Team USA perde ancora, Turner non ci sta: “Dal lato sbagliato della storia”

Arriva anche la seconda sconfitta consecutiva per Team USA, maturata per 94-89 contro la Serbia. Sconfitta che, valida a fini di consolazione e piazzamento, rappresenta il punto più basso della nazionale a stelle e strisce dal 1992 ad oggi. Mai infatti da quell’anno, quando i giocatori NBA furono ammessi per la prima volta ad un torneo internazionale, nessuna selezione si era classificata così in basso in una competizione.

Il peggior risultato apparteneva infatti alla nazionale inviata ai Mondiali 2002, conclusi al sesto posto. La selezione guidata da Coach Gregg Popovich dovrà invece giocare un ultimo incontro di piazzamento, valido al massimo per il settimo posto ai Mondiali 2019. Inoltre, prima di quelle incassate contro Francia e Serbia, Team USA non subiva due sconfitte consecutive proprio dal 2002.

La partita odierna ha avuto un andamento estremamente ondivago, con i serbi che hanno chiuso il primo quarto a +25, salvo chiudere poi il primo tempo con soli 4 punti di vantaggio. Donovan Mitchell e compagni hanno provato più volte a rifarsi sotto nel secondo tempo, senza mai riuscire ad arrivare a contatto con gli avversari.

L’avventura di Team USA a questi Mondiali non può che definirsi disastrosa. Deludente, per usare un eufemismo. L’estate che ha preceduto la competizione è stata a dir poco colma di polemiche riguardo le innumerevoli rinunce alla convocazione. Non deve essersi trattato di un ambiente facile in cui provare a lavorare per Coach Popovich e i suoi giocatori, apparsi estremamente arrendevoli nelle ultime, decisive uscite.

“Dal lato sbagliato della storia”

In ogni caso, Myles Turner ha voluto affidare a Twitter delle parole molto decise riguardo quanto successo nelle ultime settimane:

“Tutti e 12 gli uomini di questo roster hanno sacrificato così tanto per la nostra nazione: la nostra estate, i nostri corpi, il nostro stato mentale. Non ce l’abbiamo fatta, e nessuno può essere più arrabbiato di noi, ma non tollererò alcuna diffamazione riguardo il nostro gioco, non potete mettere in discussione il nostro cuore. Il nostro carattere, il nostro spirito, abbiamo messo tutto in campo in ogni partita. Non mancate di rispetto a noi, ma rispettate il basket come gioco internazionale. Quei paesi sono talentuosi.”

Ha poi continuato:

“Noi siamo quelli che si sono fatti avanti quanto gli altri si sono fatti indietro. Noi abbiamo qualificato la nostra nazione alle Olimpiadi. Abbiamo del lavoro da fare, dobbiamo ricostruire la ‘legacy’ che ci è stata abbandonata davanti. Noi siamo dal lato sbagliato della storia. Ma tutto questo renderà la prossima medaglia ancora più dolce.”

Nella conferenza stampa post-partita, invece, Coach Popovich e Harrison Barnes non hanno speso parole troppo dure. L’allenatore capo dei San Antonio Spurs ha lodato il lavoro degli avversari:

“Bogdan Bogdanovic era in formissima. Sono semplicemente colpito dal loro carattere e della loro determinazione. Oggi hanno mostrato un ottimo esempio di tutto ciò.”

Barnes ha invece risposto a una domanda che gli chiedeva come si sentisse al pensiero di dover ricominciare quasi da subito a giocare a basket seriamente, con i Sacramento Kings:

“Io sono un giocatore di pallacanestro nel cuore. Per me, scegliere di giocare in maniera competitiva in estate piuttosto che in partitelle è qualcosa che faccio senza problemi. La possibilità di rappresentare il tuo paese non ti capita tutti i giorni. Devi cogliere al volo opportunità del genere.”

Sebbene le parole potrebbero far pensare che il giocatore abbia già superato la sconfitta, il suo viso spento raccontava altro. Non saranno settimane facili, le prossime, per chi ha fatto parte del disastro cinese con la maglia di Team USA.

Lorenzo Brancati

Laureando in Comunicazione che prova a conciliare la sua passione per lo sport e il giornalismo.

Condividi
Pubblicato da
Lorenzo Brancati

Post recenti

HappyCasa Brindisi-Carpegna Prosciutto Pesaro: preview del match

Brindisi-Pesaro: ci siamo. Questa sera si giocherà un match caldissimo. Il posticipo della 5^ giornata della Legabasket andrà in scena…

2 ore fa

Treviso contro Venezia: è festa trevigiana nel derby

Dopo lo spettacolo offerto da Milos Teodosic e compagni, Treviso contro Venezia doveva essere il piatto forte di questo quinto…

4 ore fa

Una televisione cinese attacca Adam Silver: “Due pesi e due misure, solo bugie”

La Cina e la NBA sono unite da un legame a doppio filo, in un rapporto commerciale che porta alla…

6 ore fa

Up and Down della terza giornata di Eurolega

Alla conclusione del terzo turno di Eurolega solo le corazzate CSKA e Barcellona sono a punteggio pieno e solo il Valencia…

7 ore fa

Warriors, D’Angelo Russell: “Steph è il mio idolo, imparo da lui tutto il tempo”

D’Angelo Russell non vedeva l’ora di approdare ai Golden State Warriors per poter giocare insieme al suo idolo Steph Curry.…

7 ore fa

Heat, sospensione per Dion Waiters: “Condotta dannosa per la squadra”

Heat, arriva la sospensione per Dion Waiters, il giocatore salterà almeno la prima partita di regular season per "condotta dannosa"…

9 ore fa

Questo sito utilizza i cookies

Leggi