La sconfitta subita dai Cleveland Cavs per mano dei non irresistibili New Orleans Pelicans sabato notte alla Quicken Loans Arena di Cleveland è stata probabilmente eccessiva anche per una squadra con poco o nulla da chiedere più alla propria stagione.

Il passivo subito dagli uomini di coach Larry Drew, un netto 133-98, è valido per la quinta sconfitta consecutiva con almeno 20 punti di scarto subita dai Cavs. Una striscia negativa senza precedenti nella NBA e nello sport professionistico americano, come riportato da Joe Vardon per The Athletic.

Una serie di prestazioni che avrà conseguenze sulle rotazioni di Larry Drew. Le assenze di Kevin Love, Rodney Hood, Matthew Dellavedova e David Nwaba non possono essere ridimensionate, ma nemmeno usate come scusante.

Coach Drew ha definito “piatta” la partita dei suoi, annunciando cambi in quintetto base a partire dai prossimi impegni dei Cleveland Cavs. Uno dei promossi potrebbe essere Jalen Jones, ala al terzo anno prodotto di Texas A&M, ed apparso brevemente con le maglie di Dallas Mavs e Toronto Raptors in passato.

Nella disfatta di sabato, Jones è apparso uno dei giocatori più attivi, chiudendo con 15 punti, 5 rimbalzi e 3 assist in 28 minuti di gioco. I Cavs hanno firmato l’ex Aggies con un “two-way contract” il 2 dicembre scorso, ed in 13 partite disputate Jones ha viaggiato sinora a 4.8 punti e 2.4 rimbalzi a gara, in 12.3 minuti d’impiego.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.