fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Enes Kanter vola ai Boston Celtics con un biennale

Enes Kanter vola ai Boston Celtics con un biennale

di Michele Gibin

Enes Kanter va ai Boston Celtics, il lungo turco firmerà un biennale da 10 milioni di dollari complessivi che prevederà una player option sul secondo anno.

A riportare la notizia è Shams Charania di The Athletic. Kanter lascia i Portland Trail Blazers, che nella giornata di lunedì avevano prelevato da Miami il lungo Hassan Whiteside in cambio di Meyers Leonard e Moe Harkless.

A Portland, Enes Kanter era stato protagonista di un importante finale di stagione: dopo essere stato lasciato libero dai New York Knicks nei giorni successivi la chiusura del mercato delle trade di febbraio, l’ex giocatore di Utah Jazz e Oklahoma City Thunder era arrivato in Oregon con un contratto sino al termine della stagione.

Inizialmente utilizzato come riserva del titolare Jusuf Nurkic, Kanter ne aveva preso il posto in quintetto base dopo il grave infortunio del lungo bosniaco nel finale di regular season.

Ai playoffs 2019, il turco ha dato prova di grande durezza fisica, disputando buona parte della post-season dei suoi Blazers con una spalla lussata e giocando sul dolore.

Celtics la quinta squadra NBA per Enes Kanter

Giunto alla sua nona stagione NBA, Enes Kanter su selezionato con la terza scelta assoluta al draft NBA 2011 dagli Utah Jazz. Dopo oltre tre stagioni a Salt Lake City, il turco fu spedito via trade agli Oklahoma City Thunder. Nel midwest altre tre stagioni ed un career high di 18.7 punti a partita durante l’annata 2014\15.

Nel settembre del 2017, Kanter ed il compagno ai Thunder Doug McDermott furono spediti via trade ai New York Knicks in cambio di Carmelo Anthony. A New York, il turco è subito divenuto un favorito del pubblico del Madison Square Garden, che ha dimostrato di apprezzarne agonismo e carattere estroverso, a volte quasi sfrontato (celebri i suoi “siparietti” con LeBron James in occasione delle visite dei suoi Cleveland Cavs al MSG).

Ai margini delle rotazioni di coach David Fizdale sin dall’inizio della stagione 2018\19, Kanter aveva chiesto a gran voce di essere lasciato libero di trasferirsi altrove, in un contesto più competitivo. Da qui l’arrivo a i Portland Trail Blazers di Damian Lillard e C.J. McCollum nel febbraio scorso.

Kanter il “dissidente”

Enes Kanter è stato nelle ultime stagioni uno dei giocatori NBA più “chiacchierati”, a causa delle sue prese di posizione pubbliche contro il governo del presidente turco Recep Tayyp Erdogan. Kanter – sostenitore del dissidente politico turco Fetullah Gulen – era stato processato in contumacia e condannato in patria a 4 anni di reclusione per alto tradimento, in un clima politico pesante dopo il fallito colpo di stato militare del luglio 2016.

Ancora in forze ai New York Knicks, Kanter aveva dovuto rinunciare alla trasferta londinese della squadra in occasione dell’NBA London Game 2018, per timore di rappresaglie delle autorità turche e per ragioni di visto internazionale.

In una recente intervista rilasciata a Tim Keown per ESPN, Enes Kanter ha rivelato di essere stato inserito in un programma di protezione da parte delle autorità statunitensi, per timore di possibili attentati contro la sua persona. Enes Kanter è attualmente un apolide: il suo passaporto è stato revocato dall’autorità giudiziaria turca, ed il giocatore ha intrapreso il percorso che dovrebbe conferirgli la cittadinanza statunitense entro il 2021.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi