Focus Dunkest NBA 2018-2019, il black friday del fanta-allenatore

Focus Dunkest NBA

Focus Dunkest NBA 2018-2019, il black friday del fanta-allenatore

Focus Dunkest NBA, nel mentre della 13a giornata Dunkest, in tutto il mondo impazzano gli sconti e le occasioni più attesi dell’anno: quelli del Black Friday 2018.

Consumatori spasmodici attendono da giorni questo momento, intenti a trovare l’articolo giusto al prezzo desiderato. Un pò come il fanta-allenatore Dunkest attende la fine della giornata in corso per cercare qualche “saldo” inatteso nelle disperse lande dell’ormai sacro sottobosco. Alla ricerca della plusvalenza ideale per un ruolo da sesto uomo o, a sorpresa, anche nel quintetto titolare.

Quindi, nel giorno dello shopping più sfrenato, vediamo cosa offre lo store Dunkest per il suo Black Friday. La caccia all’affare della settimana è aperta: quale tra questi 10 sarà il nome giusto? Andiamo a vederli nel dettaglio..

Focus Dunkest NBA: le guardie

Pat Connaughton (Milwaukee Bucks, crediti 5.9): con le assenze di DiVincenzo e di Dellavedova, la guardia di Budenholzer avrà tanti minuti a disposizione nelle sfide della prossima settimana. Gli avversari, inoltre, non sono tra i più quotati: Phoenix, Charlotte (in b-2-b) e New York per un 3-0 quasi scritto nella roccia. Per questo, molto alta è la percentuale di garbage time, in cui Pat può recitare un ruolo da protagonista dal punto di vista realizzativo (Media pdk: 13.4, plusvalenza prevista: +0.5)

Iman Shumpert (Sacramento Kings, crediti 5.6 ): il suo inizio di stagione rispecchia quello della squadra di joerger: inaspettatamente bello. Iman è una delle certezze del sottobosco, offre ottime prestazioni a livello di punti e rimbalzi ed è abbastanza continuo. A Sacramento, con dei mesi di ritardo, sembra aver trovato una nuova dimensione. I tre impegni contro Golden State, Utah e LAC possono confermare la tendenza anche su Dunkest. Il posto da titolare, intanto, è assicurato. (Media pdk: 11.63, plusvalenza prevista: +0.4)

Timothè Luwawu-Cabarrot (OKC, crediti 4.4): l’impronunciabile ex guardia dei 76ers ha la possibilità di partire in quintetto dopo l’infortunio del rookie Diallo. Ottimo tiratore quando è in giornata, può sfruttare un trittico di gare molto favorevoli ai Thunder con Cleveland e Atlanta nella seconda parte della settimana. Una presa a sorpresa per la panchina, alla ricerca di una maxi-plusvalenza. (Media pdk: 4.55, plusvalenza prevista: +0.8)

Lorenzo Brown (Toronto Raptors, crediti 4.3): il back-up di Fred VanVleet sta entrando di prepotenza nelle rotazioni dei Raptors, anche approfittando dei ripetuti garbage-time giocati dai padroni della Eastern Conference nella scorsa settimana. Costo molto basso per uno dei profili ideali per la panchina, almeno in questo momento della stagione (Media pdk: 8.8, plusvalenza prevista: +0.5)

Focus Dunkest NBA: le ali

Juancho Hernangomez (Denver Nuggets, crediti 5.7): lo spagnolo si è guadagnato un posto in quintetto con annessi 35 minuti di media nelle ultime 3 gare. Ha realizzato due doppie-doppie finora che ne hanno fatto alzare notevolmente il valore. Pezzo pregiato di questo Black Friday ad un prezzo ancora molto conveniente, nonostante l’evidente flessione di Denver nelle ultime gare (Media pdk: 11.16, plusvalenza prevista: +0.6)

James Ennis III (Houston Rockets, crediti 5): dopo un inizio di stagione deludente, tutto il complesso Houston sta tornando ai suoi standard. Sfruttando la possibilità di partire in quintetto, Ennis sta incrementando sempre più la sua efficacia offensiva e il suo rendimento. Settimana cruciale per la squadra di D’Antoni, per tornare nei piani alti della Eastern Conference: impegni con Wizards e Pistons alla portata, molto più difficile lo scontro del prossimo weekend contro i Rockets. Può essere un sesto uomo di riserva su cui puntare tanto. (Media punti: 9.98, plusvalenza prevista: +0.7)

Dante Cunningham (San Antonio Spurs, crediti 5): stesso discorso di Ennis. Posto titolare, responsabilità che crescono vista la sua esperienza e settimana importantissima per gli uomini di Pop in vista dello scontro clou contro i Rockets. Tanti minuti per l’ex Pelicans, diventato fondamentale nella tattica di SAS. Manca, però, l’acuto per quanto riguarda Dunkest: chissà che questa non sia la volta buona (Media pdk: 8.46, plusvalenza prevista: +0.3)

Isaiah Hartenstein (Houston Rockets, crediti 4): D’Antoni lo ha riscoperto dopo un’inizio di stagione orrendo dei lunghi della franchigia texana. Il tedescone di circa 218 cm è il sostituto designato di Capela e sta giocando una discreta pallacanestro. Con un minutaggio più alto, potrebbe diventare un ottima presa per la panchina: un nuovo nome sta per esplodere nei bassi fondi del sottobosco. Segnatevi questo nome! (Media pdk: 3.43, plusvalenza prevista: +0.5)

Focus Dunkest NBA: i centri

Amir Johnson (Philadelphia 76ers, crediti 5,6): anche il centro dei Sixers ha guadagnato campo nelle ultime apparizioni della squadra di Brett Brown. Ottimo rimbalzista, sostituto di Embiid, nel pitturato può veramente fare male a Brooklyn e Washington, prossime avversarie di Phila nella settimana Dunkest che ci apprestiamo a vivere. Nome poco comune, ma è in crescita: considerando il buon momento dei 76ers, potrebbe essere una buona idea prenderlo. (Media pdk: 7.52, plusvalenza prevista: +0.3)

Daniel Theis (Boston Celtics, crediti 4.1): inizio condizionato dagli infortuni. Il tedesco, che tanto bene ha fatto nella scorsa stagione, sta tornando a svolgere il suo “sporco compito” insieme a Baynes. Peccato che i Celtics non siano proprio in salute: Stevens, Irving e compagnia cantante devono rispondere alle critiche e alle polemiche degli ultimi giorni. Per questo, posto migliore del parquet non c’è ne è. Theis è un rischio in queste condizioni, ma questa settimana può rappresentare la svolta della sua stagione. (Media pdk: 2.42, plusvalenza prevista: +0.2)

 

 

Tags:
Pierluigi Ninni
pier-juve96ma@hotmail.it

Ho 21 anni e sono uno studente universitario. Tifoso dei Cavs e della New Basket Brindisi.

No Comments

Post A Comment