Seconda vittoria consecutiva per i Celtics. Battuti i Kings 111-109

Seconda partita del viaggio ad Ovest per i Celtics, seconda vittoria. La squadra che stiamo vedendo adesso assomiglia davvero ai Boston Celtics che l’anno scorso sorpresero tutti ai PlayOff. C’è di nuovo anima, armonia, coesione e feeling tra i giocatori. Dopo il canestro finale realizzato da Hayward, tutti sono andati ad abbracciarlo e a congratularsi con lui. Sono piccoli gesti che testimoniano come le cose stiano cambiando. Inoltre, i biancoverdi hanno accorciato sui Philadelphia 76ers, sconfitti dai Chicago Bulls.

La vittoria contro i Sacramento Kings per 111-109 porta la firma finale, come detto, di Gordon Hayward. L’ala, ex Utah Jazz, ha rimediato subito a un fallo da lui commesso che ha comportato i 3 tiri liberi del pareggio agli avversari. Ha preso palla ed è andato dritto verso il canestro, realizzando i 2 punti decisivi. Ottima prestazione anche del solito Horford (21 punti, 11 rimbalzi e 7 assist), Tatum (24 punti) e di Morris (19 punti). Per i Kings, degni di nota Buddy Hield ed Harrison Barnes.

I commenti post partita

Ecco le dichiarazioni proprio del game-winner, Gordon Hayward:

Dovevo percorrere tutto il campo. Sono stato bravo a terminare l’azione nel migliore dei modi. Riuscire a fare buone prestazioni mi aiuta perché mi dà fiducia. L’obiettivo è quello di essere costante, di fare sempre belle partite. Stasera non è stata una partita fantastica per me al tiro, quindi ho cercato di fare bene altre cose. I Kings sono una squadra dura da affrontare, per noi era un back-to-back, e loro sono una squadra che tiene ritmi molto alti, quindi non è stato affatto semplice. Questa vittoria mi rende orgoglioso.