fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti Iguodala-Warriors, finisce la storia: il primo tassello della dinastia

Iguodala-Warriors, finisce la storia: il primo tassello della dinastia

di Kevin Martorano

Nelle ultime ore è arrivata la notizia che ci ha comunicato della fine della storia d’amore Iguodala-Warriors con il suo passaggio ai Memphis Grizzlies (dove dovrebbe però ricevere un buyout), una notizia che sicuramente tutti i tifosi Warriors non avrebbero mai voluto sentire.

Andre Iguodala approdò ai Golden State Warriors nel 2013 e sin dall’inizio si dimostrò un eccezionale uomo spogliatoio oltre ad essere un giocatore formidabile; il suo primo anno non fu eccezionale a livello di successi di squadra, in quanto i suoi Golden State Warriors vennero eliminati al primo turno di Playoff dai Los Angeles Clippers per 4-3, ma le basi per costruire una squadra di successo c’erano tutte: infatti si cominciarono ad intravedere le doti balistiche di Stephen Curry e Klay Thompson, mentre Draymond Green iniziava a mostrare al mondo di essere un difensore pazzesco (e negli anni successivi si trasformò, come tutti sappiamo, in un eccezionale all around player).

UN RAPPORTO MERAVIGLIOSO

Andre Iguodala si è mostrato ancora una volta cuore pulsante dei Warriors

Stephen Curry e Andre Iguodala.

Quello tra Iguodala-Warriors è stato un rapporto meraviglioso, in quanto l’atteggiamento del giocatore ex Nuggets era esemplare: mai una parola fuori posto, mai una lamentela ed uno spirito di squadra che solo chi ha qualcosa di speciale dentro ha; infatti sin dal suo approdo ai Golden State Warriors Iguodala non si fece problemi a partire dalla panchina, cosa che non si vede tutti i giorni in un giocatore All Star. Nella stagione successiva i Golden State Warriors iniziano ad essere una macchina perfetta, tant’è vero che riescono ad agguantare le NBA Finals dopo aver spazzato via in ordine i New Orleans Pelicans, i Memphis Grizzlies e gli Houston Rockets, fino ad incontrare i Cleveland Cavaliers di LeBron James in finale, i quali avevano spazzato via gli Atlanta Hawks primi in classifica nella Regular Season per 4-0; è proprio nelle NBA Finals 2015 che arriva il culmine della carriera di Andre Iguodala e dove si corona il matrimonio Iguodala-Warriors: Andre disputa una serie favolosa, in cui fa registrare 16.3 punti, 5.8 rimbalzi, 4.0 assist e 1.3 palle rubate di media, tirando con il 40% da 3 punti. Non è abbastanza vero? Vero: infatti Iguodala il suo meglio lo da nella metà campo difensiva, dove mette in campo una difesa su LeBron James (non l’ultimo arrivato dunque) fuori dal comune, semplicemente da antologia, costringendolo spesso a sudare le proverbiali sette camicie per segnare un canestro o anche per giocarsi un semplice uno vs uno, visto che le mani di Iguodala sono diaboliche quando tentano di rubare un pallone. La serie si concluderà sul punteggio di 4-2 per i Golden State Warriors, con Andre Iguodala che verrà premiato con il titolo di MVP delle Finals. 

IGUODALA-WARRIORS: STORIA DI UN GIOCATORE SPECIALE

Andre Iguodala in difesa su LeBron james in una delle tante NBA Finals tra Golden State e Cleveland.

Ma perchè quello tra Iguodala-Warriors è stato un rapporto così speciale? Perchè il giocatore si è fatto amare così tanto dai propri tifosi e dai propri colleghi? Semplice, perchè Iguodala è un giocatore speciale. Infatti stiamo parlando di un giocatore in grado di cambiare l’inerzia di una partita da solo, che sia con una schiacciata in contropiede o con una palla recuperata o con un rimbalzo. Andre Iguodala è stato amato dal popolo Warriors perchè è stato il primo vero tassello della dinastia Warriors, perchè è sempre stato l’agente speciale difensivo sulle stelle avversarie e che ogni volta rappresentava un incubo per chi doveva subire la sua difesa.

Inoltre Iguodala si è sempre fatto trovare pronto, in ogni situazione ed in ogni momento della partita, tant’è vero che i tiri importanti li ha quasi sempre segnati, oltre alle tante difese decisive vincenti (LeBron James e Chris Paul ne sanno qualcosa). Insomma, quello tra Iguodala-Warriors sarà un amore che non verrà mai dimenticato.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi