fbpx
Home Lega Basket A Oriora Pistoia-Grissin Bon Reggio Emilia: recap della sfida

Oriora Pistoia-Grissin Bon Reggio Emilia: recap della sfida

di Francesco Vacondio

I punti chiave del match

Inizia il match sul parquet del PalaCarrara, con il primo canestro del match firmato Angus Brandt, a cui risponde con un 5-0 di parziale Darius Johnson-Odom, che mette a referto poco dopo la seconda e la terza bomba di serata, con Fontecchio che lo imita; Reggio prova subito a staccare la Oriora, che viene tenuta a contatto da un solido Brandt sotto i tabelloni e dalla tripla di Petteway.

Pistoia si gioca la carta della zona, sia per rallentare l’attacco della Grissin Bon, sia per preservare dai falli i suoi giocatori, e trova buone risposte, anche se la Reggiana alla lunga prende le misure e torna avanti 14-20 con la schiacciata di Upshaw e il canestro in post di Simone Fontecchio.

Il secondo quarto vede Pistoia iniziare dal 22-20, frutto del canestro di Aristide Landi (non al meglio ndr) in chiusura di quarto; Reggio apre bene il quarto contro la 3-2 toscana, trovando il 2+1 di Pardon, che però non converte il libero.

Fontecchio riporta Reggio avanti con la tripla dall’angolo, che vale il 22-25, a cui fa seguito il jumper di Will Cherry e la bomba con fallo di DJO, veramente indiavolato: i biancorossi emiliani allungano ancora con Cherry e Vojvoda, che spingono il vantaggio fino a otto lunghezze (26-34).

Coach Michele Carrea prova a scuotere i suoi nel minuto di sospensione, ma il timeout non sortisce gli effetti sperati, visto che Buscaglia e i suoi ragazzi non smettono di mitragliare dall’arco, ma anche di bucare la zona con continuità, e il tutto si riflette nello score che recita 35-39 dopo la tripla di capitan Della Rosa, che ferma il parziale reggiano.

Si chiude quindi il primo tempo sul 37-41 per Reggio, trascinata da un eccellente 7/16 da tre punti e da un grande Johnson-Odom autore di 14 punti.

Al rientro dagli spogliatoi arriva il pareggio pistoiese con Dowdell e Petteway,  a cui risponde Upshaw con il jumper dalla media, ma il solito Brandt fa molto male nel pitturato e l’alley chiuso da Justin Johnson mette in partita il caloroso pubblico di casa; Petteway infila la bomba del 52-45, a cui risponde Vojvoda dall’altra parte, ma il nativo di Galveston ne infila altre due per spingere i toscani sul +10 (58-48).

Reggio fatica tremendamente a segnare, tanto da chiudere il quarto con soli 11 punti messi a referto, che valgono il 63-52 con cui si apre l’ultima frazione, dove gli emiliani provano ad accorciare con le due triple di Fontecchio e il layup di Cherry, che riportano la Grissin Bon a -8 (68-60).

Dopo il timeout di coach Carrea Reggio prova a rispondere con DJO alla tripla precedente di Petteway e al jumper di Johnson, con il nativo del North Carolina che si fa carico dell’attacco biancorosso insieme a Will Cherry, senza però trovare la maniera di arginare un Johnson veramente chirurgico, che mantiene il divario intorno alle dieci lunghezze, che significano il ritorno al successo per la Oriora; finisce 86-79 per Pistoia, trascinata dall’MVP Justin Johnson, autore di 19 punti e 9 rimbalzi in 27 minuti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi