AD7

Trentasettesima-Trentottesima giornata Playoff Dunkest, i giorni della verità

Playoff Dunkest, it's win or go home time. Le due finaliste delle scorso anno, Golden State e Cleveland, all'esame più difficile e complicato dell'anno. Dopo tanti anni, potremmo assistere a due gare 7 nelle Conference Finals: spettacolo garantito, anche in ottica Dunkest.

Playoff Dunkest, la post-season 2017-2018 si sta rivelando una vera e propria scatola di cioccolatini. Un mix di emozioni e di sorprese che potrebbe regalarci un finale mozzafiato: due gare 7 per scoprire le due contendenti delle NBA Finals 2018. Sicuramente, a livello tecnico, Houston-Golden State non è paragonabile a Cleveland-Boston. Ma, nonostante tali differenze, Est e Ovest sono di fatto dominate dall’equilibrio.

Stesso equilibrio che regna sovrano su Dunkest, in un finale di playoff sempre più intrigante. Queste Conference Finals ci potrebbero regalare bottino pieno di giornate (14 in totale, se arrivasse un doppio game 7). Per le gare 6 di oggi e domani notte, si ritorna nella tana delle due finaliste delle scorse NBA Finals. Cleveland e Oakland saranno teatro del destino delle due squadre che hanno monopolizzato gli ultimi tre anni di NBA.

Intanto, ecco i consigli delle prossime due giornate Dunkest, in vista del possibile gran finale. Due assenti d’eccezione condizioneranno le scelte dei fanta-allenatori..

Infortunati: Paul; Larkin.

In Dubbio: Iguodala.

TRENTASETTESIMA GIORNATA PLAYOFF DUNKEST: GUARDIE

Terry Rozier  (Boston Celtics, crediti: 11,8): l’ultima gara in Ohio l’ha giocata in maniera magistrale (35 pdk). Soffre in difesa i lunghi Cavs, ma a Dunkest è l’attacco che conta. E “Scary Terry”, in quel fondamentale, è uno dei migliori di Boston ora come ora.  (Guardia titolare Trentasettesima Giornata Playoff Dunkest)

Kyle Korver (Cleveland Cavaliers, crediti: 6): anche Kyle Korver, dopo una partita mediocre in gara 6, cerca riscatto nella sua casa, dove è solito sfoderare ottime prestazioni. 22,5 pdk quattro giorni fa, chissà che non replichi proprio stanotte. (Sesto uomo Trentasettesima Giornata Playoff Dunkest)

ALI

Kevin Love (Cleveland Cavaliers, crediti: 13,8): due partite sottotono le ultime per Love. Sotto i 20 pdk in entrambe, potrebbe ritrovare un buon punteggio, condito da una doppia-doppia abbondante.  (Ala titolare  Trentasettesima Giornata Playoff Dunkest)

Jaylen Brown (Boston Celtics, crediti: 9,4): meglio di Tatum lontano da Boston, Brown può essere il vero trascinatore di gara 6 per gli uomini di Brad Stevens. Forse, a sorpresa, potrebbe essere lui il giustiziere di Lebron James e soci. (Ala Titolare Trentasettesima Giornata Playoff Dunkest)

Nonostante la grande prestazione di gara 5 (38 pdk), Jayson Tatum è sconsigliabile per la gara di stanotte: troppo discontinuo fuori dal Garden.

CENTRO

Tristan Thompson (Cleveland Cavaliers, crediti: 8,3) : un sali e scendi pazzesco il suo andamento. Confidiamo nel TT di gara 4, con 35,5 pdk. (Centro titolare Trentasettesima Giornata Playoff Dunkest)

CAPITANO

Lebron James (Cleveland Cavaliers, crediti: 22,3) :  potrebbe essere il suo ultimo match di PO con la maglia Cavs. Ma non andateglielo a dire: LBJ è pronto per un’altra gara memorabile, per tenere a galla i suoi.  (Capitano Giornata Trentasettesima Playoff Dunkest)

COACH

Tyronn Lue (Cleveland Cavaliers, crediti: 8,5) : non andare alle Finals con Lebron in squadra sarebbe già di per se un fallimento. Uscire contro questi Celtics in casa, significherebbe la fine della sua avventura da HC con i Cavs.  (Head Coach Trentasettesima Giornata Playoff Dunkest)

 

TRENTOTTESIMA GIORNATA PLAYOFF DUNKEST: GUARDIE

Eric Gordon (Houston Rockets, crediti: 8,3): con l’assenza di Paul, Gordon guadagna un posto in quintetto. Per cercare il colpaccio, servirà un’altra sua grande prestazione (come nelle ultime 2 gare in Texas). (Guardia titolare Trentottesima Giornata Playoff Dunkest)

I due grandi assenti di gara 6, Chris Paul e Andre Iguodala.

Shaun Livingston (GSW, crediti: 5,4): Iguodala ancora in forte dubbio. Livingston è l’uomo giusto per sostituire il “9” Warriors in questo momento. Potrebbe fare molto bene ad Oakland. (Panchinaro Trentottesima Giornata Playoff Dunkest)

ALI

PJ Tucker  (Houston Rockets, crediti: 6,6): di gran lunga miglior ala dei Rockets in questa post-season. PJ sta giocando ai suoi massimi livelli queste WCF contro i Warriors e non può permettersi di abbassare i ritmi proprio adesso.  (Sesto uomo Trentottesima Giornata Playoff Dunkest)

Draymond Green (GSW, crediti: 18): l’ultima palla persa di gara 5 ancora scotta. Ma Green ci ha sempre dimostrato che nei momenti difficili riesce ad esprimersi nel migliore dei modi.  (Ala titolare Trentottesima Giornata Playoff Dunkest)

CENTRO

Clint Capela (Houston Rockets, crediti: 15,1) :  uno dei simboli della difesa stoica dei Rockets. Nella scorsa giornata, è tornato su buoni livelli anche in attacco. Cercherà di dare continuità al 33,25 pdk dello scorso turno. (Centro titolare Trentottesima Giornata Playoff Dunkest)

CAPITANO

Steph Curry (GSW, crediti: 15,5) : la colonna dei Warriors deve ribadire il suo strapotere, nella sua terra, nella sua casa. Non saranno i suoi migliori playoff, ma se è in giornata non ce ne è per nessuno. L’assenza di Paul potrebbe consentirgli di avere più spazi dall’arco.(Capitano Trentottesima Giornata Playoff Dunkest)

COACH

Steve Kerr (GSW, crediti: 10,9) : momento giusto per prendere Kerr. Gara 6 deve essere dei Warriors e, senza Chris Paul, l’ago della bilancia è nettamente virato dalle parti di San Francisco. (Head Coach  Trentottesima Giornata Playoff Dunkest)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.