fbpx
Home Lega Basket A Final Eight di Coppa Italia: il lato sinistro del tabellone

Final Eight di Coppa Italia: il lato sinistro del tabellone

di Kevin Martorano

Siamo entrati ormai nella settimana delle Final Eight di Coppa Italia, competizione da sempre sentita e vista come il primo importante appuntamento per una squadra con ambizioni importanti, visto che la Supercoppa Italiana è una competizione situata ad inizio anno e con squadre che devono ancora trovare la giusta chimica con i nuovi innesti.

Quest’edizione delle Final Eight di Coppa Italia si svolgerà a Pesaro, alla Vitrifrigo Arena a partire da giovedì 13 febbraio fino ad arrivare a domenica 16 febbraio. Andiamo ad analizzare il lato sinistro del tabellone.

Final Eight di Coppa Italia: la preview del lato sinistro del tabellone

Il lato sinistro del tabellone vede affrontarsi in due dei quattro quarti di finale delle Final Eight di Coppa Italia Olimpia Milano-Vanoli Cremona (palla a due giovedì 13 febbraio alle 18.00) e Virtus Bologna-Reyer Venezia (palla a due giovedì 13 febbraio alle ore 20.45).

Nella prima sfida, quella tra Olimpia Milano e Vanoli Cremona, potremo assistere ad una sfida tra due squadre che giocheranno sicuramente una partita solida e concreta, visto che già nella sfida disputata domenica 9 febbraio al Mediolanum Forum di Assago la partita è stata aperta fino alla fine ed è stata decisa da una tripla di Vladimir Micov che ha fissato il punteggio sul 77-74 a 2 secondi dalla fine.

Alla luce di quanto visto in quella partita ed alla luce del valore dei roster, il pronostico più papabile è quello del passaggio del turno dei milanesi, anche se sarà importante capire se Sergio Rodriguez sarà o meno della partita. Infatti il fenomeno spagnolo ha accusato al termine della partita di Eurolega contro il Barcellona un affaticamento muscolare e la sua presenza nel quarto di finale di Coppa Italia è in dubbio.

In casa Vanoli Cremona le variabili principali sono rappresentate da Ethan Happ e dal tiro da 3 punti. Se Happ riuscirà a risolvere il rebus chiamato Kaleb Tarczewski (che ha stravinto il duello con lui, specialmente nella metà campo difensiva), allora per la Vanoli una vittoria sarà più possibile. Inoltre, bisognerà vedere se la squadra di coach Sacchetti riuscirà a tirare meglio da 3 punti, visto che nel pitturato la squadra meneghina sembra essere superiore agli avversari.

Nella seconda sfida di giovedì 13 febbraio si prevede invece una partita ancor più equilibrata, dato che si affrontano la capolista Virtus Bologna contro i campioni d’Italia in carica della Reyer Venezia. Le due squadre, seppur sono rispettivamente prima ed ottava, hanno valori di roster simili, visto che sicuramente i lagunari sulla carta valgono molto di più di un misero ottavo posto in classifica.

I favoriti sono certamente i ragazzi della Virtus Bologna, visto che hanno dimostrato in questa prima parte di stagione di essere la squadra da battere in Italia. Milos Teodosic e Stefan Markovic sono una coppia di guardie difficilmente contrastabile, visto che si completano bene a vicenda ed hanno esperienza e talento da vendere. Duello scoppiettante invece sotto canestro, con Mitchell Watt che darà sicuramente del filo da torcere ai centri delle V nere Julian Gamble, Vince Hunter (ala spesso adattata al ruolo di centro) e Marcos Delia.

La semifinale più probabile sarà quindi la super sfida tra la Virtus Bologna e l’Olimpia Milano, nella quale però la squadra milanese dopo tanti anni non parte con i favori del pronostico. Infatti nel primo match tra le due squadre giocato il 29 dicembre 2019, la Virtus Bologna ha prevalso nel match col punteggio di 83-70 e dando sempre l’impressione di essere superiore anche ad una corazzata come quella milanese.

Questa possibile semifinale però partirà comunque in totale equilibrio, con la Virtus Bologna che però per quanto fatto vedere fino ad oggi è la principale candidata alla vittoria finale di queste Final Eight di Coppa Italia.

Il nostro pronostico per la squadra finalista del lato sinistro del tabellone quindi ricade sulla Virtus Bologna, ma attenzione anche alla Reyer Venezia che ha tutte le carte in regola per essere l’outsider di questa competizione e mettere dunque i bastoni tra le ruote alla squadra bolognese e non solo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi