AD7

Trentaduesima giornata Dunkest, Griffin stravolge tutto

Trentaduesima giornata Dunkest su chi puntare? La nottata di ieri ci ha regalato il primo vero “botto” di questa trade-deadline 2018. Inaspettato, sorprendente e chi più ne ha, più ne metta. Un fulmine a ciel sereno che, anche se indirettamente, ha colpito anche tutti i fanta-allenatori Dunkest.

Detroit ha espresso la sua volontà: cercare, in tutti i modi, di andare ai play-off già da quest’anno. Per farlo, si affiderà alla coppia Drummond-Griffin. Da vedere il loro feeling in campo, ma sicuramente qualcuno dovrà cambiare il suo modo di giocare. Passando dall’alta parte del piatto, ovvero alla sponda Clippers, ora non rimane altro che “tankare”. L’imperativo è ricostruire: l’obiettivo, per iniziare il cammino di re-building, è prendere più “first pick” protette possibili, magari sacrificando gli altri due pezzi da novanta del roster (Lou Williams e DeAndre Jordan). Dopo questo preambolo iniziale, cerchiamo ora di sfruttare questi cambiamenti con i consueti consigli di giornata..

GUARDIE

Jrue Holiday (New Orleans Pelicans, crediti: 14,1) : la fida spalla di Davis nella estenuante rincorsa ai play-off. Senza Cousins, out per tutta la stagione, si moltiplicheranno le sue responsabilità: tuttavia, Holiday ha le qualità per gestire il gioco dei Pelicans e incrementare il suo rendimento. (Guardia titolareTrentaduesima giornata Dunkest

Dennis Smith Jr. (Dallas Mavericks, crediti: 9,4) : il rookie di Dallas non è un giocatore molto costante ed affidabile. Nonostante questo, la sua forma deve incrementare in vista dell’All-Star Weekend di LA, dove sarà impegnato nel match delle “Rising Stars”. Gioca contro Phoenix, quindi gara ad alto numero di possessi. (Sesto uomo Trentaduesima giornata Dunkest)

ALI

Aaron Gordon (Orlando Magic, crediti: 12,3) : pian piano il pupillo di Orlando sta tornando alla forma di inizio stagione. Contro i Lakers, Gordon può ripetere un suo grande punteggio e magari avvicinare il max stagionale ( 63 alla quattordicesima giornata). (Ala titolare Trentaduesima giornata Dunkest)

Montrezl Harrell (Los Angeles Clippers, crediti: 8,2) : con l’addio di Griffin, il posto vacante dovrà essere occupato proprio da Harrell. Stagione in crescendo per il lungo dei LAC, che ha i numeri per sorprendere e ben figurare da titolare. ( Sesto uomo Trentaduesima giornata Dunkest)

 

CENTRI

Andre Drummond (Detroit Pistons, crediti: 19) : lo scuderio è arrivato. Con Griffin, i playoff non sono così impossibili da raggiungere. Contro Memphis in b-2-b e con molti infortunati, la possibilità di vincere e siglare una “sostanziosa” doppia-doppia. (Centro titolare Trentaduesima giornata Dunkest)

Marc Gasol (Memphis Grizzlies, crediti: 15,2) : lavori in corso a Memphis e cantieri aperti per iniziare la ricostruzione. L’unico punto fermo sembra essere il buon Marc Gasol. Nelle ultime 6 partite, media di 30 pdk e ottima costanza. Chissà che lo spagnolo non possa regalarci ottime sorprese contro Indiana. (Centro titolare Trentaduesima giornata Dunkest)

CAPITANO

Steph Curry (Golden State Warriors, crediti: 20,2) : momento di forma straordinario per il 2 volte MVP e per GSW. Contro Boston ha ripercorso le percentuali del suo anno d’oro (2015). Se ripetesse la prova di domenica notte, sarebbero una miriade di pdk.

COACH

Stan Van Gundy (Detroit Pistons, crediti: 5,2) : dopo l’acquisto di Griffin, l’obiettivo è ritornare al successo. Le prossime tre partite, da considerare per Dunkest, sono tutte alla “Little Caesars Arena” contro Grizzlies, Trail Blazers e Clippers. Occasione per fare 3 su 3 e grande plusvalenza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.