fbpx
Home Lega Basket A Acqua San Bernardo Cantù-Grissin Bon Reggio Emilia: recap della sfida

Acqua San Bernardo Cantù-Grissin Bon Reggio Emilia: recap della sfida

di Francesco Vacondio

Cantù-Reggio Emilia è un match tra due squadre che arrivano al PalaDesio con l’umore agli antipodi: Cantù è ancora “gasata” dal successo esterno su Brindisi della prima giornata, mentre Reggio ha fame e voglia di muovere la classifica, specie dopo il secondo KO stagionale contro Trento, per di più subito tra le mura amiche del PalaBigi.

A dirigere l’incontro saranno i fischietti di Alessandro Vicino, Gianluca Sardella e Federico Brindisi.

 

I quintetti iniziali

Acqua San Bernardo Cantù: Wes Clark, Andrea Pecchia, Cameron Young, Jeremiah Wilson, Kevarrius Hayes.

Grissin Bon Reggio Emilia: Gal Mekel, Darius Johnson-Odom, Simone Fontecchio, Reggie Upshaw, Josh Owens.

 

La cronaca di Cantù-Reggio Emilia

Il match si apre con due palle perse per parte, ma a rompere il ghiaccio ci pensa Simone Fontecchio con un canestro dal post basso e una rubata con schiacciata annessa, che porta Reggio sul 4-0; seguono l’esempio dell’ala nativa di Pescara sia Josh Owens e Darius Johnson-Odom, che volano sopra il ferro con due schiacciate, a cui fa seguito un jumper sempre di Fontecchio per il 10-0 Grissin Bon.

Dopo il timeout di coach Pancotto si sblocca pure Cantù con due triple di Cameron Young e la schiacciata di Kevarrius Hayes, che mette pure un piazzato dalla media che porta le squadre sul 14-10; il quarto si chiude sul 19-15 per Reggio Emilia, che mostra segnali incoraggianti in difesa nonostante le 6 palle perse.

Nel secondo quarto parte ancora forte Reggio con un 2+1 di David Vojvoda e un layup di capitan Peppe Poeta, ma i brianzoli padroni di casa rispondono con il solito Young e l’energia di Jason Burnell, ma sempre Vojvoda brucia la retina, stavolta con due triple; il secondo periodo si chiude sul 32-39 per Reggio Emilia (10 punti a testa per Johnson-Odom, Vojovoda e Young).

Alla ripresa delle operazioni è sempre Reggio Emilia che esce forte dai blocchi, allungando sul 38-51 grazie a Upshaw, Fontecchio e al devastante pick and roll tra Gal Mekel e Josh Owens, che fa letteralmente a fette la difesa di Cantù, la quale prova ad aggrapparsi alla vena realizzativa di Young ed Hayes per restare a contatto.

La Grissin Bon non ne vuole però sapere di fermarsi,  e sospinta dalle bombe di Leonardo Candi e Reggie Upshaw,  e dalla grande schiacciata in finale di quarto di Dererk Pardon, vola sul +15 (53-68 a fine terzo quarto).

Nell’ultima frazione di gioco Reggio tocca anche il +20, grazie a tanti interpreti diversi, a dimostrazione della grande prova corale dei biancorossi, che mandano sei uomini in doppia cifra, e che non tremano nel finale quando Cantù abbozza una piccola “remuntada” con Clark e i soliti Cameron Young e Kevarrius Hayes ; il match termina con il punteggio finale di 75-92 per la Grissin Bon, che centra così la prima vittoria stagionale

 

 

MVP di Cantù-Reggio Emilia:

Data la grande prova corale di Reggio, premiamo il direttore d’orchestra, che risponde al nome di Gal Mekel: per lui ci sono 11 punti, 5 rimbalzi e 10 assist in 23 minuti, a dimostrazione di come il regista israeliano stia crescendo di condizione fisica e di “feeling” con i compagni.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi