Categorie Evidenza

Come cambierà la regular season NBA? Ecco la proposta completa della lega

Continua a tener banco la questione relativa alla possibile riforma della NBA riguardo la struttura della regular season e dei playoffs.

Il forte calo degli ascolti televisivi, scesi del 15%, ha spinto il commissioner della lega statunitense, Adam Silver, ad inviare negli scorsi giorni alle 30 franchigie le nuove proposte per la stagione 2021/22. Come riportato da Shams Charania di The Athletic, ecco tutti i punti della riforma che di fatto rivoluzionerebbe il basket NBA.

Come cambierà la regular season NBA? Torneo infra-stagionale e riduzione delle partite

L’attesissima novità riguarda proprio l’aggiunta di un torneo nel mezzo della regular season, in modo da risollevare l’entusiasmo degli appassionati nei periodi “meno spettacolari” della stagione (novembre/dicembre).

Saranno otto le squadre partecipanti, determinate attraverso i record ottenuti fino a quel punto della regular season. Sei di queste saranno rappresentate dalle vincitrici di ogni Divisione, a cui saranno aggiunte due wildcard.

Il torneo di svilupperà sulla formula dell’eliminazione diretta, cioè partite di quarti di finale, semifinali e finale secche. Le ultime due sfide saranno disputate su campo neutro, mentre i quarti di finale in casa della squadra con il record migliore. Per incentivare la competitività si sta inoltre seriamente pensando di aggiungere un premio in denaro di 1 milione di dollari a giocatore, per la squadra vincente della competizione.

Conseguentemente all’aggiunta del torneo infra-stagionale si verificherà una riduzione dei match di regular season, che passeranno a 78 dagli 82 attuali.

Le modifiche alla struttura dei playoffs

Pur senza rivoluzioni, si preannunciano cambiamenti importanti anche in chiave playoffs, che potrebbero diventare ancora più spettacolari, soprattutto nelle proprie fasi finali.

La prima grande novità riguarda però l’accesso alla post-season, con l’aggiunta di due tornei, uno per ogni Conference, che stabiliranno la settima e l’ottava squadra qualificata.

Vi prenderanno parte quattro squadre per Conference tra quelle che hanno conquistato una posizione fra la settima e la decima in regular season. La settima franchigia affronterà l’ottava per conquistare il settimo posto nella griglia playoffs. Chi uscirà sconfitta da tale sfida si scontrerà invece con la vincitrice del match fra nona e decima, in una partita valevole per ottenere l’ultimo slot possibile per i playoffs.

A rendere più avvincente la post-season potrebbe essere tuttavia la proposta di abolizione della classica divisione fra Est ed Ovest. Non si tratta di una riforma “totale” come molti si aspettavano. Ciò non vedrà coinvolte infatti tutte le 16 squadre qualificate, bensì solo le ultime quattro.

Niente più dunque certezza di una finale tra franchigie di Conference diverse, con la possibilità invece di partite che verranno coinvolte le due effettive migliori squadre della lega.

Va ricordato che per ogni riforma, la NBA avrà bisogno del voto favorevole dei due terzi (23 su 30) delle squadre, e dell’Associazione Giocatori (NBPA).

Francesco Schinea

Condividi
Pubblicato da
Francesco Schinea

Post recenti

Final Eight 2020: MVP, miglior quintetto e delusioni

Le Final Eight 2020 sono state senza dubbio un successo. In molti si sono presentati…

1 ora fa

Luka Doncic giocherà il torneo preolimpico con la Slovenia

La Slovenia tenterà di qualificarsi in estate per Tokyo 2020, e lo farà con Luka…

6 ore fa

Cavaliers, Coach John Beilein sarebbe già pronto a lasciare la panchina

I Cleveland Cavaliers lo avevano prelevato in estate dall'università del Michigan, legandosi a lui con…

6 ore fa

Kawhi Leonard è l’MVP dell’All-Star Game NBA 2020, il nuovo format convince nel segno di Kobe

L'NBA All-Star Game 2020 inizia con il discorso di Magic Johnson, che sul palco per…

6 ore fa

Adam Silver: “La NBA tornerà in Cina ma ci vorrà tempo”

Il Commissioner Adam Silver si dice fiducioso che i rapporti della NBA con la Cina,…

16 ore fa

Final Eight 2020 recap: Happy Casa Brindisi-Reyer Venezia

Per la prima volta nella storia delle Final Eight si sfidano in finale la testa di…

18 ore fa

Questo sito utilizza i cookies

Leggi