Milwaukee Bucks, arriva Tim Frazier per sostituire l’infortunato Brogdon

I movimenti di mercato in NBA continuano, soprattutto per le squadre intenzionate a fare più cammino possibile durante i playoffs.

Dopo diverse contender, tra cui ad esempio i campioni in carica dei Golden State Warriors, anche la squadra con il miglior record della lega, i Milwaukee Bucks, annunciano un nuovo acquisto: Tim Frazier.

Il ventottenne ha firmato un contratto che lo legherà alla franchigia del Wisconsin sino alla fine della stagione, compresi i playoffs ai quali i Bucks hanno già la certezza di partecipare.

Questa mossa, arrivata subito dopo il taglio del centro Christian Wood, che è servito a liberare uno slot nel roster a disposizione di coach Mike Budenholzer; ha come scopo principale quello di migliorare il proprio back-court, che dovrà fare a meno dell’infortunato Malcolm Brogdon.

Il Rookie of the Year della stagione 2016-2017 ha subito un infortunio al piede destro che lo costringerà a stare lontano dal parquet per un periodo compreso tra le 6 e le 8 settimane.

Milwaukee Bucks, arriva Tim Frazier: un ritorno per lui

Frazier aveva già militato nei Bucks, da cui era stato però tagliato prima dell’inizio della stagione. Per lui si tratta quindi di un ritorno nella squadra di Giannis Antetokounmpo, dopo aver trascorso la prima parte di 2018-2019 con la maglia dei New Orleans Pelicans.

Con la franchigia della Luisiana, Frazier ha collezionato 5 punti e 4.4 assist di media in circa 19 minuti a partita.

La speranza da parte dei Bucks è che l’ex Pelicans riesca a rivelarsi una buona intuizione, fornendo minuti di qualità in assenza Brogdon, e maggiore profondità durante i playoffs.