Joel Embiid: “Contro i Raptors ho fatto troppo schifo”

Joel Embiid

Joel Embiid: “Contro i Raptors ho fatto troppo schifo”

Joel Embiid: il centro camerunense è sempre stato ricordato per il suo famoso trash talking, esercitato durante le partite contro gli avversari. Ma questa volta è lui a definirsi come “trash”

In particolare, dopo la partita persa stanotte contro i Raptors, il lungo ha rivelato di avere giocato piuttosto male recentemente.

JOEL EMBIID: LE DICHIARAZIONI NEL POST PARTITA

Embiid back-to-back-Programmazione Sky Sport NBA

Joel Embiid, stella dei nuovi Philadelphia 76ers

Ai giornalisti intervenuti successivamente alla conclusione del match con Toronto, Embiid ha voluto chiarire quest’aspetto emerso nel corso delle ultime gare.

Nelle ultime partite penso di aver fatto troppo schifo

Contro i Dinosauri canadesi, il lungo non ha effettuato una gran prova: emblematici, infatti, sono i suoi soli 10 punti, frutto di un non esaltante 5 su 17 al tiro. Ma la performance di questa notte è solamente l’ultimo di una striscia di match non all’altezza del centro. Nelle ultime 3 partite, infatti, Embiid ha tirato con il 34,1% dal campo e non ha mai segnato più di 16 punti. Solamente una settimana fa il giocatore di Philly era annoverato a pieno titolo tra i candidati MVP di questa stagione, insieme a Leonard, Antetokounmpo e Davis.

Per spiegare tale calo di rendimento, l’allenatore dei Sixers Brown ha trovato “il colpevole” nell’aumento dei carichi di lavoro della scorsa settimana.

Con 82 partite a stagione possono capitare momenti così di calo, specie se ci si allena molto.

 

Il nativo di Yaoundé, a tal riguardo, in questa stagione sta giocando con 34,8 minuti di media, senza aver saltato mai una partita. Dopo l’affare Butler, Philly ha problemi di lunghezza dalla panchina, rendendo così le rotazioni non molto lunghe. Per il futuro, coach Brown dovrà necessariamente ricorrere a tutti quei giocatori con poco chilometraggio, se non vuole arrivare con il fiato corto a fine stagione.

Probabilmente, dunque, l’eccessivo trash talking degli ultimi tempi, lamentato dallo stesso lungo, è dovuto al nervosismo per queste partite disputate non in maniera entusiasmante. Ma noi siamo certi che presto il numero 21 tornerà a ruggire come ci sta abituando del resto da qualche anno.

Tommaso Ranieri
tommi-ranieri@hotmail.it

Studente di Giurisprudenza, amante del basket, in modo particolare del campionato NBA, e dello sport in generale.

No Comments

Post A Comment