Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Kings, Walton non rischia l’esonero: verso la permanenza fino a fine stagione

Kings, Walton non rischia l’esonero: verso la permanenza fino a fine stagione

di Francesco Schinea
luke walton kings

Nonostante i risultati deludenti ottenuti sul campo, Luke Walton dovrebbe rimanere sulla panchina dei Sacramento Kings almeno fino al termine della stagione, salvo un tracollo nel post All-Star Game. Come riportato da Sam Amick e Jason Jones di The Athletic, questa decisione è dettata soprattutto da motivi economici.

Luke Walton ha infatti ancora un contratto di due anni da 11.5 milioni di dollari, e visti i problemi economici causati dalla pandemia (circa 100 milioni di perdite), la dirigenza dei Kings non vorrebbe continuare a pagare contemporaneamente sia l’ex coach dei Lakers che un eventuale nuovo allenatore.

Vanno per√≤ tenute in considerazione anche le parole del GM Monte McNair, che aveva indicato il 2020/21 come un anno di transizione per un progetto a lungo termine. A ci√≤ si aggiungono gli apprezzamenti di De‚ÄôAaron Fox al proprio coach, insieme ai miglioramenti di Marvin Bagley III (14.1 punti e 7.6 rimbalzi di media) e all’ingresso del rookie¬†Tyrese Haliburton (13.2 punti, 5.4 assist e 3.6 rimbalzi a partita).

Nelle scorse settimane non era per√≤ passata inosservata la diatriba fra Walton e il padre di Marvin Bagley, che¬†aveva condiviso pubblicamente via¬†Twitter¬†la sua posizione riguardo la gestione di suo figlio in squadra. ‚ÄúIl mio messaggio √® sempre lo stesso”, aveva risposto il coach. “√ą una questione tra di noi. Siamo coinvolti e lo siamo insieme. Siamo un gruppo che tiene tutto dentro lo spogliatoio e non ascoltiamo nulla di simile. Che le cose vadano bene o male, non possiamo permettere che situazioni di questo genere possano distrarci e disunirci.‚ÄĚ

I Kings stanno attraversando un momento estremamente complicato, avendo ottenuto solo 2 vittorie nelle ultime 13 partite. La striscia di 9 sconfitte consecutive ha contribuito al record di 14-22 che li piazza attualmente al tredicesimo posto nella Western Conference, con 5 partite di distanza dall’ottavo posto. Nulla √® comunque perduto, considerando il fatto che c’√® ancora tutto il per provare a centrare l’accesso ai play-in, a patto di recuperare terreno nella seconda parte di stagione.

You may also like

Lascia un commento