A Toronto riecco OKC, torna alla vittoria dopo 4 sconfitte di fila. Schroder: “Giocato come sappiamo”

Paul George

Abbiamo ripreso a giocare come sappiamo” Così Dennis Schroder ha commentato la vittoria dei suoi Oklahoma City Thunder alla Scotibank Arena dei Toronto Raptors per 116-109.

I Raptors hanno avuto la partita in mano per tutto il primo tempo, chiuso in vantaggio per 48-58. Tuttavia, come nello scontro di due notti fa, OKC è stata in grado di rimontare lo svantaggio e, stavolta, di chiudere la pratica con il segno W.

I Thunder sono riusciti a migliorare sia nella fase difensiva che offensiva. Sono riusciti a mettere a segno 20 triple su 43 tentate, mentre mercoledì ne erano entrate solo 13 su 43.

La squadra di coach Billy Donovan si è messa al comando della partita alla fine del terzo quarto, concludendo un parziale da 20-4 e portandosi sul 83-80. La pratica è stata chiusa dal contropiede di Jerami Grant, che a 6:21 dal termine ha portato i suoi sul 101-91.

Bene Paul George, con 28 punti, ottima prestazione dalla panchina invece per Schroder, che ha prodotto 26 punti in 31 minuti. Fatica Russell Westbrook: tripla doppia da 18-12-13, ma solo con 6/20 al tiro. Ai Raptors non sono bastati i 37 punti di Kawhi Leonard e i 25 di Paskal Siakam.

Bene difesa e tiro da tre di OKC, Schroder dà energia dalla panchina

Siamo tornati al nostro livello, giocare bene a Toronto significa molto per tutti” Così commenta la partita Schroder, autore di 12 punti nel quarto periodo.

Di lui ha parlato bene anche Coach Donovan. “Ci ha dato la spinta giusta nei due lati del campo

Coach Nick Nurse ha invece parlato così della sconfitta dei suoi: “Loro hanno semplicemente segnato tiri da 3. Noi siamo rimasti lì, vicini con il punteggio, ma non siamo riusciti a completare le difese necessarie a fermarli

Fred VanVleet, oggi partito in quintetto per l’assenza di Kyle Lowry causa caviglia dolorante, ha analizzato così la prestazione: “Se perdi 22 palloni (record stagionale negativo dei Raptors, ndr) e gli avversari mettono 20 triple, è normale perdere. E’ semplicemente una ricetta sbagliata

Kawhi Leonard si sente meglio in vista dei Playoff

L’ala dei Raptors ha lasciato alcune dichiarazioni sulla sua salute ai microfoni del reporter Canadese Josh Lewenberg.

Il saltare partite per me non riguarda solo il mantenermi riposato. E’ per essere sicuro di non avere ricadute sugli infortuni che mi hanno fermato l’anno scorso. Qui stanno facendo tutti un gran lavoro, capendomi e assicurandosi che io non peggiori, ma migliori continuamente per quanto riguarda la salute”.

Mi sento molto meglio di quando è iniziata la stagione. C’è stato un momento di preoccupazione, ma ci siamo tutti uniti e insieme abbiamo trovato le soluzioni. Ora le cose vanno bene e mi sento bene”.