Home WNBA, Women's National Basketball Association Minnesota Lynx

Minnesota Lynx

Nate nel 1999, le Minnesota Lynx sono la squadra WNBA ad aver vinto più titoli di tutte, con 4, nella storia della lega.

Le Lynx sono la squadra “satellite” dei Minnesota Timberwolves della NBA, il loro corrispettivo WNBA, sono da sempre di proprietà di Glen Taylor, e al contrario dei Twolves sono state una delle grandi dinastie delle lega femminile di basket USA. Alla franchigia sono legati i nomi di alcune tra le più grandi giocatrici di sempre, come Katie Smith, Maya Moore, Lindsay Whalen e Sylvia Fowles.

Dopo i primi anni con poche soddisfazioni, dal 2011 con l’arrivo di coach Cheryl Reeve, di Maya Moore, Lindsay Whalen e dal 2015 di Sylvia Fowles, le Minnesota Lynx si sono qualificate sempre ai playoffs e hanno vinto il titolo nel 2011, 2013, 2015 e 2017. La serie di stagioni da playoffs si è interrotta solo nel 2022, anno del ritiro di Fowles.

Le Lynx sono state tra 2017 e 2018 la squadra WNBA dell’azzurra Cecilia Zandalasini, che nel 2017 ha vinto anche il titolo.

  • anno di fondazione: 1999
  • proprietà: Glen Taylor
  • general manager: Claire Duwelius
  • head coach Cheryl Reeve
  • arena: Target Center
  • maglie ritirate: 13, 32, 33
  • palmares: 4 titoli WNBA (2011, 2013, 2015, 2017)

Minnesota Lynx roster

  • Kayla McBride, G
  • Aerial Powers, F
  • Natalie Achonwa, C
  • Damiris Dantas, F
  • Rachel Banham, G
  • Bridget Carleton, G
  • Napheesa Collier, F
  • Moriah Jefferson, G
  • Jessica Shepard, F
  • Lindsay Allen, G

Minnesota Lynx oggi, il dopo Sylvia Fowles

La due volte Finals MVP Sylvia Fowles si è ritirata al termine della stagione WNBA 2022, chiusa con un record perdente per la prima volta dal 2011 e senza i playoffs, Fowles era “l’ultima erede” in campo della dinastia di Moore, Whalen e Smith.

Cosa riserva il futuro per la squadra? Intanto, continuità col rinnovo di coach Reeve (che è anche presidente della squadra) e la promozione a GM della vice Duwelius. In campo, recupererà a pieno l’ala Napheesa Collier che è diventata mamma nel 2022 e ha giocato solo 4 partite, l’ex UConn sarà il faro della squadra assieme a Kayla McBride e Aerial Powers, e soprattutto in attesa di rinforzi sul mercato. La stagione WNBA 2023 potrebbe essere di transizione per Minnesota.