Home Lega Basket AHappy Casa Brindisi Happy Casa Brindisi-Allianz Trieste: Brindisi riparte bene

Happy Casa Brindisi-Allianz Trieste: Brindisi riparte bene

di Francesco De Bonis
Allianz Trieste

Dopo le Final Eight di Coppa Italia e la pausa delle nazionali, si torna in campo per il 20° turno di campionato. Al PalaPentassuglia di Brindisi và in scena uno dei tre anticipi di questo sabato, che vede affrontarsi Happy Casa BrindisiAllianz Trieste, in quella che è a tutti gli effetti una rivincita del quarto di finale dell’ultima Coppa Italia giocata ad Assago.

Brindisi in questa partita dovrà fare ancora a meno del suo leader offensivo, D’Angelo Harrison, che in settimana ha subito l’operazione al menisco e che potrà ora concentrarsi sul recupero per ritornare a disposizione il primo possibile. In compenso, però, tra le fila brindisine sarà oggi presente al suo debutto in maglia bianco-azzura Joshua Bostic, arrivato subito dopo le Final Eight.

Per quanto riguarda l’Allianz, coach Dalmasson dovrà ancora fare a meno di Andrejs Grazulis, che è, anche lui, ancora alle prese con il recupero dall’infortunio al menisco destro. Il giocatore lettone è stato in settimana operato e dovrebbe tornare a disposizione nell’arco di 4-6 settimane.

Happy Casa Brindisi-Allianz Trieste: l’analisi del match

Brindisi riesce a sconfiggere l’Allianz con il risultato finale di 81-74, in una partita che l’ha vista avanti fin dalla palla a due.

I ritmi della squadra brindisina non sono stati altissimi, come è consuetudine per i ragazzi di Frank Vitucci, ma la vittoria finale è riuscita a maturare ugualmente grazie ad un’ottima prestazione a rimbalzo, specie in fase offensiva (ben 16 i rimbalzi d’attacco catturati).

Da questo punto di vista, l’Happy Casa è stata brava a “nascondere” la serata negativa ai tiri liberi (27/41) e a non far pesare troppo le ben 17 palle perse accumulate.

Per quanto riguarda i singoli, da sottolineare l’ottima prestazione del “tuttofare” Darius Thompson, che riempie la casella di ogni statistica registrando 14 punti, 4 rimbalzi, 5 assist, 4 recuperi ed 1 stoppata.

Insieme a lui è stato importante il contributo arrivato da Riccardo Visconti. In uscita dalla panchina, infatti, il classe 98 è riuscito a segnare 14 punti in altrettanti minuti di gioco, dimostrando di essere un tiratore sempre più affidabili sugli scarichi.

Ottima la prova anche di Derek Willis, che dopo un periodo di evidente calo, a causa soprattutto della lombalgia, questa sera ha dimostrato di aver superato i guai fisici mettendo a referto una doppia doppia da 15 punti e 10 rimbalzi.

Per Trieste, il problema è arrivato, come già detto, a rimbalzo. La squadra di coach Dalmasson si è ritrovata a rincorrere Brindisi fin dai primi minuti di gioco.

A poco è servita la prestazione da 19 punti di Milton Doyle, che non è riuscito ad evitare la sconfitta alla sua squadra.

Il tabellino statistico del match

Parziali singoli quarti: 27-13; 17-18; 19-24; 18-19.

Parziali progressivi: 27-13; 44-31; 63-55; 81-74.

Happy Casa Brindisi: D.Wllis 15, M.Udom 0, R.Gaspardo 11, D.Thompson 14, A.Zanelli 4, N.Perkins 14, A.Guido n.e., R.Cattapan n.e., J.Bostic 6, R.Visconti 14, O.Krubally 3, J.Bell 0. Coach: Francesco Vitucci.

Allianz Trieste: M.Doyle 19, H.Peric 8, M.Delia 11, D.Cavaliero 2, M.Henry 11, M.Da Ros 0, A.Coronica n.e., A.Arnaldo n.e., D.Alviti 2, T.Laquintana 11, D.Upson 6, J.Fernandez 4. Coach: Eugenio Dalmasson.

You may also like

Lascia un commento