Pronostici NBA 2017-2018: in California per Kings-Pelicans

Kings-Pelicans

Pronostici NBA 2017-2018: 5 match in programma, con occhio di riguardo per la sfida al Golden 1 Center, Kings-Pelicans, e la trasferta di Gallinari e compagni a Portland.

Per la costa Est, in programma due sfide, una per la vetta della classifica, l’altra per i bassifondi. Bulls alla caccia della prima vittoria stagionale contro gli Hawks; Milwaukee ospita i Celtics. Sfida in back to back tra Memphis e Dallas, dopo che la squadra di coach Carlisle ha giocato uno brutto scherzo nella notte agli orsi.

Risultati sorprendenti nella notte che ci siamo lasciati alle spalle. Brooklyn pur senza Russell e Lin, hanno battuto i Cavs nonostante una tripla doppia di LeBron James. Eric Gordon ha portato Houston alla vittoria sulla sirena in casa di Philadelphia, mentre gli Spurs mantengono la loro imbattibilità con la vittoria a Miami.

NBA 2017-2018: i pronostici della nottata

Chicago Bulls (0-3) vs Atlanta Hawks (1-3). Un occasione ghiotta per i padroni di casa, per eliminare lo 0 alla voce vittorie. Il rientro di Dunn sembra avvicinarsi mentre per Lavine il percorso sarà un poco più lungo. Se pensiamo che gli ospiti vengono da 3 sconfitte di fila e dovrebbero fare a meno di Shroeder, potrebbe arrivare una vittoria per i tori. Hawks alle prese con le difficoltà di una stagione che per costituzione del roster sarà di sofferenza. La squadra subisce in media 110 punti ad incontro e se dovesse mancare il leader tedesco, ci saranno problemi anche offensivi. Quote: favoriti i padroni di casa con line punti di 202.5. Pronostico: over 195.5 (1.47)

Memphis Grizzlies (3-1) vs Dallas Mavericks (1-3). Back to back per questa sfida, solo a campi invertiti. Nella notte i Mavs hanno sorpreso gli imbattuti Memphis, con 5 giocatori in doppia cifra (Smith 19 punti). La squadra texana ha comandato dal primo all’ultimo minuto non lasciando scampo a coach Fizdale. Se Gasol e Conley hanno mantenuto i consueti standard, è mancato l’apporto della panchina e la percentuale dalla lunetta (16/24). Per Dallas, quindi, prima vittoria in stagione regolare e iniezione di fiducia per tutti. Quote: i bookmakers vedono una rivincita di Memphis con line di 198.5. Pronostico: Memphis

Milwaukee Bucks (3-1) vs Boston Celtics (2-2). Re-match della sfida andata in scena il 19/10. A Boston fu gara equilibrata per tre quarti, spezzata dal dominio di Antetokounmpo, immarcabile dalla difesa dei verdi. I cervi stanno mantenendo il gas spalancato in questo inizio, con Giannis che sta mettendo su cifre “imbarazzanti”. Per Boston, dopo la partenza ad handicap, doppia vittoria consecutiva (Sixers e Knicks). Questo sarà un banco di prova per il team di coach Stevens, per capire se ha trovato il bandolo della matassa, dopo lo sfortunato infortunio di Gordon Hayward. Quote: favoriti i ragazzi di Kidd, line di 206.5. Pronostico: over 200.5 (1.52)

Si conclude con le due sfide ad ovest, Blazers-Clippers e Kings-Pelicans.

Portland Trail Blazers (3-1) vs Los Angeles Clippers (3-0). Sfida ad alta quota per la Western Conference. Portland con la seconda gara in casa consecutiva, dopo il debutto vincente contro New Orleans. Banco di prova non indifferente per Lillard e compagni, per certificare la crescita di questo gruppo potenzialmente molto forte. Ospiti ancora imbattuti e forse alla prima partita con un avversario della stessa portata (playoff). Blake Griffin si sta dimostrando sempre di più come ottimo all-around player e i progressi fatti al tiro negli ultimi anni sono evidenti. Out ancora Teodosic. Quote: favoriti i Blazers, line di 211.5. Pronostico: over 206.5 (1.54)

Sacramento Kings (1-3) vs New Orleans Pelicans (1-3). La partita Kings-Pelicans potrebbe riservare delle sorprese. Padroni di casa, difficilissimi da pronosticare, passano da 93 punti segnati con Dallas (con vittoria) a 115 con Phoenix (con sconfitta). Buono il debutto in America di Bogdan Bogdanovic (12+3, anche se con 15 tiri). I pellicani, con il dubbio Davis alla vigilia, se vogliono avere possibilità di playoff devono vincere queste partite. Il ritorno a Sacramento di Cousins, seguito da dichiarazioni non proprio d’amore, rischia di scaldare di parecchio l’ambiente. Quote: leggermente pro-Pelicans, line di 206.5. Pronostico: over 199.5 (1.47)

Angolo suggerimenti

Bucks-Celtics over 200.5 + Blazers-Clippers over 206.5 (quota totale 2.34)

Pronostici NBA 2017-2018: Warriors-Raptors è il main event

Warriors-Raptors

Pronostici NBA 2017-2018: ben 10 sfide in calendario in cui svetta la sfida della Oracle Arena Warriors-Raptors; occhio di riguardo anche a Philadelphia dove arrivano i Rockets di Harden.

Di nuovo sul parquet 3 delle squadre ancora imbattute fino a questo momento: Spurs di scena a Miami, in una riedizione delle finali 2013 e 2014 mentre Memphis continua la trasferta in Texas nel campo dei Dallas Mavericks, in crisi di risultati. Chiude la nottata la squadra leader della Eastern Conference, i Wizards, nella sfida in California contro i Los Angeles Lakers.

Nella notte appena passata, si confermano i Clippers nella sfida ostica contro Utah: buona prova corale degli uomini di coach Rivers con rotazioni però molto corte. Vittorie casalinghe per Boston e Cleveland (LeBron 34+13 assist) mentre la sorpresa è la sconfitta interna di Minnesota, che ha subito 130 punti in casa dagli Indiana Pacers privi di Myles Turner. Conoscendo Thibodeau gli animi nello spogliatoio saranno stati decisamente accesi.

NBA 2017-2018: i pronostici della nottata

Charlotte Hornets (1-2) vs Denver Nuggets (1-2). Due team in cerca di identità quelli che si affronteranno allo Spectrum Center di Charlotte: la squadra di Micheal Jordan, oltre a recuperare gli infortunati, deve riuscire a trovare un equilibrio attacco/difesa che le permetta di essere competitiva. In tal senso recuperare Kidd-Gilchrist è già qualcosa. I giocatori del Colorado, invece, vengono dalla sconfitta interna contro Washington: manca allo stato attuale un contributo di rilievo per il reparto piccoli mentre la coppia di lunghi Jokic+Millsap sembra iniziare a dare i primi risultati. Quote: leggermente favorita la squadra ospite con line punti di 211.5. Pronostico: over 204.5 (1.50)

Detroit Pistons (2-2) vs Minnesota Timberwolves (2-2). Stagione finora altalenante per la squadra ospitante: la sconfitta contro Philadelphia in casa è stata una batosta, più di quanto il risultato finale non dica (mai stati in vantaggio e sotto anche di 20 punti). Male la panchina e soprattutto Stanley Johnson in fase offensiva. La squadra ospite, come detto precedentemente, in back to back dopo la sconfitta in casa contro Indiana: la difesa, marchio di fabbrica del coach ex-Bulls non sta dando i frutti sperati e subire 130 punti con il 66% dal campo è tutt’altro che un segnale di salute. In dubbio Jimmy Butler per influenza. Quote: quote leggermente pro-Minnesota con line di 208.5. Pronostico: over 202.5 (1.52)

Philadelphia 76ers (1-3) vs Houston Rockets (3-1). Dopo la prima vittoria, The Process alla prova del Barba. Simmons+Embiid, se riescono a mantenere le premesse potrebbero essere il duo del futuro, del team ma anche della lega; in attesa che Fultz mostri di valere la prima scelta assoluta nell’ultimo draft. I razzi vengono dalla prima sconfitta della stagione, subita dai sempre verdi Grizzlies. L’assenza di Cris Paul sta aumentando la difficoltà di un roster abbastanza corto: probabile che ci saranno degli inserimenti in corso d’opera. Oltre al play, non ci sarà Ariza per un problema al piede. Quote: favoriti gli ospiti con line di 221.5. Pronostico: over 214.5 (1.50)

Brooklyn Nets (2-2) vs Cleveland Cavaliers (3-1). Back to back per entrambe le compagini di scena al Barclys Center. I padroni di casa, sconfitti nella notte da Orlando, stanno dando vita ad una stagione divertente e con un progetto finalmente serio alle spalle: che sia arrivato il momento di svolta?. Di sicuro la sfida nella notte non è delle più semplici, in quanto arrivano i Cavs, reduci dalla vittoria interna su Chicago. LeBron James è partito da point guard titolare e ha dato dimostrazione di saper giocare in praticamente quattro ruoli senza alcun problema. Ancora indisponibile Rose (rientro a breve) oltre agli infortunati di lunga degenza Thomas e Lin. Quote: i bookmakers danno favorita Cleveland con line di 228.5. Pronostico: Cleveland (1.33)

Miami Heat (2-1) vs San Antonio Spurs (3-0). Sfida dal sapore di passato all’American Airlines Arena. Le squadre che si sono contese i titoli nel 2013 e nel 2014 sono cambiate parecchio (soprattutto i padroni di casa). Heat che stanno sopperendo all’assenza del pivot di riferimento, Whiteside, con un impostazione corale molto visibile. La squadra texana, invece, nonostante l’assenza di Leonard sta mostrando, se ce ne fosse ancora bisogno, che il sistema di gioco fa la differenza. Rudy Gay, mangiapalloni per eccellenza, si sta ritagliando un ottimo ruolo di sesto uomo di lusso. Quote: favorita la squadra ospite con line punti di 195.5. Pronostico: over 191.5 (1.54)

Oklahoma City Thunder (1-2) vs Indiana Pacers (2-2). A prescindere dalle polemiche sul finale di Okc-Timberwolves (la Nba ha ammesso che il canestro era da annullare), tanto lavoro da fare per Donovan. I Big 3 stanno monopolizzando l’attacco, senza però una fluidità di gioco: sono più gli isolamenti a turno dei giocatori a farla da padrone. Ospiti rinfrancati dopo la vittoria nella notte proprio ai danni di Minnesota. Aver segnato 130 punti con percentuali irreali è un dato molto rilevante (peggior percentuale subita da Thibodeau in carriera!), sempre senza Turner (in dubbio anche per la notte). Quote: favoritissimi i padroni di casa con line prevista di 218.5. Pronostico: over 211.5 (1.53)

Dallas Macericks (0-4) vs Memphis Grizzlies (3-0). Per complicare ulteriormente la partenza della stagione, i Mavericks ospitano gli orsi, imbattuti e con lo scalpo di Warriors e Rockets. Fanno discutere un pò le scelte di coach Carlisle, soprattutto sull’utilizzo con il contagocce di Nerlens Noel, uno dei più positivi in questo inizio problematico. Ospiti che presentano un Marc Gasol in forma smagliante e soprattutto una crescita dei giocatori di “contorno” come Ennis Jr e Jarell Martin. Dallas ancora senza Seth Curry, Memphis privi di Green e McLemore, che non torneranno prima di metà novembre. Quote: quote pro-Grizzlies con line punti di 195.5. Pronostico: Memphis (1.57)

Phoenix Suns (1-3) vs Utah Jazz (2-2). La prima vittoria stagionale della squadra dell’Arizona ha nascosto (solo per qualche ora), la polveriera che è lo spogliatoio di Phoenix. Bledsoe sul piede di partenza e una situazione tecnica non di primo ordine. In tutto questo, i talenti di Booker, Chriss e Jackson che cercano di farsi largo e invertire la rotta. Ospiti in back to back dopo la sconfitta, decisamente pesante, coi Los Angeles Clippers. L’occasione per rifarsi subito è sicuramente ghiotta per un team alla ricerca di continuità e vittorie per arrivare alla terra promessa (i playoff). Quote: favoriti gli ospiti con line punti di 202.5. Pronostico: over 195.5 (1.47)

Golden State Warriors (2-2) vs Toronto Raptors (2-1). Nel big match Warriors-Raptors Ai canadesi sembra mancare sempre qualcosa: nella sfida contro gli Spurs hanno combattuto a lungo e col punteggio sempre in bilico. Ma alla fine è arrivata una sconfitta. Note positive l’impatto di Cj Miles dalla panchina e di Poeltl chiamato a sostituire Valanciunas, ancora ai box. I Warriors non riescono a stare lontano dalle polemiche anche quando vincono di 30 punti. La giocata del rookie Bell non è andata a genio a coach Kerr, ma è stata difesa da Draymond Green: della serie, se non si complicano la vita da soli la stagione è già finita. Quote: vincenti Durant e company, line prevista di 224.5. Pronostico: under 230.5 (1.50)

Los Angeles Lakers (1-2) vs Washington Wizards (3-0). Chiude la corposissima giornata, la sfida dello Staples Center. A discapito delle dichiarazioni di LaVar Ball (“mio figlio non perde mai due partite di fila”), i giallo-viola hanno vinto solo una delle ultime 9 sfide tra le due contendenti. Il lavoro di Walton sarà ancora molto lungo. Squadra ospite che vive un ottimo periodo di forma e sta attaccando la Eastern Conference con il coltello tra i denti. Con il rientro di Morris (previsto a fine mese), avremo un quadro più preciso della maturazione della squadra di coach Brooks. Quote: favoriti Wall e compagni con line punti abbondante (230.5). Pronostico: Washington -3.5 (1.55)

Angolo suggerimenti

Memphis + Washington -3.5 (quota totale 2,43)

 

 

Pronostici NBA 2017-2018: i Cavs ospitano Chicago e Clippers-Jazz

Pronostici NBA 2017-2018: i Cavs ospitano Chicago e Clippers-Jazz

Pronostici NBA 2017-2018: nelle 6 partite previste nella notte Nba occhi puntati sul big match di serata Clippers-Jazz e sulla sfida del Moda Center di Portland tra i Blazers e i Pelicans.

Tornano in campo LeBron James e soci, nella sfida in Ohio contro i Bulls decimati: out per la sfida l’ex di lusso Derrick Rose, fermato da un problema alla caviglia (fortunatamente non così grave come era sembrato in un primo momento); in campo anche i Celtics che ospitano i Knicks, il tutto in attesa della sfida allo Staples Center Clippers-Jazz, il top di questo martedì.

Nei match del lunedì, da segnalare la prima vittoria di Philadelphia: a trascinare la squadra della città dell’amore fraterno la prima tripla doppia in carriera di Ben Simmons, aiutato dall’impatto di Embiid (30+9 in 28 minuti di gioco). Straordinaria prova nella partita di cartello Spurs-Raptors di Dejounte Murray (16+14+6), che sta sostituendo alla grande l’infortunato Parker e che ha permesso a San Antonio di rimanere imbattuta in stagione.

NBA 2017-2018: i pronostici della nottata

Cleveland Cavaliers (2-1) vs Chicago Bulls (0-2). Dopo la scoppola subita in casa dagli Orlando Magic, i Cavs si apprestano a cambiare struttura: da un colloquio tra Wade e coach Lue, è nata l’idea di far partire Flash dalla panchina, reintegrando Jr Smith tra i primi 5. Probabilmente una scelta saggia in quanto il giocatore del New Jersey aumenta la pericolosità da dietro l’arco (oltre che difendere più duro). Dei Bulls, tralasciando gli infortuni e la rissa Mirotic-Portis, poche note liete, tra cui l’impatto di Lauri Markkanen: senza il duo prima citato, il giocatore finlandese ha trovato fin da subito minuti importanti, il che può essere decisivo per una sua crescita. Quote: strafavoriti i padroni di casa con line di 208.5. Pronostico: over 199.5 (1.50)

Orlando Magic (2-1) vs Brooklyn Nets (2-1). E’ vero, siamo all’inizio della stagione e ci sono ancora 79 partite: ma di sicuro fa piacere vedere questi due team con un record positivo dopo una buona partenza ( e una delle 2 andrà sul 3-1 di saldo vittorie/sconfitte). La squadra della Florida ha schiantato a domicilio Cleveland con una super prestazione corale e un Vucevic dominante. I Nets reduci dalla vittoria casalinga su Atlanta di domenica, hanno in D’Angelo Russell il loro faro: un talento sicuramente in divenire, con i pregi e i difetti naturali di un ragazzo di 21 anni. Indisponibili per il match, Payton per i padroni di casa e Lin+Kilpatrick per gli ospiti. Quote: favoriti i Magic con line punti di 229.5. Pronostico: under 234.5 (1.55)

Boston Celtics (1-2) vs New York Knicks (0-2). I verdi, dopo lo shock iniziale per l’infortunio di Hayward, hanno portato a casa la prima vittoria stagionale, battendo Philadelphia: a farla da padrone in questo periodo, oltre Irving, è il rookie Tatum, da subito impattante anche nel mondo Nba. Arrivano in Massachusetts i Knicks, reduci da 2 sconfitte filate, nonostante un Porzingis di rilievo: la squadra deve trovare una nuova identità e ci vorrà sicuramente tempo. Out per il match di stanotte, oltre a Hayward, Morris e probabilmente Smart per i padroni di casa; nelle file ospiti ancora ai box Ntilikina oltre allo squalificato Noah. Quote: favoriti i Celtics con line punti di 208.5. Pronostico: under 215.5 (1.40)

Minnesota Timberwolves (2-1) vs Indiana Pacers (1-2). La vittoria sulla sirena ad Oklahoma City rischia di essere uno dei punti di svolta della stagione dei lupi: portare a casa il risultato in un campo molto ostico, combattendo con il coltello tra i denti fa di sicuro morale oltre che classifica. Se riescono ad avere continuità, questa squadra ha tutto per competere. Arrivano al Target Center i Pacers, reduci da 2 sconfitte di fila, concomitanti con l’assenza del leader indiscusso della squadra, Myles Turner: il lungo è in dubbio anche per questa partita per un problema al collo. Minnesota non vince in casa contro Indiana dal 2014, ci sta l’inversione di rotta. Quote: i bookmakers vedono vittoria casalinga e line punti di 217.5. Pronostico: under 225.5 (1.48)

Portland Trail Blazers (2-1) vs New Orlenas Pelicans (1-2). Come nelle annate precedenti, il problema di Portland sembra sempre lo stesso: la difesa. Alla prima sfida di livello (contro i Bucks che comunque non sono il top offensivo della lega), la retroguardia non ha saputo frenare gli avversari ed è arrivata la sconfitta. Il futuro di questo team dipende totalmente dall’attitudine a piegare le gambe. Gli ospiti cercano conferme dopo la prima vittoria contro i Lakers: storicamente Nola soffre parecchio le squadre con un reparto piccoli di livello (e Portland lo è), ma può contare sulla coppia di lunghi più forte della Lega. Sfida tra squadre che lottano per i Playoff. Quote: leggermente favoriti i Blazers, line di 221.5 Pronostico: Blazers  (1.54)

Los Angeles Clippers (2-0) vs Utah Jazz (2-1). Ultima partita in programma come orario, ma Clippers-Jazz è sicuramente la più combattuta e interessante della serata. Californiani che dovranno fare a meno di Teodosic, infortunato e fuori a tempo indeterminato: il reparto dei piccoli dovrà vedere necessariamente un allargamento delle rotazioni, fermo restando che i pilastri del team sono sotto canestro. I Jazz stanno convincendo tutti, anche i più scettici: tenere i Thunder sotto i 90 punti, con un primo tempo difensivamente perfetto, non è da tutti. Ricky Rubio in una delle migliori versioni della carriera in questo inizio. Quote: quote in vantaggio dei Clippers con line punti di 199.5. Pronostico: over 194.5 (1.54)

Angolo suggerimenti

Timberwolves-Pacers under 225.5 + Cavs-Bulls over 199.5 (quota totale 2.22)

 

 

Pronostici NBA 2017-2018: Spurs-Raptors e Grizzlies nella tana del “Barba”

Spurs-Raptors

Pronostici NBA 2017-2018: ben 8 partite in calendario nella notte, dove svettano la sfida Spurs-Raptors e il ritorno in campo dei campioni in carica, dopo la sconfitta con polemiche di Memphis.

Tanti spunti di interesse nei match in programma nella serata americana: di nuovo sul pasquet il dominatore di questo inizio di stagione, Giannis Antetokounmpo nella sfida dei suoi Bucks contro Charlotte; nella partita dell’AT&T Center di San Antonio (Spurs-Raptors), arrivano i canadesi con il dubbio Valanciunas per un problema alla caviglia.

Nella giornata appena trascorsa, prima vittoria stagionale di New Orleans, in casa dei Los Angeles Lakers: mattatori della serata, manco a dirlo, Cousins e Davis che hanno combinato per 49 punti e 28 rimbalzi. Nel big match Thunder-Timberwolves finale al cardiopalma, con il buzzer beater vincente sulla sirena di Wiggins, dopo che Anthony aveva firmato il sorpasso per Okc.

NBA 2017-2018: i pronostici della nottata

Detroit Pistons (2-1) vs Philadelphia 76ers (0-3). Ad una buona partenza della squadra di coach Van Gundy si contrappone una partenza ad handicap per i Sixers. I pistoni stanno mostrando segni di miglioramento rispetto alla scorsa stagione e se trovano un pò di continuità potranno essere protagonisti ad Est. Per Philadelphia una partenza senza giustificazioni: è vero che le sfide sono state tutte con team top nella Eastern Conference, ma le difficoltà sono evidenti. Il Process ha bisogno di vittorie, a partire da subito altrimenti di ripiomba nel buio. Quote: leggermente in vantaggio Detroit, line punti di 214.5. Pronostico: over 208.5 (1.52).

Miami Heat (1-1) vs Atlanta Hawks (1-2). In questo duello della Southwest Division, i favori del pronostico sono per i padroni di casa: sia per il back to back degli ospiti (sconfitti nella notte da Brooklyn), sia per la qualità del roster. Ancora in dubbio il totem degli Heat, Hassan Whiteside per il problema al ginocchio che lo ha tenuto fuori contro Indiana (vinta grazie ad un ottima prova corale). In fortissimo dubbio anche la presenza di Dennis Schroeder, uscito malconcio dalla sfida ai Nets con una vistosissima storta alla caviglia. Quote: pronostico tutto per la squadra di coach Spoelstra con line punti prevista di 205.5 Pronostico: over 199.5 (1.52)

Houston Rockets (3-0) vs Memphis Grizzlies (2-0). Gran sfida quella in programma al Toyota Center di Houston: entrambe le squadre ancora sono imbattute e hanno portato a casa lo scalpo dei campioni Nba in carica. Razzi che dovranno fare a meno per circa un mese del neo acquisto Cris Paul: le rotazioni al momento sono molto corte e D’Antoni dovrà trovare il modo per integrare al meglio tutta la panchina. Gli ospiti arrivano in Texas sulla scia della impresa casalinga sui Warriors, con un Marc Gasol assolutamente immarcabile e un sistema difensivo che ha messo alle corde la squadra più forte dell’Nba. Orsi che faranno a meno di Green e McLemore. Quote: favorita Houston con line punti di 211.5. Pronostico: Over 207.5 (1.61)

Milwaukee Bucks (2-1) vs Charlotte Hornets (1-1). Come detto sopra, la partenza di Antetokounmpo è stata fantastica: 38.3 punti di media con un fantascientifico 67.2% dal campo. Con un giocatore del genere, i cervi saranno una delle costanti della stagione, ma coach Kidd deve ottenere di più dal resto della squadra e soprattutto una coralità più marcata. I calabroni devono invece mostrare che possono competere per i playoff: le assenze ci sono e pesano sicuramente, ma in una Conference come la Eastern di quest’anno, una squadra con Walker-Howard,Batum etc. non può rimanere fuori dalle migliori 8. Quote: i bookmakers vedono una vittoria interna con line punti di 204.5. Pronostico: Bucks (1.38)

Dallas Mavericks (0-3) vs Golden State Warriors (1-2). Partita decisamente delicata per entrambe le compagini, seppur per motivazioni differenti: i padroni di casa sono ancora a secco di vittorie, ma soprattutto sembra che il team non possa competere con molti team (soprattutto osservando le sconfitte con Atlanta e Sacramento); coach Carlisle è uno dei primi della pista e dovrà dimostrarlo ancora una volta. I giocatori della Baia sono apparsi, oltre che in ritardo di condizione, anche abbastanza nervosi, a maggior ragione per il valore del match: le espulsioni di Curry (a partita finita) e Durant (proteste), non danno un’ottima immagine del team di coach Kerr (che rimane la strafavorita, sia chiaro). Quote: strafavoriti i Warriors, line punti 213.5 Pronostico: over 208.5 (1.57)

San Antonio Spurs (2-0) vs Toronto Raptors (2-0). Gli speroni di Popovich continuano nella loro tradizione e anche senza Leonard e Parker sono partiti vincendo (come da 20 anni a questa parte in pratica): a breve dovrebbe esserci il rientro di Kawhi, insostituibile totem della squadra. I canadesi dopo le vittorie con Phila e Chicago, sono al loro primo test importante, nonchè prima partita lontano dalle mura amiche: la probabile assenza di Valanciunas complica un pò il discorso. Spurs-Raptors, big match di giornata, non vede una vittoria canadese in terra texana addirittura dal 2007: che sia arrivato il momento di sfatare il tabù? Quote: leggermente favoriti i nero-argento con line punti di 206.5. Pronostico: under 210.5 (1.57)

Denver Nuggets (1-1) vs Washington Wizards (2-0). Dal punto di vista di chi sta scrivendo, partita più divertente della serata quella in arrivo al Pepsi Center: da una parte i nuovi Denver, con l’inserimento di Millsap e la ricerca di perfezionare i meccanismi; dall’altra la squadra della capitale, con un John Wall formato Mvp, ben coadiuvato dalla sua spalla Beal e dal team in generale. Denver deve ritrovare il miglior Jokic (0 punti nella vittoria con i Kings) e una maggiore pericolosità degli esterni; i maghi devono mostrare di saper competere contro team che difendono duro e che fisicamente più “grossi”. Quote: i bookmakers vedono favoriti, di poco, i padroni di casa con line 222.5. Pronostico: under 227.5 (1.55)

Phoenix Suns (0-3) vs Sacramento Kings (1-2). La squadra dell’Arizona sta facendo di tutto per compromettere una stagione dopo solo 3 partite: fuori il coach (primo esonero) e Bledsoe che dichiara di non voler rimanere in squadra. Certamente le prime uscite del team non sono state all’altezza, con una difesa inesistente e un attacco senza logica. Anche per i californiani la stagione sarà molto difficile e lunga, ma quantomeno sembra che i giovani di Joerger siano uniti e che potranno essere un buon gruppo dal quale ripartire. I pronostici Nba per queste partite sono sempre molto difficili. Quote: la vittoria sarà un testa a testa con line punti di 209.5. Pronostico: over 204.5 (1.61)

Angolo suggerimenti

Spurs-Raptors under 210.5 + Suns-Kings over 204.5 (quota totale 2.53)

Pronostici NBA 2017-2018: Thunder-Timberwolves e twin Towers a Los Angeles

Pronostici NBA 2017-2018: Thunder-Timberwolves e twin Towers a Los

Pronostici NBA 2017-2018: sono 3 le partite Nba in programma nella serata/notte italiana (con la prima partita nel nostro prime-time) tra cui Thunder-Timberwolves

Occhi puntati alla Chesapeake Energy Arena dove andrà in scena la sifda Thunder-Timberwolves, le squadre che hanno fatto la voce grossa nella free agency estiva. Alle 21.30 ore italiane, Marco Belinelli di scena al Barclays Center nella sfida tra i suoi Atlanta Hawks e i Brooklyn Nets, padroni di casa.

Negli 11 match della notte passata, svettano le contemporanee sconfitte dei Warriors e dei Cavaliers: Kevind Durant e Stephen Curry espulsi nel finale ci danno un idea delle difficoltà iniziali che stanno vivendo i campioni Nba in carica; per Cleveland invece brutto stop casalingo contro Orlando, che ha letteralmente dominato la partita. Negli altri campi, career high di Giannis Antetokounmpo che ha preso davvero alla lettera i consigli di Kobe e sembra determinato più che mai a giocarsi il titolo di Mvp.

NBA 2017-2018: i pronostici della nottata

Brooklyn Nets (1-1) vs Atlanta Hawks (1-1). Sfida da bassifondi della Eastern Conference: nella griglia di partenza di inizio anno, infatti, queste 2 squadre sono state rilegate al termine della classifica. Bianco neri che stanno giocando sempre a viso aperto, con una difesa abbastanza rivedibile e con un D’Angelo Russell finalmente decisivo: il talento dell’ex Lakers si era intravisto, una stagione come questa lo può far esplodere senza problemi. Dopo la vittoria all’esordio, i falchi hanno perso a Charlotte: i giocatori di Budenholzer non sono mai stati in partita (male anche il nostro Beli, con 1/10 al tiro). Probabilmente assisteremo ad un match divertente. Quote: i bookmakers danno in vantaggio i padroni di casa con line punti di 221.5. Pronostico: Over 215.5 (1.50)

Oklahoma City Thunder (1-1) vs Minnesota Timberwolves (1-1). I dominatori del mercato si sfidano anche per stabilire le gerarchie all’interno della Conference. Okc si è schiantata nella notte contro il muro di Utah, lasciando ai Big 3 e company la misera cifra di 87 punti segnati: dei 78 tiri presi dalla squadra, 56 sono a nome di Anthony,George e Westbrook. Serve equilibrio. Anche i lupi di Thibodeau sono un cantiere aperto: la vittoria nel finale contro i Jazz è stata una vera e propria prodezza di Jamal Crawford, mentre sembra faticare un pò Jimmy Butler nel suo nuovo ruolo. Senza dubbio il big match di giornata, che promette tanti spunti di interesse, come la sfida tra l’attacco di Donovan e la difesa dell’ex coach dei Bulls. Quote: favoriti i Thunder con line di 209.5. Pronostico: under 214.5 (1.52)

Los Angeles Lakers (1-1) vs New Orleans Pelicans (0-2). L’ultima sfida della giornata vede l’arrivo del duo Davis-Cousins allo Staples Center. Lonzo Ball e compagni, dopo la prova vittoriosa sui Phoenix Suns, dovranno mostrare se i meriti erano propri oppure la difesa della squadra dell’Arizona ci ha messo del suo. Al momento il figlio di LaVar ha fatto intravedere tantissime cose interessanti e una mentalità di livello, a differenza di Julius Randle, che si è lamentato pubblicamente dello scarso utilizzo. Gli ospiti sono usciti con le osa rotte dai primi 2 match: se le 2 star hanno sempre dato il loro contributo, così non si può dire del resto della truppa. A dare man forte è in arrivo Jameer Nelson, appena scaricato dai Nuggets. Quote: Leggermente favoriti i pellicani con line punti di 222.5. Pronostico: Pelicans (1.60)

Angolo suggerimenti

Vittoria Pelicans + Nets-Hawks over 215.5 (quota totale 2.40)

Pronostici NBA 2017-2018: LeBron vs Giannis e Irving a Philadelphia

LeBron vs Giannis

Pronostici NBA 2017-2018: LeBron vs Giannis e Irving a Philadelphia nei due match più interessanti della nottata NBA

Il venerdì è storicamente giornata con tanti match e non fa eccezione la stagione NBA 2017-2018: 10 partite in calendario in cui svettano 2 sfide ad Est, quella tra Milwaukee e Cleveland e l’arrivo dei Celtics nella città dell’amore fraterno.

Nella scorsa notte, Blake Griffin ha dominato il derby di Los Angeles mentre Beverley ha messo la museruola alla prima apparizione in campo di Lonzo Ball. Partenza positiva per i Raptors con un ottimo impatto dal pino di Cj Miles, oltre che dei soliti noti, e dominio da Mvp in carica per Westbrook in Oklahoma: tripla doppia per lui con un numero limitato di tiri (12) e la solita irrefrenabile energia.

Tornano in campo invece nella serata americana, i campioni in carica dopo la sconfitta interna nella partita della consegna dell’anello: buone notizie dall’infermeria, dove Draymond Green non dovrebbe aver riscontrato problemi seri (anche se resta in dubbio per la partita coi Pelicans).

NBA 2017-2018: i pronostici della nottata

Charlotte Hornets (0-1) vs Atlanta Hawks (1-0). Prima stagionale casalinga per la squadra di Jordan: dopo la sconfitta a Detroit arriva la ex squadra di Howard, determinato più che mai a riconquistare il ruolo di centro dominante della lega. Gli infortuni stanno decimando la squadra e obbligando il coach a rotazioni più corte del previsto (out Kidd-Gilchrist, Batum e Carter-Williams). Partenza invece con vittoria per i falchi nel primo match di stagione, trascinati dal talento di Shroeder e dalle rotazioni lunghe di coach Budenholzer: grande impatto per il nostro Belinelli con 20 punti dalla panchina. Quote: favoriti i padroni di casa con line punti di 202.5. Pronostico: Hornets (1.42)

Philadelphia 76ers (0-1) vs Boston Celtics (0-2). Se il buongiorno si vede dal mattino, Ben Simmons ha tutte le caratteristiche per diventare un giocatore di primissimo livello nella lega: velocità, visione e atletismo. Come prima partita Nba, quella a Washington ha lasciato un ottima impressione e i Sixers si sono giocati la vittoria fino alla fine. Lo 0-2 del record di Boston, invece, non è di certo quello che ci si potesse aspettare dai verdi: Stevens ha un bel lavoro da fare, per riportare in carreggiata la squadra che farà a meno di Hayward per il resto della stagione. Quote: i bookmakers danno leggermente favoriti i 76ers con line punti di 217.5. Pronostico: Under 224.5 (1.44)

Milwaukee Bucks (1-0) vs Cleveland Cavaliers (1-0). 

Significa solo una cosa: LeBron vs Giannis…Al BMO Harris Bradley Center di Milwaukee va di scena il main event della notte: sfida nella sfida, lo scontro LeBron vs Giannis ovvero il dominatore attuale della lega contro il potenziale re del futuro. Il greco ha spazzato via i Celtics con una prestazione monstre da 37 punti e 13 rimbalzi; il Prescelto (che ha dichiarato di non essere ancora al meglio), ha esordito con una proto tripla-doppia (29-16-3), dominando il finale. Sfida intrigante. Unici indisponibili i lungodegenti Parker e Thomas. Quote: in vantaggio per la vittoria i Cavs con line punti di 210.5. Pronostico: Over 206.5 (1.66)

Detroit Pistons (1-0) vs Washington Wizards (1-0). Seconda casalinga per Detroit, dopo il successo sugli Hornets: ottimo inizio di stagione per Tobias Harris e per Reggie Jackson; sicuramente da migliorare (eufemismo) le percentuali al tiro per Stanley Johnson. Il dynamic duo della squadra della capitale ha cominciato col piede giusto: 53 punti complessivi coadiuvati dall’ottimo impatto di Oubre Jr in uscita dalla panchina. Negli ultimi 5 incontri, vittorie alternate per l’una e l’altra, il che può lasciare supporre un match equilibrato. Quote: favoriti Wall e compagni con line punti prevista di 211.5. Pronostico: Wizards (1.40)

Indiana Pacers (1-0) vs Portland Trail Blazers (1-0). Match potenzialmente da punteggio molto alto quello in programma al Bankers Life Fieldhouse: entrambe le compagini prediligono l’aspetto offensivo su quello difensivo. I Pacers, vittoriosi sui Nets con un Turner da 21+14, sfideranno Lillard (27+5+5 alla prima) e compagni alla ricerca di risultati per mettere fieno in cascina, in un Ovest altamente competitivo come quello della stagione NBA 2017-2018.  Fondamentale per gli ospiti il rientro dopo la squalifica di Cj McCollum. Quote: i bookmakers vedono una vittoria Blazers con line punti di 225.5. Pronostico: Blazers (1.62)

Brooklyn Nets (0-1) vs Orlando Magic (1-0). Se già la stagione dei bianco-neri era prevista molto difficile, l’infortunio di Lin complica ulteriormente le cose: il playmaker starà fuori tutto l’anno per la rottura del tendine del ginocchio. A gioirne, probabilmente, saranno i Cavs, che hanno la scelta per il prossimo draft. A sfidare Brooklyn arrivano i Magic, vittoriosi nel derby della Florida nella prima partita della stagione: ottimo contributo da parte di tutti i giocatori chiamati in causa, con vette di 19+13 di Vucevic e 15+6+4+2 di Terrence Ross. Quote: favoriti comunque i Nets con line punti di 223.5. Pronostico: Over 217.5 (1.50)

Minnesota Timberwolves (0-1) vs Utah Jazz (1-0). Dopo la prima sfida con gli Spurs, calendario Nba 2017-2018 non benevolo con i lupi: arrivano i quadratissimi Jazz, vittoriosi all’esordio sui Nuggets. Nel processo di crescita dei nuovi Wolves, queste sono le partite da vincere, poiché le ambizioni playoff devono essere certificate dai successi. La “cooperativa” di Utah ha portato 6 uomini in doppia cifra con un Rubio tuttofare che non ha fatto rimpiangere Hill in cabina di regia. Super sfida sotto le plance tra Towns e Gobert. Quote: i vantaggi dei pronostici sono per Minnesota con line punti di 199.5. Pronostico: Over 192.5 (1.47)

Dallas Mavericks (0-1) vs Sacramento Kings (0-1). I texani sono chiamati a riscattare l’opaca prestazione contro gli Hawks: Dirk è parso fuori condizione e il gioco si è concentrato prettamente sul tiro dalla lunga distanza (ben 45 tentativi); ottima risposta invece dalla panchina per Noel, oggetto misterioso dell’estate. I californiani, col loro progetto giovani, non hanno demeritato contro i Rockets, mostrando i primi acuti del gioiello Fox e guidati dalle doppie-doppie di Labissiere e Cauley-Stein: ci vorrà pazienza ma i frutti potrebbero essere molto interessanti. Quote: vincenti i Mavs con line punti di 202.5. Pronostico: Under 208.5 (1.48)

New Orleans Pelicans (0-1) vs Golden State Warriors (0-1). La coppia di lunghi di NOLA ha mostrato tutta la sua potenza contro Memphis, ma la sconfitta è arrivata comunque: il resto della truppa non è all’altezza del talento di Davis e Cousins e si vede. Si spera nel rientro di Rondo al più presto. Campioni in carica sorpresi dal barba nella gara d’apertura della stagione Nba 2017-2018: squadra palesemente sulle gambe e, dopo l’infortunio di Green, atteggiamento difensivo rivedibile. Non saranno di sicuro questi col proseguo della stagione. Da verificare la presenza di Draymond per il match. Quote: favorita Golden State, line di 220.5. Pronostico: Warriors (1.23)

Phoenix Suns (0-1) vs Los Angeles Lakers (0-1). Due serie candidate agli ultimi posti in stagione si affrontano in Arizona: la partenza dei Soli è stata al di sotto di qualsiasi possibile aspettativa con la sconfitta interna di 48 punti dai Balzers (privi di CJ McCollum); fare peggio sembra difficile. Usciti con le ossa rotte nella notte i losangelini, nel derby dominato dai Clippers: non vogliamo trarre indicazioni da una singola partita, quindi ci aspettiamo una reazione nel primo back-to-back stagionale. Più Lonzo e meno LaVar, grazie. Quote: leggera preferenza dei bookmakers per Phoenix con line punti di 218.5. Pronostico: Over 213.5 (1.55).

Angolo suggerimenti

Washington vincente + Minnesota-Utah Over 192.5 (quota totale 2.058)

Pronostici NBA 2017-2018: i Big 3 di OKC e derby Lakers-Clippers

NBA 2017-2018

Solo 3 match nel primo giovedì della stagione NBA 2017-2018: main event della serata il derby californiano Lakers-Clippers, tra la nuova generazione dei giallo-viola e la fisionomia rinnovata dei rivali cittadini.

Nelle passati sfide delle ultime due notti ben due infortuni molto gravi, il primo a Gordon Hayward, stagione finita, il secondo ieri per i Brooklyn Nets che hanno invece perso Jeremy Lin per quest’anno. Due tegole non da poco per una franchigia come quella di Boston che cercava di ripartire dopo gli anni di Thomas-Bradley e Crowder con un nuovo corso basato sul duo Irving-Hayward, e per i Nets che provano a risolleversi con D’Angelo Russell, arrivato dai Lakers per Brook Lopez. I Celtics sono sullo 0-2 avendo perso entrambe le gare clamorosamente, mentre i Nets sono sullo 0-1 essendo usciti sconfitti da Indianapolis contro i Pacers.

Stanotte si torna in campo e dopo l’abbuffata di ieri sera ci sono sei squadre in campo, tutte al debutto per questa stagione NBA come detto: partono Raptors e Bulls, quindi Oklahoma City Thunder e New York Knicks ed infine nella Città degli angeli per il derby tra Lakers e Clippers. Andiamo a vedere i nostri pronostici.

NBA 2017-2018: i pronostici della “nottata

Ultimi esordi in calendario per la stagione 2017/2018: Carmelo Anthony si scontra subito con il suo passato nella sfida tra Thunder e Knicks; in Canada invece, esordio casalingo per i Raptors che ospitano i Bulls, di cui si parla tantissimo negli ultimi giorni, per avvenimenti extra cestistici.

NBA 2017-2018: si parte con Toronto Raptors  vs Chicago Bulls

Se una squadra non ha cambiato praticamente nulla, l’altra ha rivoluzionato completamente il roster: i canadesi hanno mantenuto lo stesso nucleo degli ultimi anni, con Lowry e DeRozan a portare avanti le speranze del team; i tori invece hanno lasciato partire tutti i big, per ripartire in pratica da 0. A peggiorare la situazione in casa Chicago, la rissa tra Mirotic e Portis in allenamento che costringerà lo spagnolo a star fuori almeno 6 settimane e che ha visto la squalifica per 8 giornate dell’ala al terzo anno. I presupposti insomma non sono dei migliori per la stagione NBA 2017-2018. Se i Raptors potranno contare sul team al completo, in casa Bulls mancheranno, oltre ai 2 assenti di cui sopra, anche Payne, Lavine e Dunn. Quote: sembra scontata la vittoria casalinga di Toronto, con line punti di 208.5. Pronostico: under 214.5 (1.50)

Si prosegue con Oklahoma City Thunders vs New York Knicks

Al termine dell’ennesima estate del Melo-dramma, la terza scelta del draft 2003 ha trovato una nuova casa in Oklahoma: nella stagione NBA 2017-2018 a fargli compagnia ci sarà l’Mvp in carica e l’altro neo arrivo da Indiana, Paul George. Un terzetto sicuramente molto interessante che, se riuscirà a trovare la chimica giusta, potrà dare fastidio a chiunque nella lega. A sfidarli nel primo match di stagione regolare, la ex squadra di Carmelo: i Knicks, che iniziano il nuovo ciclo guidati dal faro di Porzingis. Il roster non è sicuramente di primo livello per coach Hornacek ma potremmo intravedere una squadra più fresca e con uno spirito diverso soprattutto offensivamente. Le compagini dovrebbero essere al completo, fatta eccezione per Noah, squalificato per 20 partite (10 della stagione passata e 10 relative a quella in corso). Quote: favoritissimi i padroni di casa, line punti prevista di 213.5 Pronostico: over 208.5 (1.54)

Si chiudono gli esordi della stagione NBA 2017-2018 con Los Angeles Lakers vs Clippers 

 Quello dello Staples di stanotte, è uno dei derby più interessanti degli ultimi anni della NBA 2017-2018: sarà per l‘hype intorno a Ball, sarà per la curiosità di vedere i Clippers senza Paul, sarà per la presenza del Gallo. Di sicuro è il primo banco di prova per coach Walton, che sta impostando un lavoro che necessariamente richiederà parecchio tempo prima di entrare nel vivo: la materia prima (giocatori) c’è tutta, rimane da modellare al meglio. La squadra di Rivers si dovrà inizialmente assestare per la partenza di Cp3: in pre-season abbiamo visto un po tutti i nuovi interpreti che lo sostituiranno, con Teodosic che sembra essersi subito immedesimato bene. Le fortune del team passeranno dall’evoluzione all-around-player di Blake Griffin, chiamato a diventare giocatore franchigia. Unico indisponibile per la partita Caldwell-Pope con Bogut e Randle ancora in forse ma che comunque non giocheranno dal quintetto titolare. Quote: i bookmakers pronosticano vittoria ospite con line di 218.5. Pronostico: over 211.5 (1.44)

Angolo suggerimenti

Raptors-Bulls under 214.5 + Lakers-Clippers over 211.5 (quota totale 2.16)

Pronostici NBA 2017/2018: 11 partite in programma nella notte

Quintetto Twolves Pronostici NBA spurs-timberwolves

Piatto ricchissimo nel mercoledì Nba: big match della notte Spurs-Timberwolves confronto anche generazionale tra il “vecchio” che non passa mai di moda ed i “nuovi” T-Wolves. 

Esordio stagionale per tantissime squadre (quindi tanti pronostici Nba in arrivo), con un occhio di riguardo per la sfida tra Washington e Philadelphia e l’esordio in Texas dei nuovi lupi di coach Thibodeau. La speranza è che dopo la prima giornata non ci siano più così tanti infortuni che hanno, purtroppo, inciso sui match ( non solo quello di Hayward, ma anche quello di Draymond Green e Cris Paul).

Detroit Pistons (0-0) vs Charlotte Hornets (0-0). Alla Little Caesars Arena è in programma una sfida col sapore di playoff: entrambe le compagini con serie ambizioni di entrare nelle prime 8 ad est. Sfida nella sfida, lo scontro sotto canestro tra Drummond e Howard, neo acquisto dei calabroni: una duello che li vedrà “battagliare” anche sulle percentuali ai liberi per tutta la stagione. Assenze pesanti per gli ospiti: out sia Batum che Kidd-Gilchrist, mentre per i padroni di casa indisponibile Bullock Quote: leggermente favoriti i Pistons con line punti di 204.5. Pronostico: Under 211.5 (1.43)

Indiana Pacers (0-0) vs Brooklyn Nets (0-0). Due squadre rivoluzionate quelle che esordiscono alla Bankers Life Fieldhouse: via Paul George, si apre l’era di Myles Turner per i padroni di casa. Gli ospiti, ceduto Brook Lopez, hanno chiaramente chiuso un ciclo che doveva essere vincente ma che non lo è stato. Tanta curiosità nel vedere Russell con la nuova maglia. Fuori Robinson per i Pacers, al completo la squadra ospite. Quote: favorita Indiana con line punti di 215.5. Pronostico: Over 208.5 (1.48)

Orlando Magic (0-0) vs Miami Heat (0-0). Subito derby della Florida nella southeast Division: la scorsa stagione il risultato è stato di 3 vittorie per i Magic a una degli ospiti. Entrambe le compagini hanno toccato poco il roster, facendo presupporre che l’andamento dell’annata ripercorrerà grosso modo quella precedente. Da valutare le condizioni di Terrence Ross per i padroni di casa, mentre il dubbio per Miami è sulle condizioni di Dragic e Richardson. Quote: favorita la squadra ospite con line punti di 205.5. Pronostico: Over 198.5 (1.44)

Washington Wizards (0-0) vs Philadelphia 76ers (0-0). Gran bella disputa nella capitale quella in programma stasera: maghi alla ricerca di conferme nella Eastern Conference, Philadelphia alla ricerca di una stagione finalmente vincente. Da una parte il dynamic-duo Beal-Wall, dall’altra un team giovanissimo che ha accumulato tantissimo talento (gli occhi saranno tutti su Simmons e Fultz). Per i padroni di casa fuori Markieff Morris, dovrebbe farcela Wall; incrociando le dita, tutti a disposizione per gli ospiti. Quote: Favoriti i Wizards con line punti di 216.5. Pronostico: Wizards (1.32)

Boston Celtics (0-1) vs Milwaukee Bucks (0-0). La stagione dei Celtics ha già avuto uno scossone tremendo: l’infortunio di Hayward nella notte è stato un colpo bruttissimo. Subito in campo, cercando quindi di trovare una chimica nuova, coi giovani in rampa di lancio. Esordio per i cervi, con Antetokounmpo chiamato alla stagione della consacrazione. Fuori Morris oltre allo sfortunato Gordon per i verdi, out Parker per coach Kidd. Quote: Favoriti i Celtics dai bookmakers con line punti di 204.5. Pronostico: Under 211.5 (1.43)

Memphis Grizzlies (0-0) vs New Orleans Pelicans (0-0). Match molto equilibrato quello che andrà in scena al FedExForum: il nuovo corso degli orsi contro le twin towers dei pellicani. Probabilmente le due compagini si giocheranno fino alla fine un posto per i playoff, in una conference decisamente competitiva. Fuori McLemore per i padroni di casa, dovrebbe recuperare Evans; per gli ospiti una vera e propria emergenza, con l’indisponibilità sicura di Asik, Rondo, Hill e Jackson. Quote: vittoria in bilico con leggera preferenza dei padroni di casa, line di 205.5. Pronostico: over 199.5 (1.52)

Dallas Mavericks (0-0) vs Atlanta Hawks (0-0). L’ultima cavalcata di Dirk Nowitzki comincia con l’incontro casalingo contro gli Atlanta Hawks, ridimensionati e non poco dalla free agency estiva. Texani che puntano molto sul talento di Smith Jr, mentre gli ospiti dovranno basarsi su un sistema di gioco che permetta di limitare gli errori. Out per i padroni di casa Curry e McRoberts; dovrebbe farcela Marco Belinelli (neo acquisto in casa Atlanta) mentre è indisponibile Plumlee. Quote: quota 1.41 per la vittoria dei Mavs, line a 197.5. Pronostico: Under 201.5 ( 1.57)

Utah Jazz (0-0) vs Denver Nuggets (0-0). C’è molta curiosità nel vedere il nuovo corso dei Jazz, dopo la dipartita di Hayward e Hill: l’innesto di Rubio ha tamponato la ferita, ma forse non è sufficiente per replicare la stagione passata. Denver con l’acquisto di Millsap ha concrete possibilità di partecipare al post-season, sempre che i piccoli (tutti molto giovani) facciano un passo in avanti in termini di prestazioni. Per i Jazz si prospetta l’ennesima stagione senza Exum, caso clinico quanto mai cronico. Quote: leggera preferenza nella vittoria Jazz (1.76), con line punti di 205.5. Pronostico: Denver +2.0 H (1.90)

San Antonio Spurs (0-0) vs Minnesota Timberwolves (0-0). La stagione degli uomini di Popovich-Messina, riparte da due fatti: il rinnovo di LaMarcus Aldridge e le assenze di Leonard e Parker. Il coach ci ha abituato a quintetti impensabili e ad accorgimenti “fantasiosi”, quindi aspettiamo e vediamo. Gli ospiti sono in rampa di lancio ed è l’anno in cui bisogna iniziare a raccogliere i frutti: l’arrivo di Butler chiude un quintetto potenzialmente fenomenale. Per la chimica e la difesa, il compito di Thibodeau sarà di quelli ardui. Quote: vittoria Spurs (seppur faticosa) e line 205.5 per i bookmakers. Pronostico: Over 201.5 (1.61)

Phoenix Suns (0-0) vs Portland Trail Blazers (0-0). La squadra dell’Arizona parte come una delle principali candidate al “tanking” ad ovest: la squadra è giovane e i “veterani” sono sul piede di partenza. Gli ospiti esordiscono senza la guardia titolare McCollum e con Vonleh ai box: un aspetto positivo dell’estate è stato il lavoro di Nurkic, chiamato ad una stagione da vero leader del pitturato Blazers. Partita che potrebbe regalare qualche sorpresa. Quote: favorita Portland di poco, con line punti di 220.5. Pronostici: under 225.5 (1.53)

Sacramento Kings (0-0) vs Houston Rockets (1-0). Inizio complicato per il nuovo corso dei Kings, fatto di giovani di belle speranze uniti a over 35 che portano esperienza: arrivano infatti i razzi texani, vincenti nella notte nell’inviolabile campo dei Warriors. Padroni di casa con poche aspettative nella stagione in arrivo; ospiti che dovranno verificare le condizioni del ginocchio di Paul, uscito malconcio dalla Oracle Arena. Quote: si prevede una doppietta razzi, con line punti di 217.5. Pronostici: Rockets (1.26)

Angolo suggerimenti:

Vittoria Houston + Phoenix-Portland under 225.5. (quota 1.93)

 

 

Pronostici NBA 2017/2018: Cavs-Celtics e Warriors-Rockets

Pronostici NBA 2017/2018: Cavs-Celtics e Warriors-Rockets Boston Celtics quintetto stagionale? Ecco le possibili scelte di Stevens

Si riparte con due gare fantastiche in programma: Cavs-Celtics e Warriors-Rockets

Inizia la stagione e tornano i pronostici Nba. L’attesa è finita e per cominciare la Lega ci propone 2 match assolutamente imperdibili per gli appassionati del basket a stelle e strisce: la finale della Eastern Conference della passata stagione e la super  sfida tra la coppia Paul-Harden e la corazzata Warriors, campioni Nba in carica.

Cleveland Cavaliers-Boston Celtics

Non si poteva in nessun modo cominciare meglio la stagione: il ritorno da avversario di Kyrie Irving nell’Ohio, la sfida tra le 2 migliori squadre della costa orientale e un ambiente che sarà quanto meno elettrico. Le squadre sono rivoluzionate dal mercato estivo e il passaggio del play nato in Australia da una squadra all’altra ha provocato un terremoto nell’intera lega. Questo primo test stagionale sarà un banco di prova importante per entrambe le compagini, sia da un punto di vista di amalgama di squadra che da un punto di vista mentale, poiché vincere subito la Sfida con la s maiuscola ti da una carica aggiuntiva per il proseguo della stagione. La speranza di tutti è di vedere i roster al completo: a parte l’infortunato Thomas (out fino a Natale almeno), Cleveland deve recuperare il suo uomo-franchigia James, in serio dubbio alla vigilia. Out il neo acquisto Morris per la squadra ospite. Quote: vengono dati favoriti i Cavaliers (ma rimane sempre il dubbio James) con una line punti prevista di 212.5. Pronostico: Over 206.5 (1.52)

Golden State Warriors-Rockets

Alla Oracle Arena debutto con la maglia dei razzi per Cp3: la chimica nuova, nel sistema D’Antoni, con due interpreti del calibro di Paul e Harden è sicuramente uno degli aspetti principali della stagione. Se la scorsa stagione la palla era sempre in mano del barba, stanotte vedremo una versione 2.0, con due superstar in grado di dominare dal palleggio. Certo, il primo ostacolo non sarà per nulla semplice. Golden State si presenta alla griglia di partenza con il roster che ha dominato le ultime stagioni, con l’anello al dito e con una panchina ulteriormente puntellata. L’arrivo di Casspi e Young vanno a completare un team che, con la conferma di Iguodala, Livingston e, soprattutto, dei big 4, non sembra avere grossi punti deboli. Aspettiamoci attacchi in grande spolvero. Quote: Largamente favoriti i Warriors, la quota punti totale è di 229.5. Pronostico: Warriors + Handicap 5.5 (1.45)

Pronostici Stagione NBA 2017/2018: Western Conference

Pronostici NBA 2017/2018

Pronostici NBA 2017/2018: dopo aver dato una occhiata a quello che succede dall’altro lato degli Stati Uniti, un selvaggio west…

Dopo la conference ad Est ecco i pronostici sulla Western Conference. Quest’anno più che mai, la corsa per entrare tra i primi 8 sarà una vera e propria battaglia, con tantissime squadre pretendenti alla post season di Aprile. A giocarsi il titolo, oltre ai campioni in carica dei Warriors, ci saranno almeno altre 2 squadre con l’inserimento probabile di una quarta forza che si è rafforzata tantissimo in estate.

Western Conference

Squadre da “Tanking”

15) Phoenix Suns. La situazione salariale non è delle migliori, e il paradosso è che la maggior parte del Cap è occupato da giocatori sul piede di partenza. Ripartire dai tanti giovani è l’unica via per una squadra destinata a soffrire in questa Conference così complicata. Occhio all’evoluzione di Booker e del rookie Josh Jackson che promette molto bene. Vittoria conference 1-201.

14) Sacramento Kings. L’operazione di pulizia è solo all’inizio per Divac: obiettivo non dichiarato della stagione è ricavare una scelta molto alta per il draft che verrà. Il salario per il prossimo anno è abbastanza libero per poter dare una svolta ad una squadra che manca la post season dal 2006. Vittoria conference 1-201.

13) Los Angeles Lakers. Nonostante tutti i proclami e un cambiamento radicale a livello di roster e di dirigenza, la squadra non è pronta a scalare posizioni nel ranking dell’ovest. Le cose migliori sono arrivate dal draft con la scelta di Lonzo Ball e della possibile steal of the draft Kyle Kuzma. Salario vuoto il prossimo anno alla ricerca di un colpo da “Hollywood”. Vittoria conference 1-71.

Squadre da “Rebuilding”

12) Dallas Mavericks. Come spesso accaduto negli ultimi anni, la free agency di Cuban non ha portato il colpo della svolta in Texas. Si dovrà contare ancora sul totem tedesco Dirk (ultimo anno per lui) e sull’apporto di Barnes e Noel. Le aspettative più alte sono da tenere per il rookie Smith Jr. Il prossimo anno il Cap sarà abbastanza sgonfio e il presidente dovrà riuscire a trovare il sostituto di un giocatore francamente irreplicabile. Vittoria conference 1-151.

11) Utah Jazz. Usciti malconci dall’estate, i Jazz dovranno ricostruire un nucleo attorno a Rudy Gobert. Aver perso sia Hill che Hayward fa pensare ad una stagione di sofferenza per i mormoni, che hanno comunque un salary cap abbastanza chiuso anche per il prossimo anno. Aver preso Rubio tappa un pò l’emorragia ma non può di certo far pensare ad una replica della stagione 2016/2017. Vittoria conference 1-81.

10) Memphis Grizzlies. Forse è troppo presto per dire rebulding, per una squadra che può contare sull’asse play-pivot Conley-Gasol. Resta il fatto che la squadra è la stessa dello scorso anno senza i veterani e con 90 milioni già occupati a cap per la prossima stagione. I 25 milioni all’anno di Parsons dovranno iniziare ad essere remunerativi in campo, altrimenti ci sarà ben poco da festeggiare. Vittoria conference 1-81.

Squadre da “Combattere per i Playoff”

9) New Orleans Pelicans. Il livello generale dell’ovest è davvero alto ed è probabile che il team con la coppia lunghi più forte e talentuosa dell’intera lega non vada ai playoff. Questa è la stagione della verità di Cousins, in scadenza, che deve mostrare segni di maturazione cestistica a 360°. Lotteranno sicuramente per un posto in paradiso ma potrebbero restare fuori dalle top 8 della Conference. Vittoria conference 1-51.

8) Portland Trail Blazers. In molti si stanno chiedendo se questa squadra potrà arrivare ai playoff: il connubio tra le due guardie ed un lungo (Nurkic) che si è presentato bene agli allenamenti, potrebbe dare la spinta decisiva. Non sono ancora da top level ma c’è sicuramente il giusto mix tra titolari e panchina. Situazione Cap preoccupante nonostante la dipartita di Crabbe. Vittoria conference 1-101.

7) Denver Nuggets. Anche i Nuggets potrebbero restare fuori dalla post season, ma il reparto lunghi è davvero di ottima qualità. A differenza di Nola, la qualità c’è anche negli esterni, giovani e dinamici. La speranza è di andare almeno al primo turno di playoff, per convincere poi Jokic a firmare un estensione (al momento guadagna 1.4 milioni e nel 2019 scade). Vittoria conference 1-51.

Squadre da “Playoff”

6) Minnesota Timberwolves. Protagonista dell’estate, Minnie deve necessariamente tornare ai playoff. Il gruppo è competitivo come mai lo è stato negli ultimi anni. Con l’estensione di Wiggins siamo in All-in, in quanto il “core” del team è già strutturato e non ci sarà spazio per fare molte manovre. Incominciare a vincere sarà l’unica medicina possibile per questa squadra. Vittoria conference 1-26.

5) Los Angeles Clippers. Perdere il play numero 1 dell’intera lega ha portato un buon numero di giocatori validi alla corte di coach Rivers. Se Teodosic e Beverly sopperiranno, chi in attacco e chi in difesa, all’assenza di CP3, allora i playoff saranno una formalità per una squadra che centra il bersaglio da 6 anni. Se l’integrazione dei nuovi sarà più difficoltosa, allora potrebbero ritrovarsi immischiati nella lotta all’ultimo posto playoff con un sacco di squadre. Vittoria conference 1-51.

4) Oklahoma City Thunders. Forse sono già contender, forse no. Prudentemente le mettiamo sicuramente ai playoff e sicuramente con il fattore campo di vantaggio. I Big 3 dovranno riuscire a sposare un sistema (e Donovan dovrà essere in grado di farlo) e ci sarà da integrare giocatori dal pino (tra le squadre da playoff o contender, una delle peggiori panchine). Se succederà allora da Maggio in poi ci sarà da divertirsi. Vittoria conference 1-12.

Squadre da “Competere per il titolo”

3) San Antonio Spurs. Gli Spurs sono la squadra che conferma la regola: tutti prima o poi sono destinati a crollare nelle prestazioni e ad avere anni bui. Loro no. Gli speroni giocano per vincere: rimangono una contender da decenni e non ci sono motivi per non inserirli anche quest’anno. Kawhi Leonard candidato serissimo al titolo di Mvp della stagione regolare, se supportato dalla salute. Vittoria conference 1-8.

2) Houston Rockets. Colpaccio Paul e conferma di una pallacanestro votata alla corsa e all’attacco. Già lo scorso anno abbiamo intravisto un basket di livello alto (in regular season quantomeno). L’integrazione CP3-Harden è da verificare e assemblare, ma se c’è una squadra da vedere fino a marzo sono gli uomini di Mike D’Antoni. Roster comunque lungo e pieno di talento: la stagione la decideranno i cosiddetti “altri” come Ariza e Capela. Vittoria conference 1-7.50.

1) Golden State Warriors. Difficilmente battibili nel confronto secco e praticamente inattaccabili in una serie al meglio delle 7. I Warriors sono questi, favoriti da tutti e per tutti sia per la conquista di più vittorie nella stagione che per la vittoria del titolo. Il monte ingaggi è il secondo più alto dell’intera lega ma questo non può in nessun modo essere considerato un problema. Vittoria conference 1-1.33.

Angolo suggerimenti

Vittoria Conference (playoff esclusi e inclusi): Warriors

Pronostici Stagione Nba 2017/2018: Eastern Conference

Eastern Conference pronostici

Eastern Conference pronostici: proseguiamo dopo aver visto i pronostici delle varie Division in una analisi delle due conference, partendo da Est. 

Con l’avvicinarsi sempre più della stagione Nba, andiamo oggi ad analizzare la Eastern Conference e a farne i pronostici. Le squadre sono state divise in gruppi, a seconda di quello che dovrebbe essere l’andamento della regoular season. I team che potrebbero/dovrebbero giocarsi le chance di vincere la Conference sono probabilmente solo 2 con il possibile inserimento di un terzo incomodo.

Eastern Conference pronostici: 

Squadre da “Tanking”

15) Brooklyn Nets. La “nobile arte” del tanking, non si dovrebbe collegare alla squadra della Grande Mela, dato che la prima scelta al draft 2018 è in mano a Cleveland (via Boston) e la scelta di Toronto è una 15-30. Difficilmente però questa squadra vedrà grossi miglioramenti rispetto alle 2 ultime stagioni (41 vittorie in tutto). Il cap anche per il prossimo anno è già abbastanza chiuso dai contrattoni di Crabbe, Mozgov, Carroll e Lin. Non di certo la situazione ideale. Vittoria conference 1-201.

14) Orlando Magic. La prima scelta al draft 2018 fa molto gola a tutti dato l’elevato livello di talento dei giocatori che dovrebbero dichiararsi eleggibili. Uno dei team più papabili alla conquista di una scelta alta è proprio quello della Florida. Il talento è quello dell’ultima stagione con un salary cap decisamente bloccato: Vucevic, Biyombo, Fournier e Ross “chiamano” per il 2018 quasi 60 milioni. Una scelta alta sarebbe l’ideale per risalire. Vittoria conference 1-201.

13) Atlanta Hawks. Dopo anni in cui la squadra ha provato a giocarsela, unendo anche una buone dose di talento, questo è l’anno zero per eccellenza. La preferenza verso le due squadre precedenti è dovuta esclusivamente al management e la cultura “vincente” di coach Budenholzer. La scelta al draft e la gestione del roster sarà fondamentale per una squadra che nel 2018 avrà solo 4 giocatori sicuri (Bazemore,Shroeder,Plumlee e il rookie Collins). Vittoria conference 1-151.

12) Chicago Bulls. Ricostruzione totale per i tori: via tutte le stelle dell’ultima stagione e sguardo volto al futuro (in più anni). Potrebbero finire anche più in fondo nella classifica finale dell’intera lega, dato che la scelta dirà molto della linea che prenderanno le cose in Illinois. Dalla loro hanno anche un salary cap praticamente vuoto per il 2018 (24 milioni occupati) con un sacco di giocatori ancora in rookie-scale. Vittoria conference 1-101.

Squadre da “Rebulding”. 

11) New York Knicks. Finita l’ennesima estate tormentata di Carmelo Anthony, a New York si riparte dal talento di Kristap Porzingis e da un contorno non proprio all’altezza. La scelta 2018 è sicuramente fondamentale per una squadra che potrebbe avere già occupati più di 93 milioni di cap per il prossimo anno. Sarebbe “meglio” perdere tante partite, ma il livello ad est porterà a “battagliare” per essere il fanalino di coda e i Knicks sono più talentuosi di altre compagini. Vittoria conference 1-101.

10) Indiana Pacers. Seppur la dipartita di George ha lasciato una voragine nel roster di coach McMillan, il roster non è da considerarsi uno dei peggiori. Difficilissimi i playoff ma la presenza in squadra di Turner e di Young, oltre che di un buon gruppo di giovani (Oladipo,Sabonis, Glenn Robinson III) fa ben sperare per il futuro del team. Che andrà puntellato sicuramente con una free agency 2018 accurata, dato il buon margine possibile di spesa. Vittoria conference 1-151.

Squadre da “Combattere per i Playoff”

9) Charlotte Hornets. La prima esclusa dai playoff potrebbe essere la squadra di Micheal Jordan. Il roster è di buon livello con l’innesto di Superman ma rimangono i limiti di una panchina molto corta e dalla fragilità di alcuni uomini chiave (Kidd G, Batum e lo stesso Howard). Lotteranno con le unghie e con i denti per un posto al sole, considerando che spazio salariale anche per la prossima stagione non c’è (110 milioni garantiti) e che la scelta difficilmente sarà tra le prime 7/8. Vittoria conference 1-67.

8) Detroit Pistons. La squadra ha tutte le potenzialità per tornare a disputare i playoff. L’innesto di Bradley è molto importante, anche se tutto passa dalla stagione di Drummond (involuzione pazzesca nell’ulitmo anno) e da quella di Jackson (perennemente alle prese con problemi fisici). Se tutti i tasselli vengono sistemati a dovere, potrebbero essere la sorpresa della stagione, altrimenti aspettiamoci che arrivino molto dietro anche nella poca competitività della conference orientale. Vittoria conference 1-67.

7) Miami Heat. L’innesto principale dell’estate è stato Olynik da Boston, non esattamente un acquisto scintillante. Il core della squadra però è stato mantenuto tale e ci sono tutte le prerogative per un ritorno a giocare partite da maggio in poi. La squadra, ha un payroll altissimo (dato anche dalla presenza di Bosh a libro paga) e la scelta è protetta 1-7, altrimenti finirà nelle mani di Phoenix. Bisogna quindi vincere tante partite e non pensare al domani. Vittoria conference 1-31.

Squadre da “Playoff”

6) Philadelphia 76ers. Forse l’ottimismo di inizio stagione sarà solo un lontano ricordo per la stagione che verrà. Le aspettative sono molto alte per questo roster ma non potrebbe essere altrimenti, dato che potremmo vedere in campo una squadra finalmente sana (Embiid permettendo) e talentuosa come poche in prospettiva futura. Se pensiamo che per il prossimo anno ci sarà anche una voragine di salary cap, il futuro si prospetta molto roseo. Vittoria conference 1-29.

5) Toronto Raptors. Con il cap completamente ingolfato, i canadesi sono la stessa squadra dell’ultimo anno che ha raccolto 51 vittorie in stagione regolare. La squadra sembra al momento avere la coperta abbastanza corta e pochissimo spazio di manovra. I playoff verranno centrati per la quinta stagione consecutiva ma difficilmente li vedremo oltre il primo turno. A rischio anche il fattore casalingo. Vittoria conference 1-21.

4) Milwaukee Bucks. Ci sono tutti i presupposti per una cavalcata ancora più convincente di quella dello scorso anno, chiuso con il record appena sopra il 50 %. Il team è in pieno sviluppo, con una guida che sta crescendo di anno in anno e con il talento di Antetokounmpo pronto ad esplodere. Le possibilità di fare molto bene sono a portata di mano, avvicinando magari la quota di 50 vittorie e il fattore campo a favore al primo turno di playoff. Vittoria conference 1-17.

Squadre da “Competere per il titolo”

3) Washington Wizards. Una forzatura inserire la squadra della capitale come contender? Probabilmente si anche se è di sicuro una squadra pronta e con buone individualità e nella Eastern Conference faranno strada. Possono sicuramente superare il numero di 49 W del 2016/2017. Situazione salariale abbastanza in bilico e bloccata nei prossimi anni con Porter Beal e Wall che però garantiscono continuità di risultati. Vittoria conference 1-13.

2) Boston Celtics. Lo scorso anno al top della conference, con 53 vittorie e una buona cavalcata nella post season. Hanno aggiunto due grandi giocatori come Hayward e Irving. Possono scalzare i Cavs e riprendersi il trono della Conference che manca dal 2010? Di sicuro la squadra è pronta a giocarsi le proprie possibilità, ma parte ancora un gradino sotto a Cleveland (le assenza di Crowder e Bradley in fase difensiva potrebbero essere molto pesanti). Vittoria conference 1-3.20.

1) Cleveland Cavaliers. Non solo potremmo rivederli alle Finals per il quarto anno consecutivo, ma è possibile che la qualità del roster, allungato enormemente in free agency, possa permettere alla squadra di coach Lue di arrivare ai playoff come testa di serie numero 1 ad Est. Rimane da verificare l’amalgama della squadra e l’integrità fisica di molti elementi (Rose, Wade e Thomas su tutti) che vedendo anche l’età media del team rimane uno degli aspetti principali di valutazione. Vittoria conference 1-1.60.

Angolo suggerimenti

Vincitori Eastern Conference (playoff inclusi): Cleveland Cavaliers

Vincitori Eastern Conference (playoff esclusi): Boston Celtics

 

Oklahoma City Thunder campioni NBA? Per Paul Pierce si può fare

I Thunder campioni NBA? Secondo Paul Pierce, leggenda NBA e attuale analista di ESPN, è possibile ed ha recentemente fatto la sua previsione per la prossima stagione:

Gli Oklahoma City Thunder saranno i prossimi campioni NBA

ed a questa dichiarazione ha poi aggiunto che Russell Westbrook sarà premiato come MVP delle Finals. Dichiarazione sensata oppure totalmente infondata e fatta per far notizia? Ad oggi sembrerebbe più la seconda ipotesi, in quanto i Thunder sono una squadra abbastanza nuova, alla quale sono state aggiunte anche due superstar del calibro di Paul George e Carmelo Anthony, per cui ci vorrà anche tempo per trovare la giusta chimica di squadra e dividersi i possessi in attacco, senza dimenticare che sia Westbrook che Carmelo Anthony dovranno anche decidersi nel difendere, visto che nessuno dei due ha mai mostrato grandi attitudini difensive.

Senza dubbio, però, OKC ha quest’anno molte più chances rispetto alla passata stagione, in quanto il talento a disposizione di coach Billy Donovan è aumentato a dismisura; per questo OKC potrebbe essere una squadra molto dura da battere. Nonostante ciò, c’è da dire che difficilmente i Thunder potranno anche solo arrivare alle Finals, in quanto da quelle parti ci sono i Golden State Warriors che dominano e difficilmente potranno essere assenti dalle prossime Finals. I Thunder lo scorso anno senza Anthony e George hanno chiuso la regular season conquistando un posto per i playoffs, salvo poi venire eliminati dagli Houston Rockets al primo turno.

La Bovada list, ovvero un’agenzia di scommesse, vede gli Oklahoma City Thunder come la quinta forza della lega, preceduta dai Golden State Warriors, Cleveland Cavaliers, Boston Celtics e San Antonio Spurs, senza dimenticare che abbiamo anche gli Houston Rockets, i quali, oltre ad aver già eliminato i Thunder lo scorso anno, hanno anche aggiunto Chris Paul e Mbah a Mouthe al loro roster. Sarà quindi molto difficile che la previsione di Paul Pierce si avveri, ma la sua boutade che vede i Thunder campioni NBA forse non è del tutto infondata…