Brogdon-Pacers: offerta da 85 milioni, il giocatore vola a Indiana
142687
post-template-default,single,single-post,postid-142687,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Brogdon-Pacers, arriva l’offerta da 85 milioni, il giocatore vola a Indiana

brogdon-pacers

Brogdon-Pacers, arriva l’offerta da 85 milioni, il giocatore vola a Indiana

Brogdon-Pacers, la guardia dei Milwaukee Bucks si accorda per un quadriennale da 86 milioni di dollari con Indiana.

A riportare la notizia è Adrian Wjnarowski di ESPN. Indiana Pacers e Milwaukee Bucks si sono accordati per una sign and trade per il prodotto di Virginia, che lascia il Wisconsin dopo 3 stagioni.

Nell’affare, Milwaukee riceverà una futura prima e due future seconde scelte perdendo però uno dei giocatori più importanti nel sistema di gioco di coach Mike Budenholzer, un tiratore affidabile e creatore di gioco secondario al fianco di Giannis Antetokounmpo.

Come riportato da Zach Lowe di ESPN nei giorni precedenti l’apertura della free agency, era probabile che i Bucks, consapevoli di non poter trattenere Malcom Brogdon in squadra, avessero già fissato una “soglia”, una cifra oltre la quale il general manager Jon Horst non avrebbe deciso di pareggiare l’offerta per il giocatore, che era restricted free agent.

Brogdon-Pacers, come cambia la squadra di coach McMillan!

Ai Pacers, Brogdon raggiungerà una squadra fortemente cambiata. Indiana è stata in queste prime ore di free agency uno dei team più attivi sul mercato: persa l’ala Bojan Bogdanovic, diretta agli Utah Jazz, i Pacers si sono assicurati la guardia Jeremy Lamb dagli Charlotte Hornets. In occasione della notte del draft era invece arrivato dai Phoenix Suns T.J. Warren, che andrà a sostituire il partente Thaddeus Young (diretto ai Chicago Bulls).

Brogdon sarà dunque fondamentale per coach Nate McMillan per “impattare” al meglio l’assenza forzata dell’infortunato Victor Oladipo nella prima parte della prossima stagione (rientro pervisto non prima di dicembre per l’ex Magic e Thunder) e della point-guard Darren Collison, che ha annunciato il ritiro a soli 31 anni.

Durante la stagione 2018\19, Malcom Brogdon è diventato appena l’ottavo giocatore nella storia NBA ha chiudere un’annata con almeno il 50% al tiro, il 40% al tiro da tre punti ed il 90% ai tiri liberi, viaggiando a 15.6 punti, 4.5 rimbalzi e 3.2 assist in 64 gare disputate

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment