Altman: “Non ci sono ostilità tra Irving e James”

by

I Cleveland Cavaliers stanno vivendo un periodo che potrebbe segnare, positivamente o negativamente, le loro prossime stagioni. La bomba riguardante il possibile addio di Irving ha dato una scossa al mercato dei Cavs, che hanno subito comprato Derrick Rose, e ora devono risolvere la situazione di Kyrie. La situazione non è ancora troppo chiara. Infatti, le parti vogliono mantenere il segreto sul colloquio avvenuto tra la dirigenza di Cleveland e l’agente di Irving.

Le parole di Koby Altman

Koby Altman, nuovo general manager dei Cavaliers, ha parlato ieri in conferenza stampa. Nel particolare, è intervenuto sul rapporto tra il playmaker e il leader della franchigia, LeBron James. Molte voci infatti sostengono che uno dei motivi che ha portato Irving alla decisione di andare via riguarda la difficile convivenza sul parquet tra i due. A quanto sembra, Kyrie sarebbe stufo di come LeBron controlli da solo il gioco e del trattamento privilegiato che lui (e nessun altro compagno) riceve.

Per spegnere questi rumors, ecco le sue parole:

“Litigi tra Irving e James? Assolutamente no, è stato tutto un po’ esasperato dai media. Penso che le persone che si trovano in questo ufficio ogni giorno non hanno mai visto questa ostilità. Questo qui, insieme anche a Love, è un gruppo che ha condotto la franchigia a tre finali consecutive e a un titolo NBA. Irving e James giocano benissimo insieme, e queste voci sono state prodotte dai media.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Go to Top
Statistiche