Home Lega Basket ADolomiti Energia Trento Eurocup, brusca caduta per Trento: stravince Cluj

Eurocup, brusca caduta per Trento: stravince Cluj

di Federico Circhirillo

AQUILA TRENTO 60 – 98 BT CLUJ-NAPOCA – L’Eurocup è arrivata già al suo settimo impegno stagionale in questa nuova formula versione 2023/24. Il girone B vede sfidarsi all’Il T Quotidian Arena di Trento i padroni di casa dell’Aquila contro il U-BT Cluj-Napoca. La squadra allenata da Paolo Galbiati ha interrotto la striscia di vittorie consecutive nell’ultimo turno di campionato per mano della Dinamo Sassari. Mentre nell’avventura europea dopo un inizio difficile, è riuscita ad ingranare la marcia giusta vincendo tre gare di fila, l’ultima contro Slask. Gli ospiti invece hanno un cammino migliore in Eurocup trovandosi al secondo posto in classifica con una sola sconfitta all’attivo rimediata contro JL Bourg. Da quel momento anche per la squadra rumena sono arrivati tre successi consecutivi. La situazione nel proprio campionato va ancora meglio con il primo posto da imbattuto dopo sette turni e una vittoria di vantaggio sul Rapid Bucarest. 

Trento – Cluj, l’analisi della partita

Partenza fortissima per gli ospiti che piazzano un parziale di 8 a 0 che costringe coach Galbiati a chiamare il primo timeout della sfida. Cluj straordinaria nel primo quarto chiuso con 34 punti messi a segno grazie alle 6 triple realizzate sulle 7 tentate (85.7%). Trento dalla sua fatica a trovare canestri facili per colpa dell’intensità degli ospiti: solo 2 i tiri dalla lunga distanza segnati e sono arrivati entrambi da Andrejs Grazulis. Nel secondo periodo scendono le percentuali della squadra rumena e i bianconeri riescono a rosicchiare qualche punto e ad arrivare all’intervallo sotto di 12 lunghezze. Nota negativa sono le 8 palle perse per Baldwin e compagni oltre alle difficoltà al tiro: 41.2% da due punti e 37.5% da tre. 
La seconda metà di gara riparte con Trento che cerca di riavvicinarsi arrivando massimo fino al -10 quando gli uomini di coach Silvasan capaci di piazzare un nuovo parziale che spezzerebbe le gambe a qualsiasi squadra. Alviti riessce a chiudere la striscia consecutiva di 16 punti con una tripla per far ripartire l’attacco trentino. È solo un illusione perché gli ospiti continuano a macinare canestyri e punti fino al 98 a 60 finale. 
Il dato che risalta subito agli occhi è la differenza di percentuale realizzativa da due punti: 54.2% per Seeley e compagni (26 su 48) contro il solo 33.3% trentino (11 su 33). Un altro dato decisamente negativo per gli uomini di coach Galbiati è quello dei rimbalzi offensivi concessi, ben 17 oltre alle palle perse che sono 14 con sole 4 recuperate. 
Il tiro da tre punti è andato ancora peggio per l’Aquila visto le sole 10 realizzazioni sui 36 tentativi per il 27.8% finale; gli ospiti invece tirano con il 45.5% (10/22). Questi ultimi vanno ben 24 volte in lunetta segnandone 8 (16/24) contro i soli 10 tirati da Udom e compagni che ne realizzano 8 (80%).

Il tabellino del match

Parziali singoli quarti: 14-34, 19-11, 8-26, 19-27

Parziali progressivi: 14-34, 33-45, 41-71, 60-98

Aquila Trento: Ellis 1, Stephens, Hubb, Alviti 3, Conti 3, Forray 6, Cooke Jr, Udom 12, Biligha 8, Grazulis 15, Baldwin 12. Coach: Paolo Galbiati

U-BT Cluj-Napoca: Guzman 14, Mejeris 11, Lapuste, Roschnafsky, Seeley 21 + 9 rim, Stipanovic 5, Cate 9, Maciuca, Eddie 3, Jones Jr 14, Richard 12, Mokoka 9. Coach: Mihai Silvasan

You may also like

Lascia un commento