James nelle Finals 2016: la serie di ESPN+ “More Than an Athlete” ha rivelato un retroscena nel dopo partita di gara 6 delle Nba Finals 2016, su cui il numero 23 si è espresso nei giorni scorsi. In quel match, Cleveland prevalse su Golden State per 115 a 101, aprendo la strada al grande ribaltone che portò, poi, alla vittoria del campionato.

Al termine della gara, il Re si lasciò andare a diversi commenti piuttosto intensi.

JAMES NELLE FINALS 2016: LE RIVELAZIONI


In particolare, il Prescelto apostrofò parole molto chiare per definire l’ottima prestazione della sua squadra.

Li abbiamo cotti mentalmente e fisicamente. Ve lo dico, sono andati ormai.

Draymond Green e LeBron James a confronto durante gara 6 delle NBA Finals 2016

In quella circostanza, il team della Baia arrivò in Ohio dopo aver perso, in maniera netta ed inaspettata, gara 5, probabilmente anche grazie alla sospensione di Draymond Green rimediata in gara 4 per un flagrant foul. Quest’ultimo tornò in gara 6, ma la sua presenza non bastò per arginare la forza straripante dei Cavaliers, guidati da un James in formato leggenda. A titolo di esempio, basti pensare come nella prima frazione di quel match, Cleveland andò in vantaggio sul team di Oakland per 31 ad 11, rimanendo davanti dall’inizio alla fine, senza mai guardarsi indietro.

Il crollo offensivo dei campioni in carica si concluse, poi, in gara 7, nella quale James e compagni la spuntarono per 93 a 89 portando, così, il tanto desiderato titolo NBA nella città di Cleveland.

C’è da dire, comunque, che per quanto gli Warriors realizzarono una stagione stellare, tanto da distruggere il record delle 72 vittorie, arrivarono a quelle finali con le pile esaurite. Per metà campionato, infatti, Golden State dovette fare a meno del suo coach Steve Kerr per 43 partite. Inoltre, i Thunder di Durant e Westbrook misero a dura prova la franchigia della Baia, la quale superò Oklahoma soltanto dopo 7 gare.

In ogni caso, 2 anni fa il team dell’Ohio realizzò un’impresa che rimarrà per sempre negli annali della pallacanestro. Neanche le due successive vittorie consecutive del titolo di Golden State, sempre contro i Cavs, possono cancellare quanto di grandioso fatto dall’ex squadra del Re.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.