OKC e non solo su Rodney Hood

rodney-hood-mercato-cavaliers-palla-in-mano

Oklahoma City Thunder e Bucks interessati in prima linea per provare a ottenere un giocatore interessante come Rodney Hood che potrebbe salutare i Cleveland Cavaliers prima della trade deadline. Ma non solo queste due squadra, ci sarebbe una terza outsider per mettere sotto contratto l’ex Utah Jazz.

Oltre ai Bucks ed ai Thunder ci sarebbero infatti anche i New Orleans Pelicans su Rodney Hood: NOLA potrebbe tentare di aggiungere un tiratore al roster che attualmente non ha una panchina molto lunga.

Rodney Hood in uscita: OKC in pole?

Oklahoma City sarebbe in prima linea ed è  disposta a tentare l’all in per aggiungere del talento difensivo ed offensivo alla squadra e cercare di colmare ulteriormente il gap con Golden State e Houston che al momento sembrano essere superiori. Oklahoma City resta la franchigia da monitorare ma non è l’unica come detto.

Tra le possibili sorprese per almeno le finali di conference ci sono senza dubbio da considerare ad est di Milwaukee Bucks che con un Giannis strepitoso stanno disputando una stagione regolare veramente incredibile e ricca di successi. Grandissimi numeri sotto il punto di vista delle statistiche dal tiro da tre punti e non solo. Con il cambio di allenatore Milwaukee è diventata una vera e propria mina vagante in grado di blindare al momento il primo posto solitario ad est e costruire attorno a Giannis un sistema di gioco che riesca a farne esaltare le caratteristiche che lo vedono non propriamente un tiratore da tre punti affidabile.

Anche Milwaukee secondo Yahoo sports e the Athletic sarebbe interessata al ragazzo dei Cavaliers e vorrebbe cercare di prelevarlo per aggiungere qualcosa alla propria panchina proprio in ottica dei playoffs.

L’outsider per Rodney Hood

In ultimo abbiamo detto di New Orleans che al momento è alla ricerca di un tiratore per la panchina ma sembra più indietro nelle gerarchie. Il motivo? Per il semplice fatto che al momento sarebbe fuori dai play-off e dovrà fare a meno di Anthony Davis il suo uomo cardine per parecchie settimane. Insomma difficile al momento che i Pelicans tentino l’affondo ed uno scambio mentre più probabile che Oklahoma City e Milwaukee provino ad aggiungere un tiratore alla propria panchina e che vadano a bussare in casa Cavaliers per testare la disponibilità del ragazzo che è arrivato via Utah Jazz. Ci saranno le basi per mettere in piedi uno scambio?