Irving: i Chicago Bulls destinazione gradita prima dello scambio di Butler

Kyrie Irving sarebbe stato molto interessato a giocare nei Chicago Bulls: la franchigia dell’Illinois era stata inserita dalla guardia dei Cleveland Cavaliers nella lista delle sue destinazioni preferite, consegnata al proprietario della franchigia, quando ha palesato la sua volontà di essere scambiato.

Tutto questo, prima della notte del draft NBA, stando a quanto riportato da ESPN, ovvero prima dello scambio tra i Chicago Bulls ed i Minnesota Timberwolves che ha spedito Jimmy Butler di nuovo alla corte del suo ex allenatore Thibodeau. Il play dei Cavs avrebbe voluto giocare ( e lo vorrebbe tuttora) con Jimmy Butler a tutti i costi: per questo motivo ha inserito anche Minnesota tra le destinazioni gradite quando ha saputo dello scambio in corso.

Ma cosa potrebbero offrire adesso in cambio ai Cavs i Wolves per realizzare questo loro colpo? Minnesota non ha intenzione di muovere né Wiggins, né Towns e non possono scambiare i nuovi arrivati come Teague/Gibson/Crawford/Butler. Per questo motivo appare altamente improbabile un accordo tra le parti. I Suns restano molto attivi sul ragazzo ed in prima fila con i New York Knicks perché hanno le carte migliori da poter giocare con i Cavs. I Chicago Bulls invece potrebbero spuntare di nuovo nel mix delle candidate, magari sacrificando il figlio di Chicago e grande amico di LeBron James, Wade, oltre ad altri giovani giocatori nel roster?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.