fbpx
Home Lega Basket A Olimpia Milano-Virtus Roma: vittoria agevole per l’Olimpia

Olimpia Milano-Virtus Roma: vittoria agevole per l’Olimpia

di Kevin Martorano

L’Olimpia Milano vince la partita delle 17:30 contro la Virtus Roma in totale tranquillità con il punteggio di 93-71. Con questa vittoria la squadra di coach Ettore Messina si porta a quota 4 vittorie in altrettante partite in Lega Basket Serie A, mentre la squadra capitolina si porta a quota 3 sconfitte su 4 partite giocate.

In casa meneghina confermate le assenze di Vladimir Micov e Kevin Punter, alle quali si è aggiunta quella di Malcolm Delaney per una distorsione tibio-tarsica che lo costringerà a stare ai box per almeno 20 giorni.

Olimpia Milano-Virtus Roma: le chiavi del match

L’Olimpia Milano continua a vincere dopo la vittoria nell’ultimo turno ai danni dell’Allianz Trieste e dopo il doppio turno in Eurolega (sconfitta ad Atene contro l’Olympiacos e vittoria in rimonta contro il Real Madrid al Forum, cosa che non accadeva da ben 11 anni).

A fare la differenza come spesso accade è stata la percentuale al tiro da dietro l’arco: infatti la squadra milanese ha concluso la sua partita con un buonissimo 11/22 da 3 punti (50%), mentre la Virtus ha tirato dalla lunga distanza con un brutto 5/19 (26.3%).

Inoltre la differenza fisica tra le due squadre è stata evidentissima, con l’Olimpia che è riuscita spesso ad attaccare il ferro con successo grazie ai propri esterni. Questo fattore è testimoniato anche dalla differenza di tiri liberi tentati: la squadra milanese ha chiuso dalla lunetta con un eccellente 24/28, mentre la squadra romana dalla linea della carità ha finito con 10/15 (due tiri liberi arrivati a 5 secondi dalla fine). 

Altro dato importante e che testimonia la differenza fisica tra le squadre è quello dei rimbalzi: infatti qui troviamo un +10 Milano, che ha catturato 36 rimbalzi in totale, mentre sono stati appena 26 quelli presi dalla squadra di coach Bucchi.

Per l’Olimpia Milano ottima prova corale in attacco, visto che sono ben 5 i giocatori ad aver chiuso in doppia cifra per punti segnati. Top scorer dell’incontro è stato Davide Moretti, che ha chiuso con 15 punti segnati frutto di un ottimo 4/8 dalla lunga distanza; ottima la prova anche di Shavon Shields, che ha giocato una partita da vero leader chiudendo con 12 punti, 4 rimbalzi e ben 7 assist.

Come al solito invece è stata ottima la prova difensiva da parte della squadra di coach Messina, visto che l’Olimpia ha concesso raramente canestri facili ai propri avversari, attuando delle buonissime rotazioni difensive e contrastando quasi sempre i tiri della Virtus Roma. Solo nell’ultimo quarto la squadra milanese ha tirato i remi in barca, concedendosi uno sforzo minore al termine di una settimana estenuante dal punto di vista fisico e mentale. 

Per la Virtus Roma invece buone prove del duo formato da Gerald Robinson e Dario Hunt, che hanno combinato 27 punti (per Robinson anche 4 assist distribuiti). Inoltre da segnalare il buon atteggiamento della squadra romana, visto che nonostante la partita già al termine della seconda sirena era compromessa dal punto di vista del risultato, non ha mai mollato e ha prodotto comunque un buon secondo tempo, vincendolo anche di un punto (40-41). Infine in uscita dalla panchina buono l’impatto di Riccardo Cervi, che in appena 11 minuti di utilizzo ha messo a segno 8 punti con 3/3 al tiro e 2/2 dalla lunetta.

Il tabellino statistico

Parziali singoli quarti: 25-16; 28-14; 24-17; 16-24.

Parziali progressivi: 25-16; 53-30; 77-47; 93-71.

Olimpia Milano: Z.LeDay 14, D.Moretti 15, R.Moraschini 5, M.Roll 3, S.Rodriguez 8, K.Tarczewski 11, P.Biligha 7, A.Cinciarini 10, S.Shields 12, J.Brooks 2, K.Hines 2, L.Datome 4. Coach: Ettore Messina.

Virtus Roma: D.Hadzic 4, Y.Biordi 2, A.Beane 9, L.Campogrande 1, T.Baldasso 9, R.Cervi 8, S.Telesca n.e, D.Hunt 14, G.Robinson 13, L.Farley n.e, J.Wilson 11. Coach: Piero Bucchi.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi