Quintetti NBA, Lillard e Walker all'incasso, Bradley Beal no
139464
post-template-default,single,single-post,postid-139464,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Quintetti NBA, Damian Lillard e Kemba Walker all’incasso, Bradley Beal no

Lakers-Kemba Walker-quintetti nba walker lillard

Quintetti NBA, Damian Lillard e Kemba Walker all’incasso, Bradley Beal no

Con la nomina in uno dei tre quintetti All-NBA, diffusi ufficialmente nella giornata di giovedì, giocatori come Kemba Walker degli Charlotte Hornets, Damian Lillard dei Portland Trail Blazers ed il candidato MVP Giannis Antetokounmpo hanno acquisito il diritto alla estensione contrattuale da giocatore “designato”, il famoso “supermax contract” con la squadra d’appartenenza.

La nomina in un o dei primi tre quintetti, assieme alle convocazioni per l’All Star Game ed i premi personali, è uno dei criteri di eleggibilità per l’estensione contrattuale. In base alle vigenti regole salariali NBA, un giocatore che soddisfi tali requisiti ha diritto ad uno stipendio massimo che occupi il 25-30% del monte salari totale della squadra.

all’indomani dell’eliminazione per 4-0 dei Trail Blazers nella finale della Western Conference, Damian Lillard ed il general manager Neil Olshey hanno di fatto annunciato la prossima firma di Lillard di un’estensione pari a 191 milioni di dollari in 4 anni.


Dame Lillard potrà firmare tale estensione già quest’estate oppure attendere la off-season 2020, ad un anno esatto dalla scadenza dell’attuale contratto.

Kemba Walker, star degli Charlotte Hornets, diventerà free agent a partire dal prossimo 1 luglio. Con la nomina nel terzo quintetto All-NBA – la prima in carriera per Walker – il prodotto di UConn potrà firmare con la squadra di Michael Jordan un’estensione pari a 221 milioni di dollari in 5 anni.

Gli Hornets sono però titolari di uno dei monti salari peggio assortiti dell’intera lega, ed hanno mancato per il terzo anno di fila la qualificazione ai playoffs della Eastern Conference. E’ dunque possibile che il 29enne Kemba Walker possa rinunciare ad una sostanziosa quota per lasciare Charlotte, in cerca di una squadra più competitiva.

Con la nomina nel primo quintetto NBA, Giannis Antetokounmpo potrebbe diventare nei prossimi anni il giocatore più pagato nella storia della lega: in caso di rinnovo con i Milwaukee Bucks, Antetokounmpo arriverà a guadagnare 247.3 milioni di dollari complessivi in 5 anni.


Criteri di eleggibilità non soddisfatti invece da alcuni esclusi eccellenti. Klay Thompson, uno dei prossimi grandi free agent, potrebbe lasciare sul tavolo circa 30 milioni di dollari in caso di rinnovo con i suoi Golden State Warriors.

Bradley Beal degli Washington Wizards, il cui attuale contratto scadrà nel 2021, avrebbe potuto accedere ad una estensione simile a quella che spetterà a Damian Lillard. In caso di futuro rinnovo, Beal sarebbe diventato il secondo giocatore degli Wizards a ricevere la “supermax extension”, due anni dopo quella di John Wall, che scatterà a partire dalla prossima stagione.

Ad oggi, sono solo 4 i giocatori NBA attualmente sotto contratto con la “designated designated veteran contract extension“: Stephen Curry (warriors), Russell Westbrook (Thunder), James Harden (Rockets) ed il sopracitato John Wall.

Altri giocatori in passato eleggibili hanno di fatto rinunciato a tale diritto cambiando squadra: Paul George avrebbe potuto accedervi se fosse rimasto con gli Indiana Pacers, così come Jimmy Butler (Chicago Bulls) e LeBron James (Cleveland Cavaliers).

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment