Knicks-Randle, arriva l'accordo: l'ala sbarca nella Grande Mela
142736
post-template-default,single,single-post,postid-142736,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Knicks-Randle, arriva l’accordo: l’ala sbarca nella Grande Mela

Knicks-Randle--Suns

Knicks-Randle, arriva l’accordo: l’ala sbarca nella Grande Mela

Knicks-Randle c’è l’accordo per un contratto di tre stagioni che legherà il lungo alla franchigia della Grande Mela. Julius Randle sarà un nuovo giocatore dei New York Knicks: l’accordo è stato trovato sulla base di un triennale da 63 milioni di dollari totali. Lo ha riportato Adrian Wojnarowski su Twitter, ecco i dettagli:

Knicks-Randle la piazza giusta per esplodere?

Il lungo, ex numero 30 dei Lakers e dei Pelicans, ora avrà una possibilità importante in una franchigia che si sta ricostruendo dopo anni di errori, di sbagli e di sbandate clamorose, come quella che ha portato Phil Jackson a comporre un quintetto quasi improponibile con Derrick Rose, Noah, Melo e compagnia bella.

Ora si riparte da RJ Barrett, arrivato dal draft, da Bobby Portis, arrivato dai Bulls via free agency nelle ultime ore, e da veterani e giocatori da sistema come Bullock, anche lui arrivato nelle ultime ore via free agency (ultima stagione tra Clippers e Lakers senza lasciare il segno). Ora con Julius Randle i Knicks avranno sicuramente un giocatore giovane ma con già una buona esperienza nella lega, offensivamente un carro armato ma con tante, tantissime pecche difensive da sistemare. Se riuscirà a fare questo salto di qualità e lavorare molto sull’aspetto difensivo del suo gioco, importante quanto, se non più di quello offensivo oggi giorni, allora potrà diventare un giocatore fondamentale per i Knicks per i prossimi anni: ce la farà?

Aspettative vs Realtà: la free agency dei Knicks

A New York non saranno felicissimi, ma aspetteranno la crescita di un team che è stato avvicinato a tanti big name. Quali?

Nella Grande Mela sono arrivati nelle ultime ore, le prime della free agency 2019 e via draft:

  • Bobby Portis
  • Julius Randle
  • Reggie Bullock
  • RJ Barrett

Le aspettative?
Anthony Davis, Kevin Durant, Kyrie Irving, Zion. Ecco non proprio la stessa identica cosa, ad occhio e croce..,

 

Daniele Maggio
daniele99maggio@gmail.com

Giornalista pubblicista dal 2016. Editor di NBAPassion.com per quanto riguarda la sezione approfondimenti, tratta della lega di basket più famosa al mondo in tutte le sue salse. Si occupa di calcio come corrispondente della Gazzetta dello Sport seguendo la Virtus Francavilla, formazione del girone C della Serie C.

No Comments

Post A Comment