"New York Knicks ottimisti su Kevin Durant", parola degli executive rivali
130457
post-template-default,single,single-post,postid-130457,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

“Forte ottimismo” dei New York Knicks su Kevin Durant, parola di alcuni executive rivali

“Forte ottimismo” dei New York Knicks su Kevin Durant, parola di alcuni executive rivali

I New York Knicks ottimisti su Kevin Durant. La cessione dello scontento Kristaps Porzings, e la maxi-operazione di alleggerimento salariale conclusa con i Dallas Mavericks hanno ufficialmente aperto la campagna 2019\20 per la squadra della Grande Mela, campagna il cui primo e grande obiettivo sarà la stella dei Golden State Warriors Kevin Durant.

 

I New York Knicks avevano la necessità entro lo scadere della trade deadline del prossimo 7 di febbraio di scaricare i pesanti contratti di Courney Lee e\o Tim Hardway Jr, per garantirsi la possibilità di offrire a Durant il famoso “supermax contract” da 37 milioni di dollari annui (di base) per il quale il due volte MVP delle finali NBA sarà eleggibile in estate, in caso decidesse di uscire dal presente contratto.

 

 

Una volta rimossi con successo gli “ostacoli” Lee e Hardaway, è opinione comune tra gli addetti ai lavori NBA che i New York Knicks siano ora in posizione privilegiata per raggiungere l’oggetto del desiderio Kevin Durant.

 

Come riportato da Sam Amick di The Athletic, “alcuni executive NBA sostengono come il front office dei New York Knicks abbia espresso un forte ottimismo circa la possibilità di arrivare in estate a Kevin Durant“.

 

Kevin Durant e non solo. L’operazione di cap relief appena portata a termine dai Knicks consentirà alla squadra allenata da coach David Fizdale di offrire un altro contratto al massimo salariale ad un altro (il primo sarà – nei progetti dei Knicks – Durant) grande free agent estivo.

 

Kyrie Irving (la cui permanenza a Boston oltre la presente stagione appare meno scontata rispetto ad inizio anno), Kemba Walker, Kawhi Leonard i nomi da tenere a mente. Altro aiuto sostanzioso alla causa dei New York Knicks (sul campo o come pregiatissima pedina di scambio, chissà) arriverà dal prossimo draft NBA, che vedrà i Knicks scegliere molto probabilmente tra le prime 3 squadre.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment