fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Sixers-Celtics, Ben Simmons domina la partita, Brown: “Ha dettato il ritmo”

Sixers-Celtics, Ben Simmons domina la partita, Brown: “Ha dettato il ritmo”

di Michele Gibin

No, Ben Simmons non ha tirato da tre punti, ma la tenera difesa dei Boston Celtics non ha impedito al giocatore australiano di dettare i ritmi i campo e chiudere con una prova da 24 punti, 8 rimbalzi e 9 assist la prima uscita stagionale dei suoi Philadelphia 76ers.

107-93 il risultato finale al Wells Fargo Center di Philadelphia tra Sixers e Celtics, l’intero colossale quintetto di coach Brett Brown va in doppia cifra e Joel Embiid e Tobias Harris chiudono con una doppia doppia a testa, ma è la difesa la chiave della vittoria per i 76ers.

“Abbiamo fatto in modo che ogni loro attacco fosse difficile” Così SimmonsI Celtics hanno tanti giocatori di talento e noi ci siamo assicurati che i loro tiri fossero difficili, ed abbiamo fatto un buon lavoro di squadra“. I Boston Celtics hanno chiuso una partita difficile in attacco con il 36.7% al tiro (7 su 26 al tiro da tre punti), Kemba Walker il più in difficoltà all’esordio (appena 12 punti e 2 assist, con un brutto 4 su 18 al tiro). Serata difficile al tiro anche per Jayson Tatum (21 punti e 10 rimbalzi ma 8 su 22 al tiro), bene invece Gordon Hayward autore di 25 punti e top scorer per i bianco-verdi.

Sixers-Celtics, Horford da ex: “Sensazione strana, ma contento della vittoria”

Ben Simmons è talmente dotato sia fisicamente che mentalmente… una combinazione unica di fisico e talento, ha messo la sua firma sulla partita dal punto di vista atletico sin da subito” Così coach BrownIn attacco abbiamo avuto i nostri problemi al tiro, ma siamo riusciti a compensare con i tiri liberi“. Per i Sixers brutte percentuali al tiro da tre punti, ma ben 36 tiri liberi tentati, in una partita in cui i Boston Celtics hanno sbagliato 14 dei 34 tentativi dalla lunetta.

Stanotte è stata una partita dura per noi” Così Kemba Walker “Per me soprattutto, mi sentivo bene ma avrei voluto fare decisamente di più e giocare meglio. Impareremo dagli errori di oggi, non c’è altro da fare“.

Al Horford ha invece chiuso con 16 punti e 2 rimbalzi, e 5 falli (5 su 13 al tiro) la sua prima partita da ex Boston Celtics: “Strano giocare da avversario, però scendere in campo, giocare e vincere per chiudere una volta per tutte un capitolo è stato emozionante. Siamo contenti di come abbiamo giocato, siamo stati intensi ed abbiamo portato a casa la vittoria“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi