Wojnarowski sui New York Knicks e la free agency 2019
120494
post-template-default,single,single-post,postid-120494,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

I New York Knicks prenderanno un grande free agent nel 2019, parola di Woj

NBA London Game 2019

I New York Knicks prenderanno un grande free agent nel 2019, parola di Woj

Adrian Wojnarowski, autorevole insider di ESPN e conduttore del Woj Pod, vede rosa sul prossimo futuro dei New York Knicks.

Durante l’ultimo episodio del suo podcast radiofonico, Wojnarowski ed il suo ospite di turno Ryen Russillo (ESPN, The Ringer) hanno analizzato le prospettive di mercato dei New York Knicks in previsione della free agency del 2019.

Secondo “Woj”, i Knicks sarebbero “in una posizione ottima” per arrivare l’estate prossima ad un grande nome, pur senza sbilanciarsi sull’identità dell’eventuale partner di Kristaps Porzingis nei nuovi New York Knicks:

Penso che i Knicks finiranno per prendere qualcuno, l’anno prossimo. New York è nella posizione di potersi muovere, e non farà l’errore di firmare il nuovo Joakim Noah, come fece Phil Jackson ai tempi. Hanno almeno un contratto al massimo salariale da offrire, e credo proprio che arriveranno ad un giocatore importante. Non so chi, ma sono in una posizione ottima

– Adrian Wojnarowski sul futuro dei New York Knicks –

I New York Knicks guardano al 2019

Il monte salari dei New York Knicks è per la stagione 2018\19 ancora occupato dai pesanti contratti di Enes Kanter (il turco guadagnerà 18.6 milioni di dollari per la prossima stagione), Courtney Lee, e soprattutto di Joakim Noah.

Il figlio di Yannick arrivò a New York nell’estate 2016, dopo aver firmato un contratto per 4 anni e 72 milioni di dollari complessivi. Infortuni ed un rapporto pessimo con l’allora head coah Jeff Hornacek hanno presto fatto di Noah un peso morto in casa Knicks.

Jimmy Butler e Kyrie Irving, oggetti del desiderio dei New York Knicks?

La scadenza dei contratti di Kanter e Lee, e la possibilità di utilizzare a partire dal primo di settembre la clausola di “stretch provision” sul contratto di Noah, daranno a New York la possibilità di offrire nell’estate 2019 un contratto al massimo salariale ad uno dei giocatori di punta disponibili durante la prossima free agency.

La scommessa dei New York Knicks è che l’arrivo del nuovo coach David Fizdale, il recupero fisico di Porzingis e le buone prestazioni di Frank Ntilikina e della scelta numero 9 all’ultimo draft Kevin Knox, possano rendere di nuovo, e finalmente, New York una destinazione NBA ambita, dopo anni di malagestione e scelte fallimentari.

 

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment