fbpx
Home Mondiali Basket 2019 Kyle Lowry si opera al pollice: Mondiali a rischio?

Kyle Lowry si opera al pollice: Mondiali a rischio?

di Dennis Izzo

Reduce dall’impresa coi Toronto Raptors, che hanno conquistato il titolo NBA battendo i campioni in carica dei Golden State Warriors, Kyle Lowry si sottoporrà a un intervento chirurgico al tendine del pollice sinistro, secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski di ESPN.

Il nome della point-guard classe ’86 figura nella lista dei giocatori invitati da coach Gregg Popovich e dal suo coaching staff per il training camp della nazionale statunitense in programma a Las Vegas, in vista degli ormai imminenti Mondiali FIBA, che si terranno in Cina dal 31 agosto al 15 settembre.

L’obiettivo del nativo di Philadelphia, dunque, è quello di rimettersi in sesto al più presto possibile, per avere la chance di conquistare un posto nel roster di Team USA. Uno slot che Lowry sente di meritare, soprattutto dopo una stagione in cui ha messo a referto medie di 14.2 punti, 4.8 rimbalzi, 8.7 assist e 1.4 palle recuperate col 41% al tiro e il 35% da dietro l’arco in 65 presenze in regular season e di 15 punti, 4.9 rimbalzi, 6.6 assist e 1.3 recuperi col 44% dal campo e il 36% da tre in 24 apparizioni ai playoffs, culminati con la storica vittoria dell’anello.

Lowry preoccupa Popovich: l’intervento potrebbe impedirgli di andare ai Mondiali

Kyle Lowry festeggia coi compagni la conquista del primo titolo NBA nella storia dei Toronto Raptors.

Nelle sei gare disputate contro i Golden State Warriors alle Finals, l’ex giocatore di Memphis Grizzlies e Houston Rockets ha viaggiato a medie di 16.2 punti, 4 rimbalzi, 7.2 assist e 1.7 palle recuperate col 42.5% al tiro e il 37% dalla lunga distanza, facendosi apprezzare soprattutto per il suo interminabile spirito di sacrificio su entrambi i lati del campo e salendo in cattedra in gara-3 (23 punti e 9 assist col 50% dal campo e il 56% da tre), ma soprattutto nella decisiva gara-6, conclusa con una doppia doppia da 26 punti, 7 rimbalzi, 10 assist e 3 recuperi col 56% al tiro (9/16) e il 57% da dietro l’arco (4/7).

Un trionfo speciale per Kyle Lowry, che spera di fare il bis con la sua nazionale nella Coppa del Mondo, per aggiungere un altro trofeo nella sua bacheca: con gli Stati Uniti, infatti, il 33enne non ha mai preso parte a un Mondiale, partecipando soltanto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016, in cui fu riserva di Kyrie Irving sotto la guida di coach Mike Krzyzewski e conquistò la medaglia d’oro. Per sapere se riuscirà a partire alla volta della Cina, però, bisognerà attendere il responso ufficiale post operazione.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi