fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCleveland Cavaliers Bufera allenatori: Fizdale licenziato, i Cavs contro il coach?

Bufera allenatori: Fizdale licenziato, i Cavs contro il coach?

di Francesco Catalano

Dopo le tante voci, ora arriva davvero il licenziamento di David Fizdale. La dirigenza dei New York Knicks alla fine ha perso la pazienza e ha deciso di allontanare il coach insieme all’assistente Keith Smart come riporta Adrian Wojnarowski di ESPN. Una notizia che, come detto, era nell’aria dopo le ultime prestazioni disastrose dei Knicks. L’ultima, giocata nella notte passata, contro i Denver Nuggets al Madison Square Garden è stata un vero e proprio stillicidio. Si è vista una squadra senza un’idea di gioco e senza alcun riferimento in campo. Un tale sfasamento è riuscito a fare involvere anche il rookie RJ Barrett che nelle ultime uscite ha notevolmente diminuito le sue percentuali.

E’ vero, la squadra che aveva Fizdale non era delle migliori: non sono arrivati nomi altisonanti in free agency come quelli di Kevin Durant, Kyrie Irving e Kemba Walker. Tuttavia c’erano dei buoni prospetti su cui lavorare come RJ Barrett, Mitchell Robinson, Kevin Knox e Julius Randle accanto a qualche veterano d’esperienza come Marcus Morris e Taj Gibson. Ma Fizdale non è mai riuscito a dare un’identità di gioco a questo gruppo che si ritrova ora un record di 4 vittorie e 18 sconfitte. Difficile fare peggio.

Sembra che momentaneamente il ruolo di coach ad interim verrà occupato dagli assistenti Mike Miller e Pat Sullivan che avranno il triste compito di rendere meno amaro il patibolo di questa stagione.

Dopo Fizdale, ora rischia di saltare anche Beilein a Cleveland

Non sembra andare meglio a Cleveland per John Beilein. Shams Charania di The Athletic ha fatto trapelare che all’interno dello spogliatoio dei Cavs stanno emergendo sempre più malumori e ci sia una sorta di piccolo ammutinamento. I giocatori, a quanto pare, non ritengono Beilein adatto per allenare in NBA nonostante la sua lunga esperienza nei college. E indicherebbero l’assistente JB Bickerstaff, che vanta una lunga carriera da coach in NBA, come degno sostituto.

I Cavaliers non erano nemmeno partiti troppo male con un record di 4 vittorie e 5 sconfitte, ma poi è arrivata una miriade di insuccessi che ha condotto all’attuale parziale di 5 vittorie e 15 sconfitte.Non so dirti cosa sia accaduto. Quello che so è che non farò un passo indietro”. Queste le parole di Beilein. Sarà necessario ora vedere se i giocatori e la società vorranno ancora fare affidamento su di lui. In ogni caso anche in Ohio la situazione è estremamente tesa e delicata.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi