Decima giornata Dunkest NBA 2018-2019, commedia o “Melo”dramma?

Decima giornata Dunkest NBA

Decima giornata Dunkest NBA 2018-2019, commedia o “Melo”dramma?

Decima giornata Dunkest NBA, nonostante sia un gioco il protagonista di questa rubrica, non bisogna tralasciare quello che accade nella realtà e nell’extra-campo. I rumors e le trattative che hanno condizionato questa settimana aprono scenari molto interessanti anche per le vicende di casa nostra, riguardanti Dunkest.

La trade Butler-Philadelphia e il probabile taglio di Carmelo Anthony hanno letteralmente animato le ultime nottate NBA, tra polemiche e pareri di fondo di tutti i tipi. Non discostandoci dalla nostra materia, le vicende in dettaglio possono costituire una bella trama letteraria, ma risulta difficile (dal nostro canto) parlare di “Melo”dramma. Carmelo Anthony, su Dunkest, non è mai stato un fenomeno e mai lo sarà, complici le sue caratteristiche di gioco abbastanza discostanti dal panorama del fantabasket.

Molto più succulento, per i palati dei fanta-allenatori, il tanto atteso passaggio di Jimmy Butler ai 76ers, con la conseguente partenza direzione Minnesota di Robert Covington e Dario Saric. Tralasciando la valenza dello scambio, questa trattativa apre spiragli interessanti per alcuni giocatori, molto meno utilizzati in questo inizio di stagione. Per concludere le vicende teatrali, al limite del grottesco, il continuo calando di Griffin e Aldridge, con un Lebron James in preda ad una leggera crisi esistenziale, sempre Dunkest parlando.

Dopo questo excursus dalle forti tinte letterarie, ci rituffiamo nelle nostre acque preferite: la decima giornata Dunkest NBA sta per iniziare ed urgono i consigli di giornata!

 

Decima giornata Dunkest NBA: le guardie

Jrue Holiday (New Orleans Pelicans, crediti 14.3): il playmaker di New Orleans è il guardia-spalla più in forma di Anthony Davis, viaggia ad una media di quasi 32 pdk di media. Inoltre, è reduce da una doppia-doppia con assist nella straordinaria vittoria di NOLA contro Toronto. Un top player a basso prezzo, oserei dire! (G Titolare Decima giornata Dunkest NBA)

Shai Gilgeous-Alexander (Brooklyn Nets, crediti 7.1): il rookie dei Clippers è entrato nelle grazie di Doc Rivers. Un giocatore completo e in costante miglioramento, che è reduce dal season-high su Dunkest (27.5 pdk). Contro gli Spurs, in b-2-b, potrebbe ancora fare bene. (G 6th Man Decima giornata Dunkest NBA)

Ryan Arcidiacono (Chicago Bulls, crediti 5): un italo-americano su Dunkest? Molti avrebbero pensato in prima battuta a Donte Di Vincenzo dei Bucks, ma Arcidiacono non è d’accordo. Dopo anni difficili in cerca di una reale dimensione in NBA, la guardia dei Bulls ha trovato continuità in quintetto e buon minutaggio. Partita difficile contro Boston, con probabile sconfitta, ma per la panchina Ryan può essere una buona presa. (G Riserva Decima giornata Dunkest NBA)

Decima giornata Dunkest NBA: le ali

Al-Farouq Aminu (Portland Trail Blazers, crediti 10.2): un giocatore che, escluso il discorso Dunkest, in pochi ricordano e nominano. Ma su questo gioco, come sappiamo, contano tanto i rimbalzi. L’esterno della Rip City ne prende tanti e gioca con continuità su cifre da DD. Nella gara contro i Lakers, la possibilità di alzare ancor di più l’asticella nel pitturato. (A Decima giornata Titolare Dunkest NBA)

Wilson Chandler (Philadelphia 76ers, crediti 8.1): il primo effetto della trade Butler. Con Covington e Saric out, Chandler prende il posto di “4” nel quintetto al fianco di Embiid. Non sarà una prova memorabile, ma contro Orlando può arrivare un buon punteggio per l’ex Denver. (A 6th Man Decima giornata Dunkest NBA)

Anthony Tolliver (Minnesota Timberwolves, crediti 4.5): l’ex Pistons è uno dei panchinari migliori per il reparto esterni. Prezzo veramente conveniente e possibilità di ritagliarsi una buona fetta di minuti contro NOLA, vista la possibile assenza dei nuovi arrivati. Quantità e qualità al servizio dei fanta-allenatori che crederanno in lui. (A Riserva Decima giornata Dunkest NBA)

Decima giornata Dunkest NBA: i centri

 Tristan Thompson (Cleveland Cavaliers, crediti 11.4): l’unico riferimento Dunkest in un autentico deserto. TT assicura una buona base di punteggio contro le squadre meno fisiche. Charlotte è una di queste, e di sicuro Hernangomez non è Chamberlain.  (C Titolare Decima giornata Dunkest NBA)

 Mitchell Robinson (Sacramento Kings , crediti 6): dopo le 9 stoppate della scorsa notte contro i Magic, non potevo esimermi dal nominarlo centro riserva della giornata odierna. Grande atletismo e posto da titolare fisso nello S5 di Fizdale. Contro Adams sarà dura dominare, ma la DD non è impossibile! (C Riserva Ottava giornata Dunkest NBA)

Decima giornata Dunkest NBA: gli allenatori

Scott Brooks (Washington Wizards, crediti 6.7): altro giro, stessa ruota. In questo caso cambiamo il proverbio e confermiamo l’allenatore dei Wizards. I Cavs in b-2-b sono una certezza di plusvalenza per Brooks.

Larry Drew (Cleveland Cavaliers, crediti 4.7): Nonostante la sentenza buttata lì qualche rigo fa, i Cavaliers di Larry Drew possono fare lo scherzetto questa notte. Impegno casalingo contro Charlotte che potrebbe rappresentare una ghiotta possibilità per agguantare la seconda gioia stagionale. Solo per uomini veri!

 

 

Tags:
Pierluigi Ninni
pier-juve96ma@hotmail.it

Ho 21 anni e sono uno studente universitario. Tifoso dei Cavs e della New Basket Brindisi.

No Comments

Post A Comment