AD7

Brad Stevens non si accontenta: ‘Dobbiamo giocare meglio’

Nonostante la larga vittoria in gara 1 Brad vuole qualcosa di più dai suoi giocatori

I Boston Celtics hanno vinto gara 1 delle finali della Eastern Conference, asfaltando i Cleveland Cavaliers 108-83. Boston ha tirato con una percentuale del 51% dal campo limitando Cleveland al solo 36%, ma secondo Brad Stevens la sua squadra deve giocare ad un livello ancora più alto per portare a casa la serie e le Nba Finals 2018.

Penso che siamo a conoscenza del fatto che martedì riceveremo un colpo pesante (in gara 2) ha detto Stevens ai giornalisti dopo la vittoria di 25 punti dei Celtics. “Martedì dovremo giocare meglio.”

Perchè queste dichiarazioni per Brad Stevens?

La ragione principale di ciò è una: LeBron James. Boston è riuscita a tenere LeBron a 15 punti con 5-16 al tiro in Gara 1, cosa che molto difficilmente si ripeterà in gara 2. Eppure, altrettanto importante, i celtics hanno anche cancellato il supporting cast di LeBron. I Cavs hanno tirato con un ridicolo 15,4% da oltre l’arco, e mentre James stesso ha registrato uno 0-5 da 3, Kevin Love, Kyle Korver e J.R. Smith hanno segnato soltanto 2 delle 12 triple prese.
Tuttavia, molte di quelle sbagliate erano tiri aperti, cosa che Stevens sa che non deve succedere in primo luogo.
“Secondo Brad, possiamo fare molto meglio”, ha detto Terry Rozier parlando della difesa, secondo Nicole Yang di Boston.com.
Si percepisce quindi una mentalità vincente in casa Boston con la voglia di fare sempre meglio e dover migliorare a tutti i costi. Ma Stevens lo sa che gioca contro il Re, e ha scelto così di mettere in guardia i suoi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.