I New York Knicks ripensano l'affare Bullock, c'è Marcus Morris?
143661
post-template-default,single,single-post,postid-143661,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

I New York Knicks ripensano l’affare Bullock, c’è Marcus Morris?

new york knicks bullock

I New York Knicks ripensano l’affare Bullock, c’è Marcus Morris?

Mercato NBA, Reggie Bullock e Marcus Morris starebbero rinegoziando i rispettivi accordi di massima con San Antonio Spurs e New York Knicks.

A riportare la notizia è Adrian Wojnarowski di ESPN. I New York Knicks e David Bauman, agente di Bullock, starebbero lavorando a nuovi termini di accordo, Wojnarowski cita “valutazioni circa l’abilità del giocatore di sostenere fisicamente l’intera stagione 2019\20“.

In caso di rinuncia delle parti, o di sostanziale ritocco dei termini originali dell’accordo, i Knicks avrebbero lo spazio salariale sufficiente per arrivare a Morris, che starebbe a sua volta prendendo tempo con i San Antonio Spurs.

L’intenzione del giocatore ex Boston Celtics sarebbe dunque quella di raggiungere New York. Morris aveva raggiunto nella giornata di domenica un accordo per un biennale da 20 milioni di dollari complessivi con gli Spurs.

L’ex Detroit Pistons e Los Angeles Lakers Reggie Bullock aveva invece siglato un accordo biennale di massima con i Knicks, del valore di 21 milioni di dollari complessivi (team option sul secondo anno). Se Bullock non verrà confermato, i Knicks potrebbero offrire a Marcus Morris un contratto annuale da 15 milioni di dollari, come riportato da Chris Haynes di Yahoo Sports. Il giocatore non si sarebbe infatti presentato a San Antonio per i test fisici di routine, in attesa di sviluppi, e gli Spurs starebbero a loro volta considerando alternative a Morris.

Reggie Bullock non avrebbe passato i test fisici necessari. L’agente del giocatore ha dichiarato a ESPN di aver apprezzato la condotta dei Knicks nell’affrontare la delicata questione.

I ripensamenti di Marcus Morris potrebbero pesare su San Antonio, che per fare posto al giocatore avevano spedito il lungo lettone Davis Bertans agli Washington Wizards.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment