Lite KD-Green: i Warriors puniscono Draymond. La scelta di Kerr
124856
post-template-default,single,single-post,postid-124856,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Lite KD-Green: i Warriors puniscono Draymond. La scelta di Kerr

infortunio green

Lite KD-Green: i Warriors puniscono Draymond. La scelta di Kerr

Aria tesa in casa Warriors dopo il ko della scorsa notte contro i Los Angeles Clippers. A prendere la copertina delle cronache è stata la lite Green-Durant avvenuta al termine dell’ultimo quarto quando Kevin che ha rimproverato al compagno di aver gestito in maniera pessima l’ultimo possesso.

Lo scambio di “opinioni” è avvenuto in panchina mentre le squadre si preparavano in vista dell’overtime, vinto poi dai losangelini, con il numero 35 davvero infuriato per il mancato passaggio da parte del lungo americano. Ma vediamo nel dettaglio cosa è esattamente accaduto.

Lite Green-Durant: la ricostruzione

Passami quel fot***o pallone!”, ha detto Durant a Green aggiungendo una lunga serie di imprecazioni alla sua frase. Una sedia di distanza tra i due, con la tensione che sale e Klay Thompson si va a sedere fra i due. Dopo le indicazioni di coach Kerr, Kevin viene allontanato da Andre Iguodala mentre urla in maniera provocatori: “Dai, guarda che sono qui per provare a vincere una partita…”, mentre DeMarcus Cousins cerca calmare Draymond provando a farlo restare concentrato sul match.

Lite KD-Green: chieste spiegazioni a Draymond nel post gara

I compagni di squadra hanno voluto chiarire le motivazioni della lite Green-Durant parlando con Draymond subito dopo il ko con i Clippers negli spogliatoi. Punto centrale, ovviamente, il fatto che il giocatore abbia tenuto il possesso del pallone negli ultimi secondi decisivi, che avrebbero potuto dare la vittoria a Golden State, invece di passare la palla a Kevin per il tiro decisivo. Il tutto ha contribuito ad aumentare i decibel nella stanza.

Secondo indiscrezioni una volta negli spogliatoi, Durant si sarebbe vestito in fretta, uscendo ancor prima che i giornalisti potessero assediare la porta della stanza dei Warriors. Anche Green avrebbe snobbato i media rilasciando soltanto una breve dichiarazioni: “Non voglio parlare, scrivete quello che volete”.

Le parole di Livingston sulla lite Green-Durant

L’unico a fermarsi per cercare di chiarire la situazione nel post partita è stato Shaun Livingston, uno dei veterani di Golden State, a presentarsi ai microfoni: “E’ solo spirito di squadra. I ragazzi volevano un risultato diverso da quello che abbiamo avuto. Draymond ha perso il pallone e gli altri pensavano che avrebbe potuto passarlo ad altri giocatori più liberi, non hanno capito la sua scelta. Sono cose che accadono nello sport. È positivo vedere il fuoco, la voglia e le emozioni di chi continua a tenerci e a voler sempre vincere”.

La decisione di Kerr sulla lite Green-Durant

E’ notizia di pochi minuti fa: Steve Kerr ha punito Draymond Green per la lite con Kevin Durant. Il lungo dei Warriors non giocherà il match casalingo di questa notte, ore 04:30, contro Atlanta, come riportato da Adrian Wojnarowski di ESPN sul proprio account Twitter.

 

Andrea Notari
notus90@hotmail.it

Andrea Notari, redattore per NBAPassion.com

1 Comment
  • Anonimo
    Posted at 16:29h, 14 Novembre Rispondi

    Steve Kerr e ricchione

Post A Comment