fbpx
Home Lega Basket ACarpegna Prosciutto Basket Pesaro Treviso-Pesaro, la preview del match del PalaVerde

Treviso-Pesaro, la preview del match del PalaVerde

di Leonardo Selvatici

Domenica 3 novembre alle 18.30 al PalaVerde di Treviso andrà in scena la sfida tra la De’Longhi e la VL Pesaro, match valido per la 7^ giornata.

Una sfida dal sapore storico, con le tante battaglie tra la Benetton Treviso e la Scavolini Pesaro come ad esempio la finale scudetto ’91-’92, dove i trevigiani conquistarono il loro primo titolo nazionale. Stesso anno ma storia inversa nella finale della Coppa Italia, dove a Forlì prevalse la Scavolini 95-92.

L’ultima sfida tra le due squadre risale invece al 7 marzo 2012, settima giornata di ritorno disputata al PalaVerde e vinta dai biancorossi per 77-66. Che sia di buon auspicio per la Vuelle, nonostante le ambizioni fossero totalmente opposte.

Treviso-Pesaro preview: Qui De’Longhi

La squadra allenata da Massimiliano Menetti arriva alla 7^ giornata con due vittorie di fronte a quattro sconfitte. La vittoria più bella certamente è stata quella ottenuta davanti al proprio pubblico contro i campioni d’Italia della Reyer Venezia, un match molto sentito in Veneto.

Nella scorsa giornata però è arrivata una sconfitta in un campo difficile come quello trentino, nonostante al termine del terzo quarto fossero avanti di otto e in pieno controllo del campo. Da evidenziare è la prova di Isaac Fotu (22 punti ma 2/7 da due punti) accompagnato da un Logan un po’ spento ma ordinato al tiro, 10 punti e 6 rimbalzi, insieme a Matteo Chillo (10 punti e 80% dal campo).

Da rivedere invece sono le percentuali al tiro da tre punti (8 su 27, 29%), gli assist (solo 10 a Trento) e la prestazione di Jordan Parks, 5 falli, 0 su 8 dal campo ma pur sempre 4 di plus minus. Contro una Pesaro vogliosa di riscatto ma in evidenti difficoltà fisiche, serviranno quindi miglior precisione da tre punti, energia a rimbalzo e la coppia Fotu-Parks concentrata come non mai.

Treviso-Pesaro preview: qui Vuelle

Non esiste momento peggiore per la squadra di Federico Perego per affrontare una diretta concorrente alla salvezza come Treviso. Il PalaVerde è tornato ai fasti di un tempo, quel campo inespugnabile anche per le prime della classe.

In casa biancorossa è stata una settimana complessa, dopo la brutta e rumorosa sconfitta casalinga contro Reggio Emilia infatti sono emersi i primi malumori da parte della società verso qualche elemento del roster. I primi criticati sono stati le due ali titolari, Drell e Zach Thomas, autori di due prestazioni anonime.

Per Drell però si tratta di una scelta tecnica, viste le carenze fisiche evidenti contro gli esterni della Reggiana e i miglioramenti dimostrati contro Brindisi e Virtus Bologna non rimangono fini a se stessi.

Diversa la situazione invece per il capitano della Carpegna Prosciutto, un giocatore giovane ma abbastanza esperto da doversi prendere alcune responsabilità fondamentali per la permanenza in serie A. Fare unsolo tiro senza catturare rimbalzi in 26 minuti non rappresenta quello che gli si chiede. La trasferta di Treviso rappresenta un’ultima spiaggia per il prodotto di Maplewood, nella speranza di una reazione d’orgoglio che faccia risalire la VL dal baratro.

Come finirà Treviso-Pesaro?

La De’Longhi Treviso tra le mura amiche ha raccolto 4 punti su i 6 disponibili, andando a perdere solo l’esordio contro l’Armani Milano. Storicamente Pesaro fa fatica nelle trasferte, ma con gli spareggi ha un feeling speciale.

Buon basket a tutti!

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi