Meeks firma con i Raptors, mentre Jenkins e Ellenson giocheranno per i Knicks

jodie meeks

Venerdì sera ripartirà la regular season e diverse franchigie si stanno attrezzando per rinforzare le proprie panchine. In questi 2 mesi dall’inizio dei playoff, i cosìddetti “panchinari” avranno un ruolo importante per l’ultima parte della corsa alla post-season.

 

Proprio per rinforzare il roster, i Toronto Raptors, hanno firmato la guardia ex Washington Wizards Jodie Meeks, per 10 giorni (secondo Adrian Wojnarowski di ESPN). Sull’esempio dei canadesi, si sono mossi anche i Knicks con un doppio colpo: a New York sono arrivati John Jenkins e Henry Ellenson. Per il primo si tratta di un contratto biennale, mentre l’ex Detroit Pistons starà solo 10 giorni con il team di coach David Fizdale (fonte Shams Charania).

 

Meeks il rinforzo che completa la panchina dei Toronto Raptors

 

Meeks è alla sua decima stagione NBA, nelle quali ha realizzato una media di 9.3 punti tirando con il 41,8% dal campo e il 37.2% da oltre l’arco. Il 13 aprile 2018, il 31enne del Tennesse è stato sospeso per 25 partite per aver violato il programma antidroga della NBA. Il 15 ottobre, la franchigia di Washington ha scambiato Jodie con i Milwaukee Bucks, che poi lo hanno rilasciato il 24 novembre.

Altri giovani in arrivo per i Knicks: ecco le firme di Ellenson e Jenkins

 

Mentre Ellenson avrà difficilmente molto spazio nelle rotazioni dei Knicks, Jenkins potrebbe ritagliarsi un ruolo importante. L’ex Suns, è approdato in una franchigia in ricostruzione e che sta lasciando molto spazio ai giovani. Il vero problema per John potrebbe essere il fatto che nel suo stesso ruolo, nel team newyorkese, ci sono diversi giovani di gran prospettiva (come Dennis Smith Jr, Emmanuel Mudiay, Allonzo Trier, Damyen Dotson e Frank Ntilikina).

 

NBA Mock Draft, Chriss in salita e Ellenson in discesa?

A pochi giorni dalla fine delle NBA Finals, ci prepariamo già a una delle notte più importanti della stagione per il destino NBA, si tratta del draft, dove molte franchigie ripongono le proprie speranze future. Ecco il nostro mock draft al momento.

  1. Philadelphia, Ben Simmons; (SF, PF)
  2. Los Angeles, Brandon Ingram; (SF)
  3. Boston, Marquese Chriss (PF)
  4. Phoenix, Dragan Bender (PF)
  5. Minnesota, Buddy Hield (SG)
  6. New Orleans, Jaylen Brown (SF)
  7. Denver, Jamal Murray (SG)
  8. Sacramento, Kris Dunn (PG)
  9. Toronto, Jakob Poeltl (C)
  10. Milwaukee, Skal Labissiere (PF, C)
  11. Orlando, Domantas Sabonis (PF, C)
  12. Utah, Deyonta Davis (PF, C)
  13. Phoenix, Dejounte Murray (PG, SG)
  14. Chicago, Wade Baldwin (PG)
  15. Denver, Henry Ellenson (PF)
  16. Boston, Denzel Valentine (SG)
  17. Memphis, Timothe Luwawu (PG, SG)
  18. Detroit, Ante Zizic (C)
  19. Denver, Furkan Korkmaz (SG)
  20. Indiana, Damian Jones (C)
  21. Atlanta, Malachi Richardson (SG)
  22. Charlotte, Taurean Prince (SF)
  23. Boston, Cheick Diallo (PF, C)
  24. Philadelphia, Ivica Zubac (C)
  25. Los Angeles C., DeAndre Bremby (SF)
  26. Philadelphia, Demetrius Jackson (PG)
  27. Toronto, Diamond Stone (PF, C)
  28. Phoenix, Brice Johnson (PF)
  29. San Antonio, Malcom Brogdon (SG)
  30. Golden State, Tyler Ulis (PG)

Tutto in divenire, vi aggiorneremo con gli ultimi cambiamenti dell’NBA Mock Draft e seguiremo ovviamente live il Draft NBA 2016: pronti per la grande notte?

Draft 2016: per gli esperti Ben Simmons è ancora la prima scelta ipotetica

Ben Simmons per la stragrande maggioranza degli scout delle franchigie NBA è ancora la prima scelta ipotetica e il sentore è che Brandon Ingram non riuscirà a togliergli questa posizione. Questo è quanto riportato da Chad Ford, noto esperto di NCAA, di ESPN. Ipotizzando il draft di quest’estate, attribuendo le scelte con il record della squadra, ESPN ha stillato questa previsione:

1. Philadelphia 76ers: Ben Simmons
2. Los Angeles Lakers: Brandon Ingram
3. Phoenix Suns: Dragan Bender
4. Boston Celtics: Jamal Murray
5. Minnesota Timberwolves: Henry Ellenson
6. Denver Nuggets: Jaylen Brown
7. New Orleans Pelicans: Buddy Hield
8. Milwaukee Bucks: Kris Dunn
9. Toronto Raptors: Jakob Poeltl
10. Sacramento Kings: Furkan Korkmaz
11. Orlando Magic: Marquese Chriss
12. Phoenix Suns: Deyonta Davis
13. Houston Rockets: Diamond Stone
14. Detroit Pistons: Ivan Rabb
15. Utah Jazz: Denzel Valentine
16. Boston Celtics: Skal Labissiere
17. Portland Trail Blazers: Timothe Luwawu
18. Chicago Bulls: Wade Baldwin IV
19. Charlotte Hornets: Caris LeVert
20. Indiana Pacers: Demetrius Jackson
21. Atlanta Hawks: Jonathan Jeanne
22. Memphis Grizzlies: Thomas Bryant
23. Philadelphia 76ers: Dejounte Murray
24. Boston Celtics: Ante Zizic
25. Los Angeles Clippers: Grayson Allen
26. Toronto Raptors: Domantas Sabonis
27. Philadelphia 76ers: Isaiah Cordinier
28. Phoenix Suns: Damian Jones
29. San Antonio Spurs: Stephen Zimmerman
30. Golden State Warriors: Jarrod Uthoff

 

Da notare: restano stabili le prime tre, Jamal Murray e Henry Ellenson sono in ascesa, mentre Skal Labissiere scende vertiginosamente da tempo e Kris Dunn è anche in calo, ma molte squadre sarebbero pronte a scommettere su di lui, alla Justin Winslow per intenderci. Si avvicina il momento caldo della stagione per il college basketball e molti giocatori dovranno sparare le ultime cartucce per entrare nelle grazie di chi dovrà decidere le sorti del loro futuro.