fbpx
Home Lega Basket AFortitudo Bologna Virtus Roma-Fortitudo Bologna: Sacchetti stecca la prima

Virtus Roma-Fortitudo Bologna: Sacchetti stecca la prima

di Marco Fasano

Dopo l’anticipo di ieri sera tra la De’Longhi Treviso e l’Aquila Trento, una super combattiva Virtus Roma conquista il successo all’esordio in campionato, superando la Fortitudo Bologna per 81-76. Una vittoria che nella capitale si aspettava da tanto, troppo tempo, e che non arrivava da dicembre. Passo falso inaspettato, invece, quello della Effe, ritenuta dagli addetti ai lavori una delle 5/6 squadre migliori del campionato.

Virtus Roma-Fortitudo Bologna: l’analisi del match

Nonostante i pronostici decisamente contrari, Roma ha aggredito dall’inizio la partita e, dopo aver trovato il vantaggio nel 22-20, non l’ha più abbandonato. Una vittoria che  possiamo definire a stelle e strisce, dato l’impatto che i 5 statunitensi hanno avuto sulla partita.

Seppur con troppe palle perse (17), i ragazzi di Bucchi hanno dimostrato di avere un ottimo gioco corale ed hanno realizzato ben 23 assist, prendendo spesso tiri ad alta percentuale. I capitolini sono stati bravi a far valere la supremazia fisica di cui disponevano rispetto agli avversari. È proprio nel pitturato, infatti, che i ragazzi di Bucchi hanno costruito il successo.

Parlando di percentuali, ottime quelle da 2 (60%) e dalla lunetta (81%). Discreta (31%) quella dall’arco, che dopo il 0/4 iniziale poteva essere assai meno decorosa.

MVP della partita è senza dubbio Dario Hunt, con 24 punti realizzati ed uno straordinario 11/12 dal campo. Punti realizzati esclusivamente dentro l’area, con abilissimi movimenti in post-basso e grande uso del piede perno. Chiude con 9 rimbalzi, ad un passo dalla doppia doppia.

Sugli esterni, fondamentale il secondo tempo di Gerald Robinson, con 15 dei 19 punti realizzati nella ripresa. La combo-guard ex Bursaspor è riuscito a prendersi la squadra sulle spalle nei momenti di difficoltà, con penetrazioni esplosive e precisione ai liberi.

Sorprendentemente opaca la prova della Fortitudo, che ha giocato per gran parte della gara con un’intensità non sufficiente. Del resto, se una squadra di Sacchetti realizza 76 punti, difficilmente torna a casa con i due punti in tasca. Con la vittoria nel derby di Supercoppa, sembrava che l’adattamento al nuovo coach del team fosse a buon punto, ma la partita di oggi è troppo brutta per essere vera. 

Decisivo in negativo il secondo quarto, chiuso con 12 punti e soli 3 canestri dal campo. Decisamente meglio la prestazione al rientro dagli spogliatoi, che però non è bastata per espugnare la Capitale.

Insufficiente la performance in entrambi i lati del campo, con una difesa incostante ed un attacco impreciso ed a tratti confusionario.

Individualmente, la delusione più grande è rappresentata dal colpo di quest’estate Adrian Banks. Esiguo il bottino di 9 punti, considerando il 2/8 da due punti e l’1/3 dall’arco. Giornata no anche ai tiri liberi (2/4, 50%).

Buone, invece, le prove di Withers (16), Fantinelli (15) e soprattutto Happ (13+12+8), che però ha tante responsabilità sulla partita di Hunt, il quale non ha trovato troppi ostacoli.

 

Parziali dei singoli quarti: 20-20, 24-12

Parziali progressivi: 20-20, 44-32

Virtus Roma: T.Baldasso 1, J.Wilson 6, D.Hunt 24, G.Robinson 19, C.Evans 15, A.Beane 12, R.Cervi 4, D.Hadzic ne, Y.Biordi, S.Telesca ne, L.Farley ne, L.Campogrande ne. Coach: Piero Bucchi

Fortitudo Lavoropiù Bologna: A.Banks 9, E.Happ 13, M.Fantinelli 16, P.Aradori 10 , T.Withers 16, G.Sabatini, L.Totè 7, T.Fletcher 5, M.Palumbo. Coach: Romeo Sacchetti

 

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi