Thunder-Nets, tripla-doppia di Russ e 47 di George: “Abbiamo fatto vedere a tutti chi siamo”

Thunder-Nets, tripla-doppia di Russ e 47 di George: “Abbiamo fatto vedere a tutti chi siamo”

Barclays Center di Brooklyn, la notte perfetta degli Oklahoma City Thunder.

Russell Westbrook mette a segno la sua tripla-doppia numero 108 in carriera e sorpassa Jason Kidd al terzo posto della classifica All-Time, Paul George si accende nel quarto periodo e chiude con 47 punti, ed i Thunder compiono una rimonta da record ai danni dei Brooklyn nets.

A Brooklyn, Thunder-Nets finisce 114-112.

21 punti, 15 rimbalzi e 17 assist per il neo-papà Russell Westbrook, in una curiosa e sgargiante mise blu (la maglia) arancio (tutori ed affini) e verde (sneakers). Dopo un primo quarto in equilibrio, i Brooklyn Nets mettono la quarta e travolgono i Thunder 36-22 nel secondo periodo. 17-4 di parziale per aprire il quarto, parziale condotto da Spencer Dinwiddie, Joe Harris e Jarrett Allen.

Il primo tempo si chiude sul 62-46 Nets. Per OKC, 12 punti e 7 assist per Westbrook, 14 punti per Paul George. 21 i punti a testa per Allen Crabbe e Dinwiddie, per Brooklyn.

Nel terzo quarto, una tripla di Allen Crabbe (22 punti con 7 su 13 da dietro l’arco) manda i Nets sul +23 (75-52) con 8:25 da giocare. Russell Westbrook è già in tripla-doppia a 5 minuti dal termine della terza frazione di gioco.

Nets in controllo della gara anche nel terzo quarto, chiuso sul +18. La rimonta OKC inizia con una tripla di Terrence Ferguson (99-83) con 8:24 da giocare, poi Adams e Paul George (4 triple nell’ultimo periodo di gioco) ricuciono il divario. PG13 appoggia alla tabella il -8 (105-97) a 5:35 dal termine, Jerami Grant dall’angolo fa -2 poco dopo (109-107). A 1:44 dalla sirena finale, George sigla il -1 (112-111), i Nets non segnano più e sempre George chiude la partita col suo sesto tiro da tre punti di serata a 3.1 secondi dal termine.

I Nets non riescono a tirare sull’ultimo possesso, con Westbrook che sporca il pallone indirizzato a Jared Dudley.

Thunder-Nets, Paul George: “Abbiamo fatto vedere a tutti chi siamo”

Paul George ha segnato 25 dei suoi 47 punti nel solo quarto periodo. A fine gara, dopo aver subito la rituale doccia di gatorade da Russell Westbrook, PG13 ha parlato della sua prova:

Grazie per la doccia, ero fin troppo caldo… sono entrato in ritmo nel quarto quarto, i miei compagni mi hanno incitato e sostenuto per tutta la gara, sono partito piano ma loro mi hanno messo nelle migliori condizioni possibili. L’ultimo possesso? Ottima esecuzione, dovevo fintare il blocco per Westbrook e poi allargarmi per ricevere, sono stato bravo a segnare. Partita dopo partita impariamo a conoscerci meglio, il nostro è un gruppo unito, siamo tutti ‘sulla stessa pagina’ (…) Oggi è stata una serata speciale, abbiamo fatto vedere a tutti chi siamo

La rimonta dal -23 del terzo quarto è la migliore nella storia per gli Oklahoma City Thunder.

Russell Westbrook è ora il terzo giocatore ogni epoca per triple-doppie realizzate. Al secondo posto Magic Johnson, a quota 138:

Il mio compito qui è quello di dire a Paul (George, ndr) di rimanere aggressivo, di fare la sua partita. Può accendersi in un attimo, è una superstar. E quando gioca coome stasera, può cambiare le partite. Quando vedi quante ore di lavoro Paul ci mette tutti i giorni, vedi come quest’anno si trovi molto meglio qui rispetto ad un anno fa, e come tutto il lavoro venga poi ripagato, è grandioso. Sono contento di avere uno come Paul in squadra

– Russell Westbrook dopo Thunder-Nets –

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment