Marcus Smart tratta il rinnovo contrattuale con i Boston Celtics

A poco più di una settimana dall’inizio della nuova stagione Nba, si continua a parlare non solo delle prime gare di preseason delle trenta franchigie, ma anche dei tanto attesi rinnovi contrattuali annunciati nelle ultime ore. Oltre al rinnovo annunciato tra Joel Embiid e i Philadelphia 76ers, nella notte sembrano arrivare ulteriori indiscrezioni sulla possibile estensione contrattuale dei Boston Celtics per Marcus Smart.

Marcus Smart si riconfermerà un Celtic?

La sesta scelta assoluta del Draft 2014, dopo una stagione come sesto uomo nelle rotazioni di coach Brad Stevens, si sta rivelando uno dei perni più importanti della prossima stagione dopo l’addio di Avery Bradley volato ai Detroit Pistons, per via delle sue doti difensive.

Marcus Smart infatti dopo una stagione di grande crescita soprattutto dal punto di vista della mentalità mostrata sul parquet, vorrebbe arrivare presto ad un accordo con Boston visto il suo contratto in scadenza nel 2018 (qualifying offer per la stagione 2018-2019).

Secondo quanto riportato da Shams Charania insider di ‘The Vertical’, Smart e il suo agente Happy Walters starebbero trattando con la dirigenza dei Celtics l’atteso rinnovo del contratto. Le trattative sarebbero ad un buon punto e la possibile accelerata potrebbe arrivare entro il 16 ottobre, data in cui l’entourage di Smart e il front office dei Celtics si incontreranno per la tanto attesa “fumata bianca”. Le cifre in ballo? Difficile ipotizzarlo ma visti gli ultimi rinnovi contrattuali si potrebbe arrivare ad un contratto da 12-15 milioni di dollari annuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.