Kings sconfitti ed eliminati dai playoff, sorridono Spurs e Thunder

La sconfitta della scorsa notte dei Sacramento Kings contro gli Houston Rockets, condanna la franchigia californiana ad abbandonare ogni speranza di prendere parte ai playoff. Non è bastata la quasi tripla doppia di Bogdan Bogdanovic (24 punti, 9 rimbalzi e 8 assist) per battere uno scatenato James Harden capace di mettere a referto un’altra tripla doppia da 50 punti.

Il 119-108 finale fa gioire San Antonio Spurs e Oklahoma City Thunder, che staccano il pass per accedere matematicamente alla postseason. Si definisce così il quadro delle 8 squadre della Western Conference che proveranno ad arrivare all’ambito Larry O’Brien Trophy.

Gli Spurs hanno in questo modo eguagliato il record di 22 stagioni consecutive ai playoff, non mancando l’accesso dal 1997.

Spurs e Thunder qualificati: la situazione di classifica ad Ovest

Molto incerta però la situazione per quel che concerne i piazzamenti in classifica, con i team qualificati racchiusi in 7.5 partite. In bilico il primo posto, che vede Golden State Warriors e Denver Nuggets pari con un record di 51-24. Più staccati Rockets (49-28), Portland Trail Blazers (48-28), Utah Jazz (46-30) e Los Angeles Clippers (46-31), che precedono proprio Spurs e Thunder.

Ultimi giorni di regular season che si preannunciano quindi infuocati, anche ad Est, dove c’è grande battaglia per capire chi fra Detroit, Brooklyn, Miami e Orlando dovrà dire addio alla possibilità di proseguire la propria stagione.