fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCleveland Cavaliers La trade Kevin Love si complica? I Cavs vogliono una futura prima scelta in cambio

La trade Kevin Love si complica? I Cavs vogliono una futura prima scelta in cambio

di Michele Gibin

Un ostacolo difficile da superare per gli inseguitori di Kevin Love dei Cleveland Cavs, nome su cui si concentreranno le voci di trade da qui al prossimo febbraio, in vista della trade deadline 2020, potrebbero essere le richieste eccessive dei Cavaliers per l’ala cinque volte All-Star.

Come riportato da Jason Lloyd per The Athletic, i Cavs esigerebbero per Love una futura prima scelta al draft, richiesta considerata al momento troppo elevata dalle squadre potenzialmente interessate, per via del contratto lungo ed oneroso di Love.

Alcune squadre potrebbero richiedere in cambio della loro prima scelta, e come riconoscimento per assumersi l’onere degli oltre 90 milioni ancora a contratto per Kevin Love, la cessione da parte dei Cavs di una delle tante scelte collezionate dal gm Koby Altman nello smantellamento della squadra finalista NBA nel 2018 (ottenute con le trade George Hill e Kyle Korver).

Una fase di stallo tra Cavs e potenziali acquirenti, con il mercato NBA che entrerà nel vivo solo dal prossimo 15 di dicembre, quando il 40% circa dei contratti firmato durante la free agency 2019 sarà di nuovo potenzialmente scambiabile.

Kevin Love, trade in vista?

Nei giorni scorsi, alcuni report avevano parlato di un Kevin Love propenso a gradire la destinazione Portland Trail Blazers in caso di trade. I Blazers avrebbero asset a sufficienza per tentare un assalto a Love, ma non sarebbero certo gli unici. I Boston Celtics potrebbero sondare il mercato, sebbene risulti oggi difficile pensare che Danny Ainge possa decidere di privarsi di uno tra Marcus Smart, Jaylen Brown e persino Gordon Hayward per l’ex stella dei Minnesota Timberwolves.

I Phoenix Suns potrebbero essere un’altra delle destinazioni plausibili. Con Love, i Suns di Devin Booker potrebbero garantirsi maggiori possibilità di un ritorno ai playoffs dopo ben 9 stagioni, sebbene ogni scenario di trade dovrebbe includere Kelly Oubre Jr, ottimo in questa prima parte di stagione, o persino DeAndre Ayton, prima scelta assoluta al draft NBA 2018.

I Miami Heat saranno con ogni probabilità i grandi compratori nel mercato di febbraio, se l’occasione propizia dovesse presentarsi. Una squadra come gli Charlotte Hornets potrebbe sondare il terreno per Love, offrendo ai Cavaliers un pacchetto incentrato su Bismack Biyombo o Marvin Williams (in scadenza di contratto), Michael Kidd-Gilchrist e Malik Monk.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi