fbpx
Home Lega Basket ABasket mercato A Fortitudo Bologna, in arrivo Adrian Banks

Fortitudo Bologna, in arrivo Adrian Banks

di Gabriele Ramponi

Come vi avevamo anticipato negli scorsi giorni, la pista Adrian Banks-Fortitudo Bologna sarebbe potuta essere concreta. Oggi possiamo dire che le parti hanno raggiunto l’accordo per quanto riguarda il trasferimento del giocatore. L’MVP dello scorso campionato ha comunicato, tramite il suo agente, di voler accettare il contratto biennale proposto dalla squadra bolognese.

C’è da evidenziare il fatto che l’Happy Casa Brindisi abbia fatto di tutto per provare a trattenere il giocatore, offrendogli un contratto biennale con il terzo anno garantito.

Niente da fare però, visto che a convincere il giocatore è stata probabilmente la prospettiva di essere uno dei giocatori principali dello scacchiere di coach Meo Sacchetti per completare il suo club Italia, con sette italiani e solamente tre stranieri.

Nella stagione conclusa in anticipo causa Covid-19, Banks  stava viaggiando a 21 punti, 3.6 rimbalzi e 4.5 assist di media a partita, tirando con il 41% da oltre l’arco, il 50.7% da due e l’87% dalla linea della carità.

Il presidente di Brindisi, Nando Marino, ha espresso chiaramente la sua delusione per la scelta di Banks con queste parole:

Adrian andrà alla Fortitudo, purtroppo gli avevo fatto un’offerta per fargli finire la carriera con noi e lui l’ha rifiutata. L’abbiamo preso dopo due stagioni incolore in Israele e l’abbiamo fatto diventare l’MVP del campionato, la gratitudine nel basket non esiste.

Adrian Banks-Fortitudo Bologna, la carriera del giocatore

Adrian Banks nasce a Memphis il 9 febbraio 1986 e muove i primi passi nella squadra universitaria Northwest Missisipi per poi passare all’Arkansas University. Arriva in Europa nel 2008 dove firma un contratto in Belgio per i Wolfes Pepinster viaggiando a 16.8 punti di media.

Dopo una piccola parentesi a Liegi durata un’anno, arriva in Israele, dove diventa il secondo migliore marcatore della stagione 2010 chiudendo con 21 punti a gara. Da questo momento è stato un grande avanti indietro tra Italia e Israele, nel 2012 a Varese, nel 2013 di nuovo in Israele all’Hapoel Gilboa dove resta fino a novembre dello stesso anno per fare poi ritorno a Varese. Nel 2014 passa ad Avellino e nel 2015 a Brindisi, prima di tornare nel 2016 nel campionato israeliano all’Hapoel Tel Aviv per due anni. Dal 2018 è in pianta stabile in Italia a Brindisi dove è diventato l’MVP del campionato 2018-2019.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi