fbpx
Home NBANBA TeamsBoston Celtics Celtics-Nets, disastro Boston nel finale e LeVert li affossa con 51 punti

Celtics-Nets, disastro Boston nel finale e LeVert li affossa con 51 punti

di Francesco Catalano

Brutto scivolone per i Boston Celtics che perdono in casa 129 a 120 contro i Brooklyn Nets che gioiscono per i 51 punti di Caris LeVert. Coach Brad Stevens aveva dovuto fare a meno sin dall’inizio del suo giocatore più in forma, Jayson Tatum, per influenza. Ma contava sul ritorno in campo di Kemba Walker dopo i problemi che aveva avuto al ginocchio.

La partita sembrava diretta sui binari più congeniali ai padroni di casa. Nonostante le uscite forzate dal campo di Gordon Hayward e Jaylen Brown a partita in corso. L’ex Jazz ha subito una botta al ginocchio in uno scontro fortuito col compagno Daniel Theis e per precauzione è stato fatto uscire.  Brown ha invece avuto un problema al tendine del ginocchio. In ogni caso, ottima gestione delle due fasi del gioco per i biancoverdi e partita in cassaforte dopo aver chiuso il terzo quarto con 17 punti di vantaggio. O almeno così sembrava. Non era d’accordo però LeVert che si è letteralmente scatenato.

Coach Atkinson ad inizio terzo quarto era quasi rassegnato alla sconfitta. Infatti aveva schierato in campo tre panchinari (Chiozza, Luwawu-Cabarrot e Kurucs) al fianco di LeVert e DeAndre Jordan. Tuttavia, quando ha visto che LeVert non aveva nessuna intenzione di fermarsi ha rimesso in campo i titolari. Il prodotto di Michigan ha battuto da solo i Celtics nel quarto quarto e nell’overime: 37 a 36. I Nets si sono invece imposti di gruppo per 51 a 34 nell’ultimo periodo di gioco prima del tempo supplementare. Boston non subiva così tanti punti in un quarto dal lontano 1970!

Per i padroni di casa non ha funzionato nulla nel quarto quarto. A provocare l’overtime sono stati anche una serie di errori gratuiti dei Celtics. Come il fallo di Smart che a pochi secondi dal termine del match ha regalato due tiri liberi a LeVert che gli hanno permesso di portare l’incontro al tempo supplementare. E da lì in poi i Nets hanno avuto vita facile. Perché Stevens, dopo aver perso Hayward e Brown, non poteva più contare su Walker che era sottoposto a minutaggio ridotto per il rientro dall’infortunio. Dopo pochi minuti si è accomodato in panchina anche Smart, quindi il coach dei Celtics si è ritrovato a dover giocare l’overtime con solo i panchinari. Il risultato è presto servito: solo due punti segnati e vittoria Nets.

View this post on Instagram

👏🏽 @carislevert puts in two free-throws for 51 points on the night for the @brooklynnets!

A post shared by #NBATogether (@nba) on

Ovviamente l’euforia e i festeggiamenti in onore di LeVert e dei suoi 51 punti non sono mancati in casa Brooklyn. “Faccio fatica anche a commentare”  ha detto coach Kenny Atkinson. “Sto ancora cercando di raccapezzarmi. E’ proprio decollato, io ad un certo punto non ho chiamato più nessuna giocata. Quello è il momento in cui un allenatore deve fare un passo indietro”. Anche Kevin Durant si è complimentato con il compagno via Twitter definendo la sua prestazione un “capolavoro”.

A cosa è dovuta invece questa battuta d’arresto dei Celtics? Sicuramente all’assenza di Tatum che per questa squadra sta diventando fondamentale. Ma stanotte probabilmente è stata una di quelle serate storte. I tanti infortuni in campo hanno ridotto praticamente Stevens senza titolari. Poi la serata magica di LeVert ha fatto il resto.

I biancoverdi avranno la possibilità di rifarsi subito stanotte in casa dei Cleveland Cavaliers. E di riprendere la rincorsa ai Toronto Raptors.

https://www.instagram.com/p/B9Su44MAM2P/

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi