fbpx
Home Lega Basket A Reyer Venezia – Virtus Bologna: l’Umana annichilita nel secondo tempo

Reyer Venezia – Virtus Bologna: l’Umana annichilita nel secondo tempo

di Francesco Catalano

La Virtus Bologna si aggiudica una vittoria importantissima battendo al Taliercio la Reyer Venezia col punteggio di 68 a 83. L’Umana ha giocato la seconda gara consecutiva di fila in casa dopo la vittoria sofferta della scorsa giornata contro la Dinamo Sassari, ma questa volte le mura amiche non hanno resistito alla forza propulsiva della squadra di coach Sasha Djordjevic.

La Virtus Bologna, dopo i brutti KO casalinghi subiti contro Cremona e Reggio Emilia, sembra aver ritrovato sé stessa grazie al successo su Varese, al comando del gruppo in EuroCup ed alla importantissima vittoria di oggi.

Reyer Venezia – Virtus Bologna: le chiavi del match

Quella andata in scena nella laguna è stata una partita a due facce. La sfida è parsa fin da subito molto equilibrata, ma a fare la partita erano i padroni di casa, mentre gli ospiti rincorrevano cercando di stare incollati nel punteggio. Nel secondo quarto l’Umana ha tentato il primo allungo grazie alle triple di Stefano Tonut, il migliore dei suoi, che ha poi chiuso con 24 punti (6 su 9 da tre punti), 4 rimbalzi e 3 assist. 

Al rientro dagli spogliatoi, però, è scesa in campo tutta un’altra Virtus. Le V nere, infatti, hanno iniziato ad alzare il ritmo e pian piano hanno imposto il loro gioco alla partita. I veneziani sono parsi tramortiti, ma con qualche giocata giusta sono riusciti a rimanere in scia, nonostante la rimonta subita. Nell’ultimo quarto di gioco, poi, i ragazzi di coach Djordjevic hanno deciso di azzannare la partita alla giugulare e hanno così lasciato agli avversari solo le briciole. Il parziale di 22 a 6 del quarto quarto racconta benissimo il dominio imposto dalla squadra bolognese che ha banchettato sui resti di una Reyer in totale sfasamento.

Basta vedere il dato delle palle perse e recuperate per capire questo cambio di marcia: 23 palle perse per Venezia contro le 14 di Bologna e 8 palle recuperate per l‘Umana contro le 18 della Virtus. Proprio su quest’ultimo dato, infatti, ha vinto la gara la squadra ospite. Nel secondo tempo le V Nere sono scese in campo molto più aggressive e precise: una difesa arcigna e quasi impeccabile poi è stata completata da un attacco che ha saputo crearsi anche dei tiri migliori. Ma sono stati proprio il cambio d’atteggiamento e il rigore difensivo che hanno permesso a Bologna di portare a casa la partita. Insomma, Teodosic e compagni hanno inserito quella marcia in più che da tempo ci si aspettava da loro.

Il play serbo, come sempre, è stato il metronomo della squadra, ma questa volta non si è preso tutta la scena. Alla fine della sfida ha messo a referto 11 punti e 8 assist. Per la Virtus, in questa sfida, c’è stato uno sforzo corale a fare la differenza e lo mostra chiaramente il tabellino. 16 punti e 4 rimbalzi per Kyle Weems, 14 punti in 18 minuti per Stefan Markovic (uscito poi dal campo per un problema fisico), 12 punti in 13 minuti per Amedeo Tessitori e 9 punti per Julian Gamble che sotto canestro ha fatto valere tutta la sua fisicità.

Per Venezia, invece, dopo un primo tempo ben giocato si è spenta la lampadina fino al blackout finale. L’unico veramente in palla è stato il sopracitato Stefano Tonut; tutti gli altri non pervenuti a partire da Bramos e De Nicolao fino a Daye (anche se ancora non in ottima forma) e Stone. A preoccupare coach Walter De Raffaele sarà sicuramente stata la difesa nel secondo tempo che è letteralmente esplosa ed ha concesso davvero troppo agli avversari.

D’altro canto, per la Virtus questa è una vittoria fondamentale che ridà tanta fiducia alla squadra e la rilancia verso i posti alti della classifica.

Il tabellino del match

Parziali singoli quarti: 20-21; 23-13; 19-27; 6-22

Parziali progressivi: 20-21; 43-34; 62-61; 68-83

Reyer Venezia: D. Casarin 1, J. Stone 4, M. Bramos 3, S. Tonut 24, A. Daye 2, A. De Nicolao 9, G. Vidmar 4, J. Chappell 9, V. Mazzola 3, L. D’Ercole n.e, B. Cerella 0, I. Fotu 9. Coach: Walter De Raffaele

Virtus Bologna: A. Tessitori 12, L. Deri n.e, A. Abass 0, A. Pajola 7, A. Alibegovic 2, S. Markovic 14, G. Ricci 6, J. Adams 0, V. Hunter 6, K. Weems 16, M. Teodosic 11, J. Gamble 9. Coach: Sasha Djordjevic

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi