fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationEvidenza NBA Passion Fantasy League al via: ecco partecipanti e regolamento

NBA Passion Fantasy League al via: ecco partecipanti e regolamento

di Francesco Schinea

In attesa della ripresa della stagione NBA, la redazione di NBA Passion sperimenterà per una settimana il complesso mondo dirigenziale della lega statunitense: sta arrivando la NBA Passion Fantasy League.

A partire da domani, venerdì 29 maggio, 16 redattori vestiranno i panni dei General Manager delle 30 franchigie per una settimana. Al termine della competizione i partecipanti saranno giudicati in base al lavoro svolto per gestire complessivamente entrambe le squadre (in alcuni casi una sola) che gli sono state assegnate.

Tra salary cap e trade: il mercato della NBA Fantasy League di NbaPassion

Aspetto fondamentale di questa particolare lega saranno indubbiamente le trade. I 16 General Manager saranno costantemente in contatto fra loro per portare a termine le innumerevoli trattative che si susseguiranno nei prossimi giorni. Unico freno per le franchigie sarà quello di non poter effettuare più di due scambi al giorno, sempre senza superare il numero massimo di 15 giocatori per roster.

Non si tratterà tuttavia di trade estremamente fantasiose, in quanto i partecipanti si dovranno attenere alle stringenti regole NBA relative al salary cap. In tal modo la NBA Passion Fantasy League diventerà un modo per gli appassionati di assistere nel giro di poco tempo alla ricostruzione di una squadra di bassa classifica, o al potenziamento di una seria candidata per la vittoria del titolo. A vigilare sul corretto svolgimento delle negoziazioni vi sarà un commissioner imparziale, che avrà il compito di garantire onestà e sportività.

NBA Passion Fantasy League con un occhio al futuro: Lottery e Draft

La settimana da GM si concluderà in corrispondenza del Draft NBA 2020, durante il quale sarà possibile continuare a sondare il mercato. Indispensabile pertanto stilare l’ordine di chiamata delle 60 scelte, attraverso un sorteggio che tiene conto anche delle classifiche al momento della sospensione del campionato 2019/20.

  1. Golden State Warriors
  2. Chicago Bulls
  3. Washington Wizards
  4. Minnesota Timberwolves
  5. Cleveland Cavaliers
  6. Atlanta Hawks
  7. Detroit Pistons
  8. New York Knicks
  9. Charlotte Hornets
  10. Phoenix Suns
  11. San Antonio Spurs
  12. Sacramento Kings
  13. New Orleans Pelicans
  14. Portland Trail Blazers

Questi i risultati della Lottery, che include le scelte scambiate negli anni precedenti dai veri dirigenti delle franchigie. La nostra Fantasy League consentirà però di inserire anche scelte future nelle negoziazioni tra GM, pur senza tralasciare le regole vigenti: impossibile, ad esempio, privarsi di scelte al primo giro per due stagioni consecutive.

I General Manager della Fantasy League

Come detto ogni partecipante avrà a disposizione due franchigie (ad eccezione di un paio di casi), già assegnate tramite un sorteggio. Questi i 16 redattori selezionati:

  • Federico Ferri  (Portland Trail Blazers e Miami Heat)
  • Lorenzo Poliselli (Utah Jazz e Sacramento Kings)
  • Luca Castellano (Los Angeles Clippers e New York Knicks)
  • Giovanni Oriolo (Chicago Bulls e Milwaukee Bucks)
  • Daniele Maggio (Los Angeles Lakers e Dallas Mavericks)
  • Stefano Schianca (Washington Wizards e Memphis Grizzlies)
  • Lorenzo Bucci (Charlotte Hornets e Boston Celtics)
  • Gabriele Melina (Orlando Magic e Denver Nuggets)
  • Pierluigi Ninni (Indiana Pacers e Cleveland Cavaliers)
  • Leonardo Selvatici (Atlanta Hawks e Toronto Raptors)
  • Andrea Indovino (Houston Rockets e Phoenix Suns)
  • Francesco Catalano (Oklahoma City Thunder e Detroit Pistons)
  • Dennis Izzo (San Antonio Spurs e New Orleans Pelicans)
  • Kevin Martorano (Minnesota Timberwolves e Golden State Warriors)
  • Francesco Schinea (Philadelphia 76ers)
  • Lorenzo Brancati (Brooklyn Nets)

Al termine della settimana da GM, nel corso di una diretta YouTube sul canale di NbaPassion.com, avverrà l’attesissima proclamazione del vincitore. A decretarlo sarà una giuria imparziale costituita dai membri della sezione YouTube della nostra redazione. Che la sfida abbia inizio!

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi