fbpx
Home Lega Basket A Grissin Bon Reggio Emilia-Vanoli Cremona: preview della sfida

Grissin Bon Reggio Emilia-Vanoli Cremona: preview della sfida

di Francesco Vacondio

Quarta giornata di LBA che vede in programma Grissin Bon Reggio EmiliaVanoli Cremona al PalaBigi con la palla a due prevista per le 18:30 (diretta su Eurosport Player).

Le due formazioni arrivano alla partita rispettivamente da una sconfitta e da una vittoria: Cremona è infatti reduce dal KO al fotofinish contro la Virtus Roma, mentre Reggio Emilia viene dal primo successo stagionale, ottenuto contro l’Acqua San Bernardo Cantù sull’ostico campo del PalaDesio.

Qui Reggio Emilia: vincere aiuta a vincere?

I ragazzi di Maurizio Buscaglia, come detto, arrivano alla partita dalla bella vittoria in terra brianzola dove si sono viste ottime cose offensivamente, ma soprattutto difensivamente, dato che tenere Cantù a 75 punti segnati sul parquet amico è un dato eccellente, considerando anche il fatto che molti punti dei padroni di casa sono arrivati a partita già ampiamente decisa.

Cresce anche la chimica di squadra, ad esempio il pick&roll tra Gal Mekel e Josh Owens ha aiutato moltissimo a scavare il parziale decisivo, ma anche altri giocatori hanno dato risposte molto incoraggianti, visto che Reggio ha mandato sei uomini su nove della rotazione in doppia cifra. Inoltre la squadra di Buscaglia ha spesso creato tiri aperti dall’arco, convertendoli con il 47,1% (8/17), dato che testimonia il buon lavoro offensivo dei biancorossi.

Vanoli Cremona: grossi problemi in regia

I ragazzi di Meo Sacchetti giungono in terra emiliana con una brutta sconfitta sul groppone, arrivata proprio dalle mani di un ex giocatore del coach nativo di Altamura, ovvero Jerome Dyson; oltre alla delusione per la sconfitta, a tenere in apprensione la squadra lombarda si è aggiunto anche l’infortunio di Michele Ruzzier, che complica e non di poco le rotazioni nel ruolo di play.

Proprio a causa dell’assenza del giocatore triestino, Cremona dovrà far affidamento su Giacomo Sanguinetti, che avrà il compito di far rifiatare Travis Diener, vero metronomo della formazione cremonese, che sarà chiamato ad innescare i principali terminali offensivi, che rispondono ai nomi di Wesley Saunders, Jordan Mathews e Matt Tiby.

Dalla panchina escono tanti giocatori di energia come Vojislav Stojanović, Giulio Gazzotti, l’ex della partita Nicolò De Vico e l’interessantissima ala ex Roseto Nikola Akele, oltre al finnico Topias Palmi.

Grissin Bon Reggio Emilia-Vanoli Cremona: chiave tattica della partita

La percentuale da tre punti di entrambe le squadre giocherà un ruolo fondamentale: nonostante i miglioramenti difensivi da parte della squadra di Coach Buscaglia, la Grissin Bon dovrà tenere gli occhi ben aperti in difesa, visto che di fronte troverà una squadra che vive e muore con il suo tiro perimetrale ed il suo ritmo elevato, ma che fatica tremendamente in difesa, dato che nelle prime due partite ha concesso 92 punti di media agli avversari.

Grissin Bon Reggio Emilia – Vanoli Cremona: Il pronostico

La scelta cade sulla Grissin Bon, dato che il roster biancorosso è dotato di maggior qualità e versatilità rispetto a quello della Vanoli, la quale proporrà quasi sempre quintetti bassi e rapidi, senza il classico centro per intenderci; questo potrebbe far si che Cremona vada a soffrire l’esuberanza fisica a rimbalzo dei vari Pardon, Owens e Upshaw.

Percentuali: Reggio Emilia 65%  Vanoli Cremona 35%.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi