Sacramento Kings, botti di inizio FA: colpi Ariza e Dedmon, prolunga Barnes | Nba Passion
142713
post-template-default,single,single-post,postid-142713,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Sacramento Kings, botti di inizio FA: colpi Ariza e Dedmon, prolunga Barnes

Sacramento Kings

Sacramento Kings, botti di inizio FA: colpi Ariza e Dedmon, prolunga Barnes

Una delle squadre più attive in questi primi minuti di Free Agency 2019 sono i Sacramento Kings. Dopo le indiscrezioni degli scorsi giorni, Harrison Barnes prolunga ufficialmente la sua permanenza nella capitale della California. L’esterno ex Golden State Warriors e Dallas Mavericks firma un quadriennale da 85 milioni di dollari, secondo Adrian Wojnarowski di ESPN. Il campione NBA 2015 era stato scambiato a Febbraio ai Sacramento Kings in cambio di Zach Randolph ed ha disputato solo 28 partite con la maglia dei Kings, viaggiando a 14.2 punti e 5.5 rimbalzi di media a gara.

Free Agency 2019, Sacramento Kings: arrivano Trevor Ariza e Dewayne Dedmon

Il vero colpo a sorpresa dei Sacramento Kings risponde al nome di Trevor Ariza. Il veterano, reduce da una travagliata stagione tra Phoenix Suns e Washington Wizards, ha firmato un biennale da 25 milioni di dollari, per Adrian Wojnarowski di ESPN. Anche Ariza, così come Barnes, era stato tradato prima della Trade Deadline di febbraio scorso, passando alla corte di Scott Brooks con cui ha disputato 43 gare totalizzando 14.1 punti di media e 5.3 rimbalzi di media a gara.

Reduce da una delle sue peggiori stagioni in termini di rendimento ed efficienza difensiva, il campione NBA 2010 con i Los Angeles Lakers può tornare molto utile alla causa di Luke Walton: a Sacramento, nel pieno di un nuovo corso, Trevor potrebbe risultare una validissima alternativa allo stesso Harrison Barnes, costituendo uno dei punti di riferimento della rotazione e della second-unit di Sacto.

Discorso differente per l’ex centro di Atlanta Dewayne Dedmon: anch’egli veterano, a 29 anni vuole trovare un ruolo di riferimento in un roster da post-season. Secondo Shams Charania di The Athletic, l’accordo tra Kings e Dedmon si basa su un triennale da 41 milioni di dollari. Centro atipico, in grado di aprire il campo al contrario di Willie Cauley-Stein, che nella scorsa stagione ha messo giù i migliori numeri della sua carriera NBA: 10.1 punti e 7.5 rimbalzi di media, tirando con il 38.4% da 3.

Tre ottime aggiunte per una delle squadre rilevazione della scorsa stagione, pronta adesso al definitivo salto di qualità in ottica Playoff in una Western Conference sempre più agguerrita.

 

Pierluigi Ninni
pier-juve96ma@hotmail.it

Ho 21 anni e sono uno studente universitario. Tifoso dei Cavs e della New Basket Brindisi.

No Comments

Post A Comment